Eventi
"Musica per le città ferite". A Montefortino un concerto del Quartetto delle Marche

Farsi forza tutti insieme e che nessuno si senta lasciato solo. È la richiesta delle popolazioni e delle amministrazioni dei luoghi maggiormente colpiti dalle recenti catastrofi. "Credo che iniziative come queste siano importantissime, ringrazio per essere stati inseriti in questo progetto", ha affermato Maurizio Petrocchi, consigliere comunale di Montefortino, dove domenica 18 dicembre alle 18.30 il Quartetto delle Marche si esibisce per "Musica per le città ferite" nell'ex stabilimento della Tinnea.

"In prossimità delle feste credo sia ancora più necessario e doveroso essere vicino alle nostre comunità. Eventi come questo servono a riaccendere lo spirito natalizio, della solidarietà e fratellanza, a far sì che nessun cittadino non si senta mai lasciato solo. Con la musica si vuole fare proprio questo: rallegrare gli animi e farsi forza unitamente", ha concluso Petrocchi.
"La catastrofe", nelle parole di Massimo Mari, psichiatra dell'Area Vasta 2 ASUR incaricato dalla Regione Marche come coordinatore dell'ascolto psicologico nelle tendopoli, "regala scenari drammatici all'esplicazione dell'arte. Ringraziamo queste popolazioni dello sforzo di riumanizzazione sociale che ci permettono di compiere".
Musica per le città ferite è un progetto ideato dal dottor Mari e da Andrea Trettaccone, consigliere dell'associazione musicale Appassionata, che è anche associazione di promozione sociale e parte di MarcheConcerti, che racconta: "Noi offriamo musica, in questo progetto nessun genere è escluso. Nei tre concerti di "Musica per le città ferite" abbiamo inserito proposte che vanno da Mozart ai Coldplay, da Haydn a Justin Bieber, dalla samba a Battiato. È il nostro modo di regalare affetto alle persone colpite".
Il concerto si tiene domenica prossima alle 18.30 nell'ex stabilimento della Tinnea in località Tre Ponti a Montefortino ed è a ingresso libero.
Il Quartetto delle Marche - formato da David Taglioni, Giuditta Longo, Aurelio Venanzi e Andrea Agostinelli - si esibisce in un programma artistico che spazia da Franz J. Haydn con brani dal Quartetto Op.33 n.2 alla Cavatina dal Quartetto op.130 di Beethoven, di Joaquín Turina La Oración del Torero, il Quartetto n.5 Dei Capricci di Gian Francesco Malipiero e, per chiudere, di Giovanni Sollima Dal viaggio in Italia: Federico II.
"Musica per le città ferite" è resa possibile grazie alla collaborazione della Regione Marche e dei Comuni di Pieve Torina, Montefortino e San Benedetto del Tronto, del GUS - Gruppo Umana Solidarietà, della Onlus 180 Amici L'Aquila, delle associazioni Amici della Musica 'Guido Michelli' di Ancona, l'Ente Concerti di Pesaro, SiAmo San Benedetto, Marcheliving e SOS Roccafluvione. Sostenitori dell'iniziativa sono il Rotary Club di Macerata e l'Ordine degli Architetti della Provincia di Macerata.

Letture:1645
Data pubblicazione : 16/12/2016 17:55
Scritto da : Redazione
Commenti dei lettori
0 commenti presenti
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications