Eventi
Le ferite del sisma non piegano la fede a Montone: la comunità si riunisce per festeggia la Madonna delle Grazie

FERMO - Due giornate, quelle di sabato e ieri, in cui la comunità di fedeli si è riunita davanti al sagrato a causa dell'inagilità della chiesa. L'appello del parroco don Salvatore ai fedeli e alla Soprintendenza

Le ferite del sisma non piegano la fede a Montone: la comunità si riunisce per festeggia la Madonna delle Grazie

Quando la fede, il senso di comunità e la tradizione religiosa non conoscono ostacoli, non conoscono limiti e non si fermano certo dinanzi all'inagibilità. Oltre 140 persone hanno partecipato alla messa, alle 18,30, e alla processione di sabato scorso in onore della Madonna delle Grazie, a Montone. Il terremoto che ha causato danni alla chiesa, rendendola  inagibile, non ha dunque fermato la gioia, l’entusiasmo e la tradizione della comunità.

Sabato scorso, si diceva, come tradizione impone, sono iniziati i festeggiamenti in onore della Madonna, ma questa volta l’eucaristia è stata celebrata all’aperto, davanti al sagrato della chiesa. Le ferite della struttura non hanno impedito le celebrazioni eucaristiche in piena gioia e comunione fraterna. Alla processione hanno partecipato molte persone e a loro, lungo il tragitto,  se ne sono aggiunte anche altre. Il parroco, don Salvatore Sica, ha fatto presente, nel corso dell’omelia, che nell’auspicare il restauro della chiesa, è doveroso costruirne una nel corpo di Cristo: "La vera chiesa - spiegano alcuni dei presenti prendendo spunto proprio dalle parole di don Salvatore - è la comunità di persone, pietra viva in cui Cristo risorto vive e guida la Chiesa come suo corpo".

Domenica alle 11 è stata, invece, celebrata la messa solenne della festa con la presenza del sindaco di Fermo, Paolo Calcinaro, e oltre 140 fedeli. Don Salvatore ha invitato e esortato la comunità a non scoraggiarsi. "Il parroco ha invitato tutti a fidarsi di Dio, a vincere le paure e - aggiungono - a impegnarsi nella crescita spirituale, morale di fede e a rafforzare i vincoli della carità e dell’amore reciproco: la vera chiesa è una comunità di amore e di fede, comunità di pietre vive che testimonia con entusiasmo, con coerenza e con la vita, il Cristo risorto. Il parroco ha ringraziato il sindaco di Fermo e l’amministrazione comunale per la sensibilità e l’attenzione avuta per aver eseguito i lavori di messa in sicurezza della facciata esterna della chiesa di Montone. Tuttavia la chiesa resta ancora chiusa perché necessita di lavori di restauro per i danni causati dal sisma. A nome della comunità il parroco si appella alla Soprintendenza dei Beni culturali perché si prenda a cuore questo piccolo gioiello di Fermo ed esorta tutta la comunità a impegnarsi e a collaborare per la riapertura della chiesa, ciascuno secondo le proprie capacità, carismi e possibilità".

Letture:3622
Data pubblicazione : 29/04/2019 14:59
Commenti dei lettori
0 commenti presenti
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications