Eventi
Una mattinata per raccogliere i rifiuti della "Fogna Beach": gITA e Legambiente insieme per l'ultimo atto di "Puliamo il Mondo 2018"

Quest'anno Puliamo il Mondo, la manifestazione volta alla conservazione e alla valorizzazione dell'ambiente, celebra le sue nozze d'argento: l'iniziativa nata in Australia arrivò infatti in Italia nel 1993 e da allora, sotto la direzione di Legambiente, si è ripetuta ogni anno cercando di sensibilizzare in particolar modo i più giovani su tematiche sempre più importanti come, per l'appunto, quella della difesa dell'ambiente.

Una mattinata per raccogliere i rifiuti della

Anche in molti Comuni della Provincia di Fermo in questi giorni sono in corso diversi eventi che vedono spesso come protagonisti proprio i bambini delle scuole: un programma ricco di appuntamenti che si concluderà domenica presso la foce di Rio Vallescura con una mattinata dedicata alla pulizia della spiaggia organizzata da gITA e Legambiente, con la collaborazione di Coop Alleanza 3.0 e il patrocinio, oltre che dalla stessa Provincia di Fermo, anche del Comune capoluogo e da quello di Porto San Giorgio, che si dividono il tratto di costa in questione, da tutti conosciuto come "Fogna Beach".

 

L'iniziativa è stata presentata proprio nella sede della Provincia di Fermo e il vicepresidente Stefano Pompozzi, che detiene la delega ad ambiente e rifiuti, ne ha subito chiarito il valore: “Le tematiche in questione sono sempre state particolarmente care al nostro ente e da quando ci siamo insediati abbiamo subito portato avanti un lavoro importante, che ora da novembre si concretizzerà anche in attività ferree di contrasto all'abbandono indifferenziato dei rifiuti – spiega -. Stiamo lavorando ancora alla crescita del tasso della raccolta differenziata che, pur rimanendo per il momento l'ultimo nelle Marche, ha avuto un'impennata di dieci punti percentuali in quattro anni. Inoltre ci vantiamo di essere la Provincia con la minore produzione di rifiuti pro capite: tutto questo è importante, ma lo è altrettanto la presenza di soggetti che favoriscano azioni di sensibilizzazione come queste”.

 

Come detto l'iniziativa si svolge a cavallo tra i territori di Porto San Giorgio e Fermo. Nel capoluogo, dove il tasso di raccolta differenziata rimane ancora un cruccio (53,72% il dato nel 2017), dal suo insediamento la giunta Calcinaro e nello specifico l'assessore all'ambiente Alessandro Ciarrocchi hanno comunque messo in piedi una serie di importanti iniziative volte al miglioramento del servizio ed è lo stesso Ciarrocchi a lodare lo spirito che anima l'iniziativa di domenica: “Mi è piaciuto l'approccio – confessa – che non è stato esclusivamente quello di pulire perché regna la sporcizia, ma più che altro di pulire per dare una diversa immagine delle città e sensibilizzare tutti sull'importanza di questi temi. Fermo e Porto San Giorgio hanno una forte vocazione turistica: il mare è una risorsa e dobbiamo mantenerlo nelle migliori condizioni”.

 

Andando più nello specifico del programma di domenica, i partecipanti (l'invito è aperto a tutti) si ritroveranno alle 9:30 presso Rio Vallescura, di fronte al Grattacielo: alle 10 ci sarà la distribuzione del materiale per la raccolta dei rifiuti, a cura delle due amministrazioni comunali, e l'inizio delle operazioni di pulizia, che si protrarranno fino alle 12. A seguire foto di rito e buffet offerto da Coop Alleanza 3.0.

Ma che cos'è di preciso gITA, la realtà che organizza l'evento in questione? Non si tratta di un'associazione, ma di un gruppo di ragazzi conosciutisi nell'ambito del nuoto: i sette membri fanno infatti tutti parte della squadra master della Virtus Buonconvento e hanno scelto il loro nome pensando alle tante trasferte in giro per l'Italia e in alcuni casi anche per l'Europa in occasione delle gare (ITA è scritto in maiuscolo come omaggio alle propria nazione di appartenenza). Proprio nell'ambito di queste trasferte i ragazzi hanno condiviso le proprie passioni coalizzandosi per promuovere eventi specifici che le valorizzino e che al tempo stesso possano promuovere anche il nostro territorio. “Quando d'estate le piscine sono chiuse – racconta in chiusura Francesco Morlacco, uno dei membri del gruppo, spiegando la genesi dell'evento di domenica – ci alleniamo in mare e a me personalmente è capitato di essere avvolto da sacchetti di plastica tra una bracciata e l'altra. Abbiamo quindi voluto concentrare la nostra attenzione su questi temi e, grazie al sostegno di Legambiente, abbiamo organizzato questo manifestazione che poi abbiamo sponsorizzato e diffuso anche tramite i social. E' vero che domenica saremo in spiaggia per pulire, ma il nostro primo obiettivo in realtà è quello della prevenzione, che va fatta soprattutto nelle scuole”.

 

Letture:1846
Data pubblicazione : 04/10/2018 14:03
Scritto da : Andrea Pedonesi
Commenti dei lettori
0 commenti presenti
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications