Attualità
Tassa di bonifica. L'allarme del delegato di Sos Utenti Di Ruscio: “Nelle prossime settimane arriveranno le richieste di pagamento della tassa”

Si è tenuto nei giorni scorsi a Servigliano un incontro di presentazione del nuovo ed unico Consorzio di Bonifica delle Marche con la partecipazione delle Autorità regionali e del Commissario nominato dalla Regione Marche.

Tassa di bonifica. L'allarme del delegato di Sos Utenti Di Ruscio: “Nelle prossime settimane arriveranno le richieste di pagamento della tassa”

“La finalità dell'incontro spiega – il delegato regionale SOS Utenti Saturnino Di Ruscio - era quella di illustrare le attività del nuovo ed unico Consorzio di Bonifica ed il Piano di Classifica necessario per l'iscrizione a ruolo dei proprietari degli immobili che beneficiano concretamente dell'attività del Consorzio. La novità sta nel fatto che ci sarà un ritorno al passato, in quanto è previsto il pagamento della "famigerata" tassa anche per i proprietari di immobili censiti al catasto urbano, ed al catasto rurale per tutti i proprietari di terreni anche non irrigui”.

Di Ruscio che, per conto di SOS Utenti spiega: “Vanno fatte alcune osservazioni sia di carattere politico che tecnico. La "politica" regionale per 15 anni ha cavalcato la protesta dei proprietari di immobili, che si sentivano defraudati da una tassa della quale non vedevano alcun beneficio diretto, con assurdi provvedimenti demagogici che sono stati censurati anche dalla Corte Costituzionale. Questo è il male miniore perchè per eliminare la tassa hanno lasciato da soli a pagare i proprietari di terreni irrigui ed hanno trasferito le competenze alle Province che vivono da anni ormai una situazione di precarietà esistenziale oltre che finanziaria. Il risultato finale si è concretizzato nelle proteste degli agricoltori che non ce la fanno a pagare bollette salatissime ed il territorio completamente abbandonato a se stesso; basta un pò di pioggia per provocare ingenti danni. Di chi sono le responsabilità? Non ci troviamo sulla trasmissione televisiva "Scherzi a parte", facendo finta che niente sia successo! Questo è il fallimento di una classe politica, sia di chi ha amministrato che di chi ha taciuto. Il Commissario si è permesso, vista la presenza e gli interventi di alcuni consiglieri provinciali, di criticare l'attività delle Province marchigiane; probabilmente aspirerà a fare il Commissario unico delle 5 province!D'altronde sono 10 anni che i Commissari operano senza i revisori dei conti, quindi senza controlli e con stipendi di tutto rispetto!. Comunque nelle prossime settimane arriveranno le richieste di pagamento della tassa di bonifica e l'associazione SOS Utenti si è organizzata per fornire un servizio gratuito agli utenti, per verificare sia la bontà del piano di classifica e di tutte le procedure adottate che dell'effettivo e concreto beneficio dei proprietari degli immobili agricoli (irrigui e non) ed urbani per il pagamento o meno della tassa".

Letture:2033
Data pubblicazione : 11/04/2014 09:55
Scritto da : Redazione
Commenti dei lettori
0 commenti presenti
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications