Attualità
Presentato il Mercatino 2014, mentre le polemiche riguardanti le Osterie e la Tratta dei Barberi non accennano a placarsi

Al via, Giovedì 3 Luglio, la 32° edizione della Mostra Mercato di Fermo, conosciuta da tutti come il Mercatino del Giovedì.  Grande attesa per gli espositori e i turisti che vi parteciperanno, mentre non si placano le polemiche con gli organizzatori del Palio dell'Assunta per quanto riguarda lo spostamento della Tratta dei Barberi dalla Piazza del Popolo per lasciare spazio al Mercatino. Altra questione spigolosa, quella riguardante le Osterie del Palio. Oggi un incontro fra le parti proverà ad appianare tutte le divergenze sorte a riguardo. 

Presentato il Mercatino 2014, mentre le polemiche riguardanti le Osterie e la Tratta dei Barberi non accennano a placarsi

IL MERCATINO

Presentato oggi in Piazza del Popolo, precisamente all’enoteca A Vino, il programma della 32° edizione della Mostra Mercato, meglio conosciuta come il Mercatino di Fermo, che si terrà come di consueto nelle vie del Centro Storico dalle ore 17.00 alle ore 24.00 tutti i giovedì di luglio e agosto.

Unica “bollente” variazione sarà durante la seconda settimana di agosto, quando il mercatino verrà spostato di mercoledì, al giorno 13 agosto, per lasciare spazio alla tradizionale sfilata in notturna della Cavalcata dell’Assunta del 14 agosto, nonostante negli anni passati di fronte a una situazione simile, come nel 1997 o nel 2002 ,la sfilata si fosse tenuta un giorno prima.

L’idea è quella di rendere l’esperienza della Mostra Mercato di Fermo il più accogliente possibile per i turisti, tanto che tutti i musei del centro storico, la Biblioteca e la Pinacoteca resteranno aperti per tutto l’orario del mercatino, affinché l’offerta possa essere la più varia e completa possibile e non si limiti solo alla Mostra Mercato. Un servizio di navette sarà messo a disposizione dalla Steat per collegare il centro città con i vari camping della zona.  

Nonostante negli anni il fascino del mercatino si sia affievolito, complici anche i numerosi eventi simili che sono andati a nascere nel corso degli anni in molti paesi del circondario, la Mostra Mercato di Fermo continuerà a vantare anche per quest’anno ben 200 espositori provenienti da tutte le province delle Marche e da tutta l’Italia.

Per l’occasione, anche Via Veneto, la strada che porta verso Piazza del Popolo, sarà riasfaltata e resa di nuovo in buone condizioni, dopo i vari danni subiti lo scorso anno dalla frana del Dicembre 2013.

Il motto dell’evento di quest’anno sarà “Fermo: a place for me”, mentre l’intera esposizione occuperà una superfice quadrata di 4000 m.

LA TRATTA DEI BARBERI: “IL MERCATINO NON SI SPOSTERA’”

Per quanto riguarda le polemiche riguardanti lo spostamento della Tratta dei Barberi (famoso evento del Palio dove vengono sorteggiati i cavalli che correranno per le varie contrade) dalla Piazza del Popolo a una nuova ubicazione, per lasciare spazio al Mercatino, la Presidente del Comitato organizzativo della Mostra Mercato Daniela del Bigio dichiara: “Nessun braccio di ferro fra noi e gli organizzatori del Palio, in quanto il Mercatino ha già subito una variazione di data dal giovedì al mercoledì, affinché venisse lasciato spazio alla sfilata in notturna della Cavalcata dell’Assunta. Tutto ciò è solo una polemica sterile che non ci riguarda. Il nostro passo in avanti per venire incontro alle esigenze del Palio è stato fatto, ora ci aspettiamo che anche loro facciano altrettanto.”

Lo stesso sindaco Nella Brambati, presente all’evento per parlare della Mostra Mercato, ha dichiarato come oggi, martedì 1 Luglio, si terrà un nuovo incontro  con i vari priori delle contrade affinché si possa trovare una soluzione alla spinosa questione della Tratta dei Barberi.

Una possibile soluzione sarebbe quella di trasferire la tratta alla Porta di Santa Lucia, ma l’ipotesi non sembra convincere più di tanto.

LA POLEMICA DELLE OSTERIE:

Parlando, invece, dell’altra spigolosa situazione, quella riguardante le zone della piazza concesse alle Osterie del Palio, che andrebbero ridimensionate per lasciare spazio anche agli operatori commerciali di Piazza del Popolo, un accordo sembra lontano. Nessuna delle parti sembra disposta a indietreggiare sui propri intenti.

Anche l’ipotesi di concedere uno spazio uguale per tutti ,suggerita dal Priore di San Martino Sergio Budel, non sembrerebbe mettere d’accordo le parti, in quanto le varie Osterie da sempre hanno avuto sezioni disuguali fra di loro e una simile soluzione comporterebbe una penalizzazione delle più grandi.

Nonostante nessuna delle parti si sia sbilanciata rilasciando dichiarazioni a riguardo delle varie problematiche inerenti Piazza del Popolo, il Mercatino e il Palio dell’Assunto, l’opinione generale rimane che si potranno superare tutti gli ostacoli solo se si deciderà di percorrere la strada del compromesso e del dialogo per conseguire una soluzione che possa soddisfare tutte le parti. 

Letture:2000
Data pubblicazione : 01/07/2014 17:12
Scritto da : Iacopo Luzi
Commenti dei lettori
1 commenti presenti
  • scendi dal piedistallo Brambatti

    02-07-2014 09:13 - #1
    Uno dei limiti del sindaco Brambatti è quello di rivolgersi agli altri sempre da un piedistallo, dall'alto in basso in funzione di cosa non si capisce, come se fosse una concessione rispondere e rendere conto ai fermani delle innumerevoli castronerie che lei insieme alla sua giunta propina ia fermani da tre anni. SEmpre con quell'aria di superiorità, con la puzzetta sotto la naso di chi non capisce, quindi ignora, i molti problemi che no n ha risolto e dei tanti che ha creato. Rivolgersi in maniera sprezzante, anche oggi dai giornali, a chi con sacrificio e dedizione, e soprattutto gratuitamente, si sobbarca un grande lavoro per la realizzazione della Cavalcata dell'Assunta non è accettabile, liquidare tutto con due parole come se fossero addirittura troppe è una mancanza di rispetto che nemmeno un cittadino qualsiasi si potrebbe permettere figuriamoci un sindaco, che DOVREBBE essere l'espressione di tutti. Ma si sapeva che la signora Brambbatti fosse così, non lo scopriamo mica oggi, ma a fare ancora più rabbia è vedere come alcuni burattini si ostinino a difenderla, ad aiutarla nel mantenimento di una poltrona e di un ruolo che a Fermo non vuole più nessuno, sinistra e destra che sia, un plebiscito. Quindi, se la Brambatti non è adeguata a fare il sindaco e non vuole mollare il posto, la responsabilità è dei vari politici o politicanti per meglio dire, consiglieri comunali, che non hanno il fegato e il coraggio di raccontarsi la verità e di guardare senza faziosità quanto accaduto in città dal maggio 2011, momento in cui ci siamo voluti far male eleggendo la Brambatti. Mi sarei aspettato da tempo le sue dimissioni, ma pare che i loro fondoschiena siano incollati alle poltrone, quindi mi auguro che lascino il comune insieme a loro, datosi che sono divenuti unica cosa, contenti loro.
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications