Eventi
Due serate da tutto esaurito. Al teatro dell’Aquila la “Madama Butterfly” di Puccini. Secondo allestimento della stagione d’opera 2015

Torna l’Opera al Teatro dell’Aquila. Dopo l’apertura ad ottobre con il “Barbiere di Siviglia”, il 3 (recita in prelazione per le scuole) ed il 5 dicembre alle ore 21.00 va in scena la Madama Butterfly di Giacomo Puccini, nuova coproduzione della Rete Lirica delle Marche, costituita dai teatri di Ascoli Piceno, Fano (dove l’opera è stata già rappresentata nei giorni scorsi) e Fermo, con la consulenza artistica del M° Alessio Vlad e il coordinamento di produzione dell’Associazione Arena Sferisterio – Macerata Opera Festival.

Due serate da tutto esaurito. Al teatro dell’Aquila la “Madama Butterfly” di Puccini. Secondo allestimento della stagione d’opera 2015

L’allestimento è firmato da Pier Luigi Pizzi. Direzione d’orchestra affidata alla talentuosa bacchetta di Francesco Ivan Ciampa, alla guida di un cast di altissimo livello, che annovera artisti apprezzati presso importanti teatri italiani e stranieri: il soprano Donata D’Annunzio Lombardi nei panni della protagonista, il tenore Vincenzo Costanzo in quelli di Pinkerton, Damiano Salerno (Sharpless), Raffaella Lupinacci (Suzuki), Gregory Bonfatti (Goro), Alessio De Vecchis (lo zio bonzo), Andrea Porta (Yamadori), Aliona Staricova (Kate Pinkerton), Davide Filipponi (il commissario imperiale), Gianfranco Gricinella (l’ufficiale del registro), Carlo Cittadini (Dolore). Ballerini, Federico Melca e Marta Negrini. Completano la locandina artistica l’Orchestra Sinfonica Rossini e il Coro Ventidio Basso, preparato da Giovanni Farina.
“Dopo il successo del Barbiere, la grande Opera torna al teatro dell’Aquila con Madama Butterfly che avrà la firma prestigiosa del Maestro Pizzi. Una stagione che, complessivamente, si caratterizza per la qualità delle proposte e dei cast, la valorizzazione delle forze e delle risorse locali grazie alla preziosa ed efficace coproduzione con la Rete Lirica delle Marche ed il coinvolgimento delle scuole e dei giovani, con cui abbiamo intrapreso percorsi propedeutici alla musica lirica ed al linguaggio teatrale, per avvicinarli sempre più ed in modo originale alla fruizione della cultura e dell’arte” – hanno dichiarato il Sindaco Paolo Calcinaro e l’Assessore alla Cultura Francesco Trasatti.
Tra i graditi ritorni che registra questa produzione il più significativo è senz’altro quello di Pier Luigi Pizzi, uno dei grandi Maestri della regia lirica europea e non solo. È anche mago della luce, del colore, delle forme: architetto, scenografo, costumista, nella sua cinquantennale carriera ha firmato quasi 500 spettacoli curando regia, scene, costumi e luci, come in questo caso.
“L'adattamento della produzione di Madama Butterfly, nata nel 2009 a Macerata per i tre Treatri Storici delle Marche ha permesso di approfondire il carattere intimistico dell'opera – ha dichiarato il Maestro Pizzi - di evidenziare la psicologia dei personaggi, di trasmettere in modo più diretto l'emozione. Non rinnego lo spettacolo che si è visto allo Sferisterio, che anzi fu accolto con commosso consenso, ma qui in spazi più raccolti niente va perduto. È stata un'esperienza straordinaria per me e per tutti quelli che vi hanno partecipato. Raramente mi è stato dato di lavorare con tutti in perfetta comunione di spirito. Questo ha dato un senso all'operazione promossa dala Rete Lirica delle Marche, che con un risultato così alto, può andare fiera del suo impegno a favore del Teatro e della Cultura”.
Protagonista nel ruolo del titolo, il soprano Donata D’Annunzio Lombardi, una delle più incantevoli voci della lirica italiana, oltre ad essere una delle maggiori interpreti delle eroine pucciniane, riconosciuta come tale per le sue doti vocali e attoriali, premiata con il prestigioso Albo Oro Puccini dal Festival di Torre del Lago, ed entrata così in un élite di 14 artisti in tutto il mondo, insieme a nomi come Pavarotti, Domingo, Gigli e Ricciarelli.
A dirigere l’orchestra il M° Francesco Ivan Ciampa, poco più che trentenne si è esibito in prestigiosi festival e teatri e ha diretto numerose e prestigiose orchestre in Italia e all’estero riscuotendo sempre notevoli successi di pubblico e di critica. Già assistente di Pappano è attualmente assistente di Oren.
Tutto esaurito per entrambe le serate: all’anteprima per le scuole 700 presenze, con studenti provenienti dai seguenti Istituti: ISC FRACASSETTI; ISC DA VINCI, ISC BETTI; ITCGT CARDUCCI GALILEI; LICEO CLASSICO ANNIBAL CARO; LICEO SCIENTIFICO PARITARIO L. DA VINCI; LICEO SCIENTIFICO PORTO SANT’ELPIDIO, ISC NARDI PORTO S. GIORGIO; PRIMARIA DI MONTE VIDON COMBATTE.

Letture:2667
Data pubblicazione : 04/12/2015 11:22
Scritto da : Mery Pieragostini
Commenti dei lettori
0 commenti presenti
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications