Eventi
"Le sue pietre, la sua anima", l'omaggio della montagna a padre Pietro Lavini

MONTEFORTINO Sabato 7 novembre nel Monastero di San Leonardo alla presenza di Autorità Civili e Religiose, si è svolta la cerimonia di inaugurazione della mostra fotografica LE SUE PIETRE, LA SUA ANIMA –omaggio a Padre Pietro Lavini, scomparso il 9 agosto 2015.

"La mostra, presentata dal Giornalista RAI Vincenzo Varagona - racconta Andriana Pierini - è stata inaugurata in occasione della tradizionale ascesa dei ceri, che da vari anni si svolge per la ricorrenza di San Leonardo, e per chi non ha potuto raggiungere il Monastero nel momento della inaugurazione ci sarà ancora la possibilità di visitarla visto che rimarrà aperta per un lungo periodo.
"Se è un suo progetto, lo porti avanti". Queste le parole con cui Padre Pietro mi ha salutata durante uno dei nostri ultimi incontri al Monastero San Leonardo, riferendosi al progetto fotografico che stavo realizzando con Lui. Con le mie immagini racconto il rapporto, purtroppo breve ma molto intenso, che ho vissuto con Padre Pietro negli ultimi anni della sua vita. Un susseguirsi di emozioni, attraverso il mirino della macchina fotografica, mi hanno legata ad una grande vita, ad un Maestro che con il suo sacrificio, unito al suo sorriso, pietra dopo pietra, sostenuto da un grande coraggio e da una grande fede, ha impegnato tutte le proprie energie sia fisiche che spirituali per restituire ai Monti Sibillini uno dei monumenti più antichi e più belli del nostro passato.
Un fiume di persone in cammino e composte sono partite, sabato scorso, a piedi dalla "Valleria" per raggiungere il Monastero di San Leonardo, scomparse a vista nel momento in cui si attraversa la Gola dell'Infernaccio come avvolte nel mistero dei luoghi leggendari della Sibilla per poi riapparire tra boschi e faggete, accompagnati dai suoni rilassanti della natura.
In più di trecento per rendere omaggio all'"eremita" dei Monti Sibillini e alla sua casa posata in mezzo al bosco, nel silenzio e nel raccoglimento, dove riposano la sua presenza e i suoi lunghi racconti, dove la sua figura esile e consumata, le sue mani assuefatte al duro lavoro, fiatano attraverso tutto quello che ora è visibile ai nostri occhi.
LE SUE PIETRE, LA SUA ANIMA: una mostra fotografica per ricordare Padre Pietro ritratto negli ultimi anni della sua vita; immagini appese a contatto con le sue pietre, come la sua anima e il suo respiro con il suo Monastero: indelebilmente uniti. Un omaggio per tutti coloro che non hanno avuto il privilegio di conoscerlo e di amarlo, un tentativo di restituire agli altri il tanto che ho ricevuto.
Mi corre l'obbligo di ringraziare le Monache Benedettine del Monastero Santa Caterina che mi hanno accolta e ospitata nella loro casa dandomi la possibilità di realizzare questa mostra fotografica e di ringraziare tutti coloro che mi hanno incoraggiata e sostenuta in questo progetto, dalla Diocesi di Fermo alla Provincia Picena Frati Minori Cappuccini, dalla Regione Marche alla Provincia di Fermo, il Parco Nazionale dei Monti Sibillini, i Comuni di: Montefortino, Santa Vittoria in Matenano, Potenza Picena, Amandola, Sarnano, Montegallo, Montemonaco, Smerillo, Comunanza e Force, il Comando Stazione Carabinieri di Montemonaco, la Guardia Forestale di Montefortino, la Protezione Civile di Montefortino e la Croce Rossa Italiana dei Sibillini. Infine un grazie alla Federazione Italiana Associazioni Fotografia, al Fotocineclub Recanati che mi ha generosamente aiutato nell'allestimento della mostra uniti dalla passione per la fotografia che condividiamo insieme. E naturalmente grazie a chi sabato scorso e nei prossimi giorni hanno avuto e avranno il piacere di vedere la mostra e condividere con me il ricordo di un grande Uomo".

Letture:2441
Data pubblicazione : 13/11/2015 08:04
Scritto da : redazione
Commenti dei lettori
0 commenti presenti
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications