Eventi
Martedì 25 aprile Italia Nostra organizza "Falerone - A piedi dal Teatro Romano alla chiesa di San Paolino"

Martedì 25 aprile 2017 ritorna - per la sua III edizione - "Falerone - A piedi dal Teatro Romano alla chiesa di San Paolino".  Per gli associati e gli amici di Italia Nostra, sezione di Fermo, un'occasione unica per “rivitalizzare” una cittadina duramente colpita dal sisma che ha colpito il Centro Italia. 

Martedì 25 aprile Italia Nostra organizza

"Sarà una affettuosa risposta a chi aspetta di rivedere la propria città rivivere i momenti migliori del suo recente passato, senza dimenticare che Falerone è una delle città più amate della nostra provincia. La sua storia viaggia in parallelo con quella di Fermo e si perde, parimenti, nei periodi più remoti e gloriosi della nostra storia. Sarà inoltre l'occasione per dimostrare che il cuore di Italia Nostra è sempre vicino ai nostri conterranei così duramente colpiti.
Appuntamento alle ore 9,30 davanti al Teatro Romano dove sarà possibile lasciare l’auto per poi riprenderla fruendo di un pullmino messo a disposizione dell'Amministrazione Comunale; il pullmino sarà disponibile anche per accompagnare quanti hanno fatto l'intero percorso a piedi dalla chiesa di San Paolino al ristorante "Le loggette" dove ci ritroveremo per il pranzo.
Per quanti si cimenteranno con la passeggiata, a metà tragitto ci sarà l'opportunità di un servizio di ristoro (Agriturismo Bonfigli, in Contrada Piagge). Per tutto il percorso (Teatro Romano, Acquedotto, Anfiteatro Romano, ecc.) ci sarà un adeguato servizio guida e la chiesa di San Paolino verrà dettagliatamente illustrata dopo i recenti restauri.
Per ragioni organizzative, si raccomanda di far pervenire le adesioni al pranzo il più presto possibile.(n.tel. 0734 228628).

 

Perché San Paolino?
San Paolino era stato vescovo di Nola all'inizio del secolo V. In Campania era raffigurato in abito vescovile, con il suo pastorale e, a volte, gli erano dipinti accanto alcuni oggetti come le catene (a memoria di uno schiavo liberato), un annaffiatoio, una vanga e un paniere, simboli del suo essere stato un giardiniere benevolo e umile.
Di questo santo si sa che assunse la difesa dei cristiani contro le aggressioni dei Goti di Alarico. Dato che i faleronesi avevano subito più volte le devastazioni della loro città, è pensabile che, oltre che per la mite vita comunitaria, San Paolino fosse caro e venerato qui per il suo coraggio contro i devastatori. Si ha l'impressione che la chiesetta fu ricostruita nel secolo VI, secondo lo stile bizantino, dato il forte influsso dell'arte di Ravenna. La pittura più antica che sia ricordata raffigurava l'immagine di Gesù Cristo Risorto contemplato da quattro santi: san Paolino, san Francesco d'Assisi, sant'Antonio abate, san Francesco Saverio. Nei documenti dei Decimari dell'archivio vaticano notiamo che la chiesa di san Paolino di Falerone era tributaria di Roma negli anni dal 1290 al 1299 per la decima pagata al papa. Fino a tempi recenti rimase l'usanza di solennizzare nella chiesetta la Pasqua, mentre il giorno seguente veniva organizzata una grandiosa processione delle confraternite."

Letture:1769
Data pubblicazione : 22/04/2017 10:24
Scritto da : Redazione
Commenti dei lettori
0 commenti presenti
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications