Eventi
Fermo Attivo. Abbiamo incontrato Bibi Iacopini, organizzatore dell'evento e amante del "museo a cielo aperto" di Fermo

Fermo Attivo, giunta alla sua quarta edizione, tornerà a colorare le vie del centro storico di Piazza del Popolo a Fermo il 29 e 30 aprile e il primo maggio.
Abbiamo incontrato Bibi Iacopini, l'organizzatore dell'evento, che ci ha parlato del suo grande amore per Fermo e per le sue particolarità storiche e artistiche e di quanto sia importante l'arte come veicolo di condivisione.

Fermo Attivo. Abbiamo incontrato Bibi Iacopini, organizzatore dell'evento e amante del

Organizzatore della Mostra Mercato dell'Antiquariato e dell'Artigianato, che si tiene tutti i giovedì nei mesi di luglio e agosto in Piazza del Popolo, e della mostra Intanto che accoglie all'interno dell'ex mercato coperto numerose esposizioni, Bibi è da sempre un promotore della città di Fermo e delle sue bellezze.

Fermo Attivo è giunta quest'anno alla sua quarta edizione e ospiterà circa 90 espositori tra pittori e fotografi nel centro storico di Fermo, in un itinerario che darà ai visitatori informazioni storiche del "museo a cielo aperto" che possiamo vantare.

"Quattro anni fa ho avuto una buona intuizione - dice Bibi -: offrire un format di valore turistico che andasse oltre la struttura museale. Quest'anno Fermo Attivo ha una valenza maggiore vista l'inagibilità della Pinacoteca e di molte chiese del centro storico. Nel nostro piccolo però saranno aperti al pubblico due luoghi poco visitati come la Chiesa del Monastero di San Girolamo, aperta tutti e tre i giorni, che dal '600 ospitava le Clarisse Cappuccine a Fermo e la Cripta della Cattedrale, visitabile solo il primo maggio, dove sono esposte le "corpora sante". Nella Cattedrale sarà possibile amminare anche un'antica tela che, attraverso un meccanismo manuale, scopre la statua di San Giuseppe."

"Il punto di partenza per Fermo Attivo sarà la Torre Matteucci - continua Bibi -. La Compagnia del Morlacchi stazionerà per tutti i pomeriggi dei tre giorni all'ingresso della Torre, visitabile al suo interno, e con costumi d'epoca ci farà fare un tuffo nel passato. Poi il percorso proseguirà con la visita all'antica sorgente del Palazzo Antico (Palazzo Artigianelli), adiacente alla Torre Matteucci. Qui nel 1995 venne ispezionato un cunicolo che raccoglieva le acque provenienti dal Girfalco e dalla Cavea del Teatro: noi adatteremo questo meraviglioso posto per un'esposizione fotografica destinata proprio al suo splendore."

"Dal Palazzo Antico sarà poi la volta di Corso Cefalonia, con i suoi meravigliosi chiostri e cortili, per arrivare poi in Via Recanati e Largo Don Minzoni. Qui dalla Chiesa di San Girolamo si risalirà per Via Porti e si tornerà sulla Piazza - spiega Bibi. Ci saranno incursioni all'improvviso ed esposizioni di artisti fermani e non solo; i locali del centro storico proporranno delle degustazioni particolari durante le tre giornate."

Oltre al Patrocinio del Comune di Fermo e all'Associazione "Il Bianco" di Patrizia Di Ruscio, la manifestazione è stata abbracciata dal Conservatorio di Musica "Pergolesi", dall'Istituto Tecnico Economico Tecnologico "Carducci-Galilei", dalla Contrada Fiorenza, dall'Associazione AlmadeTangoFermo e dali Instragramers.

Nei tre giorni di Fermo Attivo non mancheranno moltissimi altri appuntamenti come l'esposizione di auto d'epoca, la Biblioteca per Ragazzi che farà divertire i più giovani, i laboratori musicali del Cantiere Musicale, i concerti live di Dutch Nazari e Mircoli and Band e il facepainting a cura di Lucia Postacchini.

 

18042864_10213181225431305_63893278_o

18083776_10213181225391304_802489479_o

 

18111252_10213181225351303_1995830051_o

 

Letture:2508
Data pubblicazione : 22/04/2017 10:11
Scritto da : Alessandra Bastarè
Commenti dei lettori
0 commenti presenti
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications