Eventi
Porto San Giorgio. Cesare Catà lancia la quarta edizione di Shakespeare on the Beach e Loira lo applaude: “Ha rivoluzionato il modo di fare cultura nel nostro territorio”

L'estate è alle porte e, come ormai tradizione per Porto San Giorgio, allo chalet Calypso sta per tornare l'appuntamento con “Shakespeare on the beach”, la serie di lezioni-spettacolo sulle opere del drammaturgo inglese riproposte in spiaggia e al tramonto dal filosofo Cesare Catà.

Porto San Giorgio. Cesare Catà lancia la quarta edizione di Shakespeare on the Beach e Loira lo applaude: “Ha rivoluzionato il modo di fare cultura nel nostro territorio”

“Si tratta di una delle manifestazioni che caratterizzano maggiormente l'estate sangiorgese e in generale l'offerta culturale di questa città – evidenzia il sindaco di Porto San Giorgio Nicola Loira -. Nel nostro territorio ci sono state e ci sono ancora tante persone di altissimo profilo e valore culturale, ma se ce n'è una che la cultura l'ha davvero rivoluzionata, questa è Cesare Catà”.

Secondo il sindaco, infatti, a Catà va riconosciuto il merito di aver portato la cultura in luoghi inconsueti e di essere riuscito a coinvolgere in maniera massiccia i giovani, sia tra gli attori e i collaboratori che tra il pubblico. Un pubblico, nota lo stesso Loira, che ai suoi spettacoli è sempre estremamente variegato: “Si possono incontrare sia il professore del liceo classico in pensione che il ragazzo giovanissimo – notano il primo cittadino e l'assessore alla cultura Elisabetta Baldassarri – perché con Catà la cultura, lungi dal rimanere elitaria, diventa invece strumento di coinvolgimento”.

 

Format che vince non si cambia, al massimo si amplia: anche quest'anno gli spettacoli inizieranno all'incirca 45 minuti prima del tramonto, saranno portati in scena da sei attori (diversi di appuntamento in appuntamento, ma sempre rigorosamente marchigiani e quasi esclusivamente provenienti della province del sud della Regione) con l'accompagnamento di un musicista locale che proporrà prevalentemente musiche originali.

Quest'anno, però, gli appuntamenti diventano sei (si comincia il 6 giugno con Macbeth e si termina l'11 luglio con l'Amleto, in mezzo Misura per Misura il 13 giugno, Re Lear il 20, I Due Gentiluomini di Verona il 27 e Riccardo II il 4 luglio) e un videomaker realizzerà delle riprese degli spettacoli che diventeranno poi dei trailer per quelli successivi.

Finiti gli spettacoli sulla spiaggia (che si terranno anche in caso di pioggia), l'estate di Catà proseguirà a Rocca Tiepolo con quattro appuntamenti dedicati alle scrittrici ribelli: si parte il 25 lugio con Emily Bronte, si continua l'1 agosto con Anne Sexton, l'8 con Pamela L. Travers e la sera di Ferragosto con Veronica Franco.

Infine sempre Rocca Tiepolo ospiterà il 25 agosto anche una riproposizione di “Shakespeare e altre fregnacce”, monologo che durante l'inverno ha girato per i teatri di tutta la regione e che propone un viaggio ironico e inusuale attraverso quattro grandi passaggi shakesperiani tratti dal Giulio Cesare, Molto rumore per nulla, Amleto e Sogno di una notte di mezza estate.

Shakespeare on the beach è uno degli eventi di maggior rilievo dell'associazione – commenta Lorenzo Palmieri, presidente di Lagrù, organizzatrice della rassegna – e solo la sinergia e le collaborazioni tra enti pubblici e privati permettono la nascita di manifestazioni di questo tipo”.

 

Ma la quarta edizione di Shakespeare on the beach assume anche un'importante valenza solidale. La manifestazione perorerà infatti la causa della Fondazione Sagrini, che accoglie persone in situazioni di difficoltà: madri con bambini, profughi e donne in stato disagio.

Partendo dalle convinzione, corroborata anche da una serie di studi americani, che attraverso i murales le zone degradate riacquisiscano una certa credibilità, la Fondazione Sagrini punta a realizzare un progetto volto alla ristrutturazione di un terrazzo interno e al suo abbellimento attraverso la street art.

Durante tutti gli appuntamenti di Shakespeare on the beach sarà attiva una raccolta fondi, alla presenza di un rappresentante della stessa fondazione Sagrini che si renderà disponibile a rispondere alle domande degli interessati.

Letture:6145
Data pubblicazione : 25/05/2018 14:05
Scritto da : Andrea Pedonesi
Commenti dei lettori
0 commenti presenti
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications