Eventi
Mangiadischi Contest. Gli Universound si aggiudicano la finale. INTERVISTA

Si è svolta ieri sera presso la Sala Cipriani del Ricreatorio San Carlo la finale del Mangiadischi contest. In un San Carlo gremito la band di Chiaravalle ha avuto la meglio sui Lightpole e su Paolo Fratini.

Mangiadischi Contest. Gli Universound si aggiudicano la finale. INTERVISTA

"Qual è il nostro genere? Non lo sappiamo!"
Per uno come me, affetto da problemi ossessivi - compulsivi legati all'ordine e alla categorizzazione, l'intervista con i giovanissimi componenti degli Universound è stata particolarmente sfibrante. D'altronde avrei dovuto comprendere fin da subito la mentalità di un gruppo che rifiuta qualsiasi tipo di etichetta e che ne dà atto fin dalla scelta del nome:
"Ci siamo chiamati Universound perché il nostro progetto era inizialmente quello di dedicarci a cover di ogni genere, dal funky al reggae, fino ad abbracciare la totalità del panorama musicale."
A parlare è Davide Ballanti - Balla per gli amici - chitarrista classe 1996. Il progetto Universound nasce quattro anni fa, quando Balla propone al suo amico Leonardo, ora voce e sassofono del gruppo, di suonare insieme.
"Da piccoli suonavamo insieme nel parchetto vicino casa, ma portavamo avanti gruppi diversi. Un giorno gli ho detto – cazzo, ma perché non mettiamo su una band?"
A Balla e Leonardo Carletti si sono poi uniti Davide Barucca (tastiera), Samuele Brunori (basso) e Alessandro Della Lunga (batteria). Oltre alla giovanissima età, i ragazzi hanno in comune il fatto che studiano musica in diversi Conservatori sparsi per l'Italia (Pesaro, ma anche Bologna e Rovigo).
"All'inizio volevamo fare cover di vario genere e assorbirne le caratteristiche. Una sorta di palestra musicale in cui ognuno di noi portava in sala ciò che apprendeva in conservatorio per poi modificarlo, arrangiarlo, insomma dargli quell'originalità che trasforma una semplice imitazione di un brano in qualcosa di personale."
Un "periodo cover" durante il quale gli Universound si sono fatti le ossa suonando per i vari locali dell'anconetano e che si è poi concluso quando un giorno Balla si è presentato in sala prove con "Signorina", un pezzo scritto interamente da lui.
"É andato bene" dice Samuele "e da allora ci siamo buttati sugli inediti, con riscontri positivi. Possiamo dire che Signorina è arrivata nel momento giusto della nostra maturazione."
A metà tra Paolo Conte e Lucio Dalla, Signorina è probabilmente il brano più cantautoriale della band di Chiaravalle. Da quel momento in poi gli Universound si sono dedicati alla realizzazione di pezzi propri che ora sono pronti a registrare.
"Per questo abbiamo deciso di partecipare al Mangiadischi Contest." spiega Balla "Ne siamo venuti a conoscenza tramite il gruppo Facebook Musica nelle Marche dove Vittorio (Lauri, uno degli organizzatori del festival) aveva pubblicizzato l'evento. Il premio ci permetterebbe di registrare finalmente il Cd."
Cd che, fedele alla mentalità della band, spazia tra brani funky, pezzi reggae e melodie jazz e che perciò rifiuta qualsiasi tentativo di categorizzazione:
"Si tratta di un genere particolare, che non si è sentito troppo finora. Le nostre carte ce le giochiamo sul terreno dell'originalità." racconta Samuele "All'interno del Cd ci sono accenni dei vari generi ma anche un colore comune, quello Universound."
Un colore che parla di armonia e caos, di libertà da vincoli e schemi, ma anche di determinazione. Infatti il progetto stava per terminare quando il tastierista e il batterista originari sono andati a studiare a Milano, "ma noi" – spiega con orgoglio Davide - "abbiamo comunque portato avanti tutto. Da un momento all'altro ci siamo ritrovati – posso dirlo? -  con il culo per terra. Ma anche a distanza siamo stati compatti, presenti e determinati per portare avanti questo progetto."
Progetto che ha raggiunto la finale del Mangiadischi ed è pronto a spiccare il volo: leggero e libero, come la musica degli Universound.

Letture:3388
Data pubblicazione : 08/12/2016 15:43
Scritto da : Alessandro L. Minnucci
Commenti dei lettori
0 commenti presenti
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications