Eventi
Smerillo. "Le Parole della Montagna" dà l'arrivederci all'anno prossimo

Quando le parole tacciono si ode il silenzio. Generalmente è così ma alla conclusione della V edizione del festival "Le Parole della Montagna" il silenzio lascia qualcosa di più. Il “Silenzio”, tema della manifestazione per questo 2014, fa parecchio rumore dopo che per tre giorni personaggi di fama internazionale hanno condiviso con il pubblico, giunto a Smerillo (FM) da molteplici luoghi, le loro esperienze e riflessioni su questo tema.

Smerillo.
Silvio "Gnaro" Mondinelli, alpinista che vanta il primato di aver scalato quattordici vette da oltre 8.000 m

Perché ci si arrampica per strade non comodissime per arrivare in un paese piccolo e senza attrattive commerciali? Perché arrivano persone da ogni parte dello stivale proprio in questo posto?

La magia del luogo è indiscussa ed il festival fa da calamita. Ciò che davvero conta però è quello che le persone oggi riportano indietro tornando a casa:

Immagini: le foto della mostra di Aldo Bevilacqua “Into the Silence” toccano ciascuno di noi per quella voglia che ognuno può provare di “scappare dal mondo”, di vivere in solitudine. Uomini che hanno scelto l’eremitaggio con motivazioni le più disparate che hanno negli occhi una luce comune.

Poesia: la poesia “apre” il cuore e la mente, grazie anche ai giovani poeti che, con i nomi illustri della poesia contemporanea, hanno offerto le loro parole e ci sono riusciti perfettamente.

Parole: un pubblico attento ad assimilare parole ed esperienze e vivere così le stesse emozioni di chi le esprime. Carla Perrotti  con i suoi deserti, il vice Priore della comunità monastica di Bose Luciano Manicardi con le sue profonde riflessioni spirituali, gli alpinisti Spiro Dalla Porta Xydias con riflessioni sull’etica dell’alpinismo, Enrico Camanni sulla verticalità e Silvio “Gnaro” Mondinelli sulle esperienze degli “ottomila”. Con i loro racconti ognuno ha potuto vivere le stesse emozioni.

Silenzio: tema del festival, si è toccato con mano nelle appassionate parole di Spiro Dalla Porta Xydias che hanno innalzato lo spirito sui valori profondi dell’ascendere. Un pubblico silenziosissimo ed attento per sorbire ogni sfumatura del pensiero dello straordinario alpinista novantasettenne.

Musica: un gruppo di ragazzi pugliesi, Los Argonautas, hanno fatto scaturire, dal loro raccontare in musica e parole un viaggio per mare, la voglia dell’altezza della montagna. Musiche coinvolgenti ed una voce straordinaria.

Un briciolo di “follia”: quella che l’alpinista Silvio “Gnaro” Mondinelli, nel suo ribadirsi più volte come persona “normale”, fa trasparire dai racconti della sua collezione di “ottomila”. I numeri parlano. Una manciata di persone, tra i miliardi che abitano questo mondo, che sono riuscite in un’impresa come quella di toccare la cima dei 14 monti più alti del mondo senza l’uso di ossigeno, non rientra nei canoni di quotidiana normalità.

Questa V edizione del festival Le Parole della Montagna ha arricchito la mente ed il cuore anche a chi scalatore non è, avvicinando alle riflessioni proposte chi è sufficientemente curioso e chi ha passione e voglia di innalzarsi verso “l’alto”, qualsiasi esso sia.

Data la grande affluenza di quest'anno Smerillo dà l' arrivederci al prossimo anno con grandi previsioni per la VI edizione del festival dedicato alla montagna ed alle emozioni che essa è in grado di evocare in ognuno di noi.

Letture:1958
Data pubblicazione : 28/07/2014 10:57
Scritto da : Redazione
Commenti dei lettori
0 commenti presenti
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications