Eventi
Musica e parole di Ricky Portera per i detenuti del carcere di Fermo: un regalo in poesia

Ricky Portera, storico chitarrista degli Stadio, ha portato un piccolo concerto dietro le sbarre della casa di reclusione di Fermo, perché le note e le emozioni non conoscono confini.

Musica e parole di Ricky Portera per i detenuti del carcere di Fermo: un regalo in poesia

Un incontro di musica e parole, di poesia e di canzoni, di cuore e di emozioni. E’ andata così nel carcere di Fermo, ospite d’eccezione il chitarrista Ricky Portera, storico musicista al fianco di Lucio Dalla, tra i fondatori degli Stadio, mitica spalla rock di tantissimi nomi della musica italiana. Con grande generosità Portera ha concesso un’ora e mezza del suo tempo con i detenuti a Fermo.

Con Portera anche la giornalista de Il Resto del Carlino Paola Pieragostini che ha scritto un libro sulla storia del chitarrista: "Ci sono cose che non posso dire". L’incontro ha preso le mosse dal libro ma è finito, come prevedibile, in musica, a cantare, a raccontarsi, a sorridere e a commuoversi. A parlare di Lucio Dalla e di Vasco Rossi con cui Portera ha frequentato una scuola di canto, a raccontare di incontri emozionanti e di donne belle come Anna Tatangelo, di musica che si intreccia con la vita e con le giornate, nella storia di un musicista appassionato, profondamente rock, dall’anima pure a generosa.

Un incontro fortemente voluto dalla direttrice del carcere, Eleonora Consoli e dall’area trattamentale diretta da Nicola Arbusti, in collaborazione con la Polizia Penitenziaria in questi giorni diretta dalla vice comandante Loredana Napoli. A sostenere il piccolo concerto l’imprenditrice Alessandra Petracci, presente in carcere, così come il garante dei detenuti Andrea Nobili che ha apprezzato l’iniziativa, la poesia che si porta dietro le sbarre è sempre una boccata d’aria pure per uomini spezzati dalla vita. Le fotografie portano la firma di Giacomo Maroni, fotografo di talento, che ha saputo cogliere momenti di grande intensità.

E lui, Portera, non si è sottratto, ha cantato brani noti e ha chiuso con Albachiara, i detenuti hanno accompagnato musica e parole e se ne sono andati con un autografo e un ricordo bello nel cuore, per una mattinata speciale e per l’incontro con delle persone veramente generose.

Letture:1748
Data pubblicazione : 27/11/2017 11:00
Scritto da : Redazione
Commenti dei lettori
0 commenti presenti
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications