Attualità
Destino incerto del parcheggio coperto Vallesi. Tra presunte bollette non pagate e le proteste degli utenti

Le foto del parcheggio completamente al buio sono iniziate a circolare sui social network. Qualcuno pensava che si trattasse di un black out temporaneo dovuto al maltempo degli ultimi giorni. In realtà non è così. Il parcheggio dell'area Vallesi è al buio perchè l'Asite non avrebbe pagato le relative bollette.

Destino incerto del parcheggio coperto Vallesi. Tra presunte bollette non pagate e le proteste degli utenti

La rivelazione, arrivata questa mattina dalle pagine del Corriere Adriatico, mette 'luce' (scusate l'ironia) su una problematica ben più seria. Se da una parte all'Enel risulta una morosità dell'Asite che non avrebbe provveduto al pagamento delle bollette, dall'altra, la società partecipata fermana sostiene di essere in regola con i pagamenti. Si prevede una guerra a carte bollate. Chi avrà ragione? Intanto, la speranza degli automobilisti (in primis avvocati e dipendenti del tribunale) è che il servizio sosta e ascensori possa tornare attivo nel più breve tempo possibile. Trovare parcheggio nella zona del tribunale, soprattutto negli orari mattutini, è diventata una vera e propria impresa. Nel frattempo qualcuno starebbe pensando anche ad una possibile chiusura del parcheggio a servizio di Prefettura e tribunale, per lo meno nelle ore notturne. Dopo l'ennesima riunione sul centro storico di ieri sera, quella del futuro del parcheggio coperto rappresenta una problematica da non sottovalutare, visto che da esso dipende anche l'accessibilità a Corso Cavour. Intanto il presidente Cippitelli ha annunciato l'ammontare degli incassi derivanti dai proventi dei cinque parcheggi a pagamento della città: circa 200 mila euro l'anno.

Letture:1779
Data pubblicazione : 16/05/2014 09:12
Scritto da : Paolo Paoletti
Commenti dei lettori
3 commenti presenti
  • evergreen

    16-05-2014 17:45 - #3
    Se i politicanti di bassa lega che oggi frequentano i palazzi del potere e di altro genere si togliessero dalla scatole in città si tornerebbe a respirare e vivere dignitosamente, ma quelli di oggi al potere sono inguardabili e insopportabili e mossi dai fili di alcuni pupari, che poi alla fine passano gli altri ma sono sempre gli stessi. La sinistra (solo di nome e non per valori) Evergreen.
  • Vittore il Moro

    16-05-2014 13:15 - #2
    Area VALLESI ...il grande buco nero urbanistico-edilizio-affaristico e lobbystico di cui nessuno può dirsi fuori. Costruzione nata in presunto contrasto con tutte le norme urbanistico edilizie, inaugurata in pompamagna prima delle elezioni amministrative con accordi che prevedevano affitti stratosferici targati ASITE vecchia gestione ed oggi MISERAMENTE anche su questa INCOMPIUTA si sono spente tristemente le luci! Segno Divino o segno del destino di tante opere nate già morte per insipienza di chi le ha volute? Ma quando questa città sarà governata da persone serie, corrette, consapevoli, capaci e lungimiranti ?
  • fabio

    16-05-2014 09:45 - #1
    L'asite è il buco nero dell'amministrazione Brambatti che per non permettere di FARE LUCE sui rifiuti scaricati in discarica, di accordi secretati con l'asia ambiente, sulla capacità della discarica, quindi al BUIO, ahahahahaha.
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications