Attualità
Presentata questa mattina la giornata dedicata alle bandiere blu del Fermano

Sarà grande festa, sabato prossimo, 21 giugno, per Pedaso, Porto San Giorgio, Fermo e Porto Sant’Elpidio, impegnate nei festeggiamenti per l’ottenimento della bandiera blu. In particolare saranno uniti grazie ad una staffetta che si svolgerà dalle 16 alle 20, con partenza nella città elpidiense.

Presentata questa mattina la giornata dedicata alle bandiere blu del Fermano

La staffetta unirà tutti i comuni della provincia che hanno avuto il riconoscimento della bandiera blu. Saranno coinvolte varie associazioni, per affermare il principio che il territorio è unico e ciò che si offre è molto differenziato, secondo le specificità di ciascuno dei comuni.

“Il principio alla base di questa condivisione – sottolinea il vicesindaco di Fermo, Matteo Silenzi – è proprio quella di dare un’offerta di qualità divisa secondo le caratteristiche e peculiarità delle singole città”. E’ d’accordo il sindaco di Pedaso, Barbara Toce, che ha ricordato che questa idea è nata quando “i comuni sono andati a Roma insieme con lo stesso pulmino per ricevere il riconoscimento”. La Toce ritiene che bisognerebbe essere più uniti anche nella condivisione dell’accoglienza, così da poter fare una migliore programmazione per arrivare all’inizio della stagione con un programma ancora più importante. La bandiera blu testimonia la qualità e il valore del territorio del Fermano che conserva tutte e 4 le bandiere blu.

Porto Sant’Elpidio, rappresentato dall’assessore al turismo Milena Sebastiani, ribadisce la propria soddisfazione “per i piccoli passi che ci vedono uniti in un cammino comune di qualità turistica”. Come da tradizione il comune da lei rappresentato organizza le proprie principali manifestazioni prima, nel corso dei mesi di maggio e giugno. Anche Porto Sant’Elpidio parteciperà alla grande festa per la bandiera blu, unita anche a quella dello sport. Una giornata che coinvolgerà l’intero assessorato da lei guidato, con diverse iniziative anche per i giovani e per le pari opportunità.

E’ dunque giusta la scelta della Regione di spendere i 50 mila euro per la promozione e per organizzare queste manifestazioni che altro non fanno se non promuovere la qualità del territorio.  E’ lo stesso discorso fatto dal comune di Porto San Giorgio, rappresentato dal consigliere comunale Sonia Capeci, che ricorda come “la bandiera blu non la regala nessuno né si paga, ma è il risultato degli uffici tecnici che si spendono quotidianamente per la qualità delle acque, della balneazione, e del territorio, affinchè il riconoscimento venga conservato anno dopo anno”. Alla Capeci, promotrice dell’idea della staffetta, il compito di ricordare che è una iniziativa che mette in rete tutti e 4 gli assessorati degli altrettanti comuni fermani che hanno conquistato la bandiera. La staffetta è apprezzata anche a livello regionale, dal coordinatore Camillo Nardini, presente sabato 21 quando si correrà.

Al sindaco di Fermo, che ha ospitato la conferenza stampa, il compito di sottolineare come “i comuni medievali sono finiti, il ruolo di dominio di Fermo non c’è più e ora bisogna stare tutti insieme, in modo che ognuno dia tutto quello che può per promuovere e tutelare il territorio. Oggi diamo l’esempio di come si possa lavorare bene insieme per un obiettivo comune”.

Matteo Tomassini, assessore al turimo di Fermo, chiudendo la presentazione, ha voluto ringraziare le associazioni sportive aderenti e in particolare il centro sociale San Michele Lido che coordina la staffetta nel tratto fermano.

Letture:2023
Data pubblicazione : 19/06/2014 14:46
Scritto da : Chiara Morini
Commenti dei lettori
2 commenti presenti
  • Massimo

    20-06-2014 12:09 - #2
    ahahahahahahahahahaha perchè non ci fanno le locandine per pubblicizzare le città interessate e attirare i turisti, che sicuramente vedendole si metterebbero a correre per scappare ahahahahahahahaha, che comica.
  • Simone

    20-06-2014 08:42 - #1
    Una foto che mette i brividi addosso anche se è caldo.
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications