Attualità
Caso discarica di San Biagio. Il comunicato del presidente Asite Roberto Cipitelli

Presidente Cippitelli che, in merito alla smentita data questa mattina alla nostra redazione in merito alla richiesta se fosse vero che presso la discarica di San Biagio di Fermo venissero conferiti rifiuti da Roma e da Avezzano, poi contraddetta dall'assessore Silenzi, ha inviato una nota.

Caso discarica di San Biagio. Il comunicato del presidente Asite Roberto Cipitelli

"In merito alle dichiarazioni apparse sulla stampa online preciso quanto segue - scrive Cippitelli  - Raggiunto questa mattina telefonicamente, mentre mi stavo spostando in auto, ho frainteso in buona fede la domanda posta dal giornalista e, nelle circostanze in cui mi trovavo, ho in maniera frettolosa risposto negativamente. Vista la pubblicazione dell’articolo ed anche le spiegazioni dell’assessore Silenzi, confermo in toto quanto da lui detto".

Letture:1670
Data pubblicazione : 02/04/2014 18:25
Scritto da : Redazione
Commenti dei lettori
9 commenti presenti
  • Francesco

    03-04-2014 09:35 - #9
    Perchè la Brambatti non apre bocca quando interviene sempre sui giornali, alla radio, anche su questioni banali e senza rilevanza. Il dato sconcertante è che ha aumentato la TARES a livelli tali da far chiudere anche delle attività commerciali e produttive che non riuscivano più a pagare, porta i soldi versati annualmente all'ASITE da 2 a 5 milioni di € e importa rifiuti da ogni dove, ma è un comportamento economico e ambientalista giustificabile ? Secondo me no, è una concatenazione di situazioni quanto meno poco chiare che ha creato un effetto domino nei confronti dell'ASITE, non ultimo, penso, il contratto sottoscritto tra l'ASITE e l'altra società ASIA in cui si dice siano volati milioni di € e non certo finiti nella casse dell'ASITE, lo vogliamo rendere pubblico sindaco Brambatti ? Non sarebbe ora ? . La gestione dell'ASITE è trasparente Brambatti ? Quando eravate all'opposizione vi indignavate,eravate sempre pronti a protestare e ora tutto è cambiato, siete voi che non siete trasparenti nelle vosttre scelte e comportamenti. Come rilavato da altri commentatori, adesso deve venir fuori chi sapeva e chi ha autorizzato questo flusso notevole di rifiuti presso la discarica e nopn veniteci a dire che lo avete fatto per non continuare a tartassare i cittadini fermani, perchè se permettete, ho fondati dubbi che non sarà così.
  • Paolo Bartolomei

    03-04-2014 09:26 - #8
    Ci sono anche i rifiuti provenienti dalla Campania nel 2008 quando Bertolaso era commissario straordinario alla monnezza, e il cui conferimento non era stato mai pagato al Comune di Fermo. Mi pare di ricordare si trattasse di circa un milione di euro, spicciolo più, spicciolo meno. Che fine fecero quei rifiuti? Sono mai arrivati i soldi di Bertolaso (..)? Un buon giornalista farebbe una inchiesta.
  • Roberto

    03-04-2014 09:13 - #7
    Mi viene il dubbio che questa gente abbia mai detto la verità, (..). In questa occasione urge chiarire subito e far sapere ai fermani da dove provengono i rifiuti che vengono scaricati a San Biagio.
  • Fabio

    03-04-2014 08:55 - #6
    Chi ha autorizzato i rifiuti provenienti da Roma e Avezzano ? SE lo sapeva l'assessore all'ambiente Silenzi è credibile che lo sapesse anche la Brambatti. Perchè non è stato detto, forse perchè l'asite è messa veramente male ? Poi lasciamo perdere le cose dette da Cippitelli, ma dai ......... se ne devono andare immediatamente, tutti.
  • maligno

    02-04-2014 22:00 - #5
    dove sono gli ambientalisti???? solo per la centrale???? intanto i rifiuti ci arrivano da tutta italia....
  • dario

    02-04-2014 20:38 - #4
    Per quanto tempo dovremo tenerci cippitelli,silenzi,brambatti con tutto quello che hanno combinato? (..)
  • chi sapeva ?

    02-04-2014 18:57 - #3
    fino ad oggi si parlava dei rifiuti provenienti da Macerata, adesso si scopre che provengono anche da Roma e Avezzano, è una follia quanto accade a Fermo. Chi sapeva Brambatti o anche come per i lotti alberghieri di Casabianca non sapeva niente nessuno. Bagalini segretrario PD, lei sapeva ?
  • gino

    02-04-2014 18:36 - #2
    La precisazione e' ancora piu' ridicola della smentita. D'ora in avanti che credibilità potranno avere le sue dichiarazioni?
  • Max

    02-04-2014 18:31 - #1
    Si certo hahahahahahahahahhaahahhahaah
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications