Eventi
Fermo. Nella cornice dell'ex Mercato Coperto arriva "Intanto": 180 esposizioni tra arte, sisma e memoria

Domani, sabato 16 dicembre, l’inaugurazione dell’ottava edizione di “Intanto. Il mercato coperto… degli artisti”. L’ideatore Bibi Iacoponi, con la collaborazione di Patrizia Di Ruscio dell’Associazione “Il Bianco” e con il patrocinio del Comune di Fermo, della Provincia di Fermo e della Fondazione Cassa di Risparmio di Fermo, torna a dare vita all’ex Mercato Coperto, a Piazzale Azzolino, con le esposizioni delle opere di circa 185 artisti.

Fermo. Nella cornice dell'ex Mercato Coperto arriva

Patrizia Di Ruscio ha dato il la alla conferenza stampa: “All’ingresso della Mostra, subito sulla sinistra, potete vedere la mia installazione di un manichino con indosso la giacca da circo: è proprio questa la matrice dell’esposizione. Tutte le opere d’arte sono la rappresentazione del grande circo, ognuna con la propria esperienza di vita. Bibi è così il nostro “pifferaio magico” che convoglia le energie in questo splendido spazio.”

Le fa eco Bibi Iacopini: “L’intesa tra me e Patrizia è sempre stata forte e io effettivamente mi sento un “aggregatore” di idee, di opere, di spazi, di persone. Quest’anno le opere di Patrizia rappresentano il jazz in ogni sua forma e il pianoforte, messo a disposizione di chiunque ci si voglia cimentare, ne è il simbolo.”

“Siamo arrivati all’ottava edizione  –  continua Bibi  - ma a me sembra ieri che decidemmo di dare vita all’ex Mercato Coperto. In otto anni sono passati per questa meravigliosa struttura che guarda al cielo, allo spazio e all’apertura circa 350 artisti tra confermati e non. Per non essere una galleria d’arte è una grande soddisfazione.”

Con un excursus Bibi ricorda il fantastico progetto dell’Ingegner Carrioli che per la costruzione innovativa di mille metri quadri di Piazzale Azzolino vinse anche un riconoscimento a Milano.

“Come ogni anno pittori, fotografi e scultori daranno animo allo spazio espositivo – spiega Bibi. Angela Valentini ha potuto finalmente trovare una collocazione per i suoi splendidi arazzi, Mauro Postacchini il giorno dell’inaugurazione, con una spiegazione critica, darà voce alla sua opera “Espalibur, la pala nel cemento”.  Domenica 17 ci sarà un reading di poesie di Anna Maria Daina e come da due anni a questa parte, prima con Mario Dondero e poi con Eliberto Guidi, anche quest’anno ci sarà uno spazio dedicato.”

“Quest’anno, è da ricordare purtroppo come un anno pieno di lutti – dice emozionato Bibi. Quest’anno la nostra comunità si è sentita sfortunata ma dobbiamo pensare che c’è chi è stato molto più sfortunato di noi. Perdere tutto, in primis i beni materiali ma soprattutto quelli umani, gli amici, gli affetti e le abitudini. Non immagino cosa potrei provare se ora qualcuno mi dicesse “lascia la tua Città perché devi trasferirti in una struttura diversa”. Per me sarebbe un grande dolore e mi sento vicino a chi ha dovuto subire questo trasferimento a causa del sisma. Quest’anno lo spazio dedicato è riservato proprio al terremoto, all’esodo, all’accoglienza, con tre filoni diversi rappresentati dagli artisti Ennio Brilli e Gianfranco Mancini e dal progetto #ripartidaisibillini, che con la vendita dei prodotti tipici sostiene con la solidarietà i Comuni colpiti dal sisma.”

“Uno spazio dedicato anche all’ingresso è riservato a Teo Tini, - continua Bibi - storico collaboratore della Biblioteca Spezioli di Fermo e artista, morto la primavera scorsa. Un ritratto di lui al centro dell’esposizione e quattro sue opere d’arte che riprendono il color vino e le sue sfumature, che lui creò appositamente per un’edizione di Intanto.”

“Quest’anno ci sarà anche una new entry: sarà possibile acquistare il vino di “Intanto”, bianco o rosso, prodotto dall’azienda Terra Fageto di Pedaso.”

La Mostra sarà visitabile da domani fino al 7 gennaio dalle ore 16 alle ore 20.

 

25441024_10215493776443635_768213714_o

 

25463804_10215493778923697_955048760_n 

 

25445391_10215493776043625_1680045409_o

 

25436332_10215493776883646_440571494_n

 

25434424_10215493776003624_2054528364_o

 

25434129_10215493777083651_762587061_o 

 

25401096_10215493776603639_1924869121_o

 

25393962_10215493778683691_1405819037_n

Letture:1918
Data pubblicazione : 15/12/2017 12:42
Scritto da : Alessandra Bastarè
Commenti dei lettori
0 commenti presenti
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications