Eventi
Sabato 22 e domenica 23 ottobre tipicità e archeologia per la Festa d’Autunno a Monte Rinaldo

Sabato 22 e domenica 23 ottobre torna “Tipicità e Archeologia – Festa d’Autunno” a Monte Rinaldo, piccolo borgo della Valle dell’Aso, organizzata dal Comune in sinergia con Pro Loco di Monte Rinaldo e Rete Museale dei Sibillini. Alle 17.30 del sabato presso la Sala Consiliare del Comune si svolgerà la conferenza "Monte Rinaldo sessanta anni dopo".

Sabato 22 e domenica 23 ottobre tipicità e archeologia per la Festa d’Autunno a Monte Rinaldo

Sarà l’occasione per fare il punto della situazione e parlare dell’area archeologica de La Cuma dopo il maltempo dello scorso giugno. Allora, la pioggia creò uno smottamento di acqua e fango dalla collina a monte dell’area archeologica che travolse una parte della recinzione invadendo parte degli scavi. E’ in corso un dialogo con la  Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio delle Marche per capire i prossimi passi da attuare in vista della riapertura il prossimo anno.

A "Monte Rinaldo sessanta anni dopo" interverranno, l’archeologo Filippo Demma, funzionario della Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio delle Marche; il Prof. Enrico Giorgi, docente di Metodologie della Ricerca Archeologica al Dipartimento di Storia Culture Civiltà Sezione di Archeologia Università di Bologna; la Dott.ssa Daniela Tisi, direttrice della Rete Museale dei Sibillini, e direttrice dell’area archeologica La Cuma e del Museo Archeologico.

La Cuma, una delle aree archeologiche più importanti del centro Italia, ha visto due principali campagne di scavi: la prima nel 1957 e la seconda tra il 1958 e il 1962, le quali portarono all’individuazione e alla parziale messa in luce del santuario, di epoca tardo ellenistica, e di strutture di età imperiale avanzata. “A distanza di sessant’anni da quel 1957, l’archeologo Filippo Demma ha realizzato una analisi dei giornali di scavo dell’epoca – spiega Gianmario Borroni, sindaco di Monte Rinaldo - e ha studiato i reperti disponibili. Sembra, quindi, aver chiarito a chi fosse dedicato il santuario e quali sono state le varie fasi di costruzione. Porterà la sua tesi proprio sabato a Monte Rinaldo. Uno degli obiettivi dell’Amministrazione Comunale nel 2017 – anticipa il sindaco Borroni - è organizzare una mostra fotografica con materiale storico relativo agli scavi. Per ora abbiamo circa 500 foto alcune delle quali mai viste dal pubblico”. Sempre sabato, dalle ore 18 apertura di stand gastronomici con prodotti tipici in centro storico e alle 21 musica dal vivo con "X-Beat Band" in Piazza Umberto I.

“Sfrutteremo le cantine dello storico Palazzo Giustiniani, - prosegue Gianmario Borroni - situato in piazza per la cena del sabato e il pranzo della domenica allestendovi tavoli e panche. Sia sabato che domenica all’interno della piazza la famiglia Nunzi, che ringrazio vivamente, ha messo a disposizione dei locali privati dove verrà allestita una esposizione di quadri del monterinaldese Luigi Nunzi e del montelparese Maurilio Beato. La domenica ci sarà anche un notevole numero di espositori, in crescita rispetto ad anni precedenti, con prodotti di artigianato ed enogastronomia”. Con inizio domenica alle 10, quindi, la mostra mercato si svolgerà sia in via Roma che in zona Belvedere Valdaso. Dalle ore 12 apertura stand gastronomici e dalle 15 stornelli, canti e danze popolari nell'antico borgo. A causa del recente terremoto che ha evidenziato alcune crepe nelle pareti, non potrà essere aperto il Museo Civico Archeologico, i cui reperti sono in perfetto stato di conservazione e non hanno riportato alcun danno. Ci saranno, invece, visite turistiche al centro storico con le guide messe a disposizione dalla Rete Museale dei Sibillini.

Letture:1728
Data pubblicazione : 19/10/2016 09:39
Scritto da : Redazione
Commenti dei lettori
0 commenti presenti
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications