Attualità
Fermo. In 350 alla passeggiata della salute nel cuore di Santa Caterina per dire no alle antenne nei centri abitati. GUARDA LE FOTO

A promuovere l'evento, il Comitato  Difesa Salute e Qualità della Vita del Fermano. Una camminata pacifica per sensibilizzare l'opinione pubblica sulla presenza delle antenne cellulari all'inteno dei centri abitati. Manifestazione che è iniziata alle ore 17. Ritrovo presso lo spazio antistante la filiale Carifermo, nel cuore del quartiere di Santa Caterina.

Fermo. In 350 alla passeggiata della salute nel cuore di Santa Caterina per dire no alle antenne nei centri abitati. GUARDA LE FOTO

Alla camminata hanno preso parte giovani, anziani, famiglie intere di Santa Caterina con molti bambini della scuola materna ed elementare S. Andrea. Qualcuno ha portato con se anche il proprio animale domenisca.  Il serpentone formato da circa 350 persome,  scortato dalle forze dell'ordine, ha attraversato Via Alberto Mario. In testa al corteo i bambini con palloncini colorati e fischietti. Diversi gli striscioni con gli slogan come; "innanzi tutto...la salute", "alberi!no antenne "(tenuto dai bambini), "no antenne tra le case", "la salute non è in vendita".

La prima sosta del corteo è stata in prossimità della scuola materna ed elementare, dove nelle immediate vicinanze, sorge l'antenna di Via Alberto Mario. Proprio qui i bambini del quartiere  hanno scattato una colorata foto  di gruppo, dietro allo slogan "alberi!no antenne", con tanto  di appaluso dei presenti.

Coreto che è poi proseguito  sulla Via Sant'Andrea fino ad arrivare alla convergenza delle Vie Lucchi, Preziotti con la Sant'Andrea, a fianco della Villa Barcaroli, dove il proponendo piano antenne  prevede l'installazione di nuove antenne.

La manifestazione, dopo un breve discorso e considerazioni da parte del comitato organizzatore, sul proponendo piano antenne, su perché questo comitato le vuole fuori dai centri abitati ed ulteriori raccomandazioni finali e misure di prevenzione per i bambini, da attuare per ridurre le esposizioni verso l'energia a radiofrequenza da telefoni cellulari, si è chiuse con un ricco rinfresco, preparato dalle mamme e nonne del quartiere.

Letture:3137
Data pubblicazione : 28/09/2014 11:09
Scritto da : Paolo Paoletti
Commenti dei lettori
8 commenti presenti
  • Cittadino di Fermo e Santa Caterina

    29-09-2014 15:39 - #8
    Le domande a cui rispondere sono nel post #1, tutto il resto è aria fritta. In risposta al post #4: "1) L'antenna di S. Caterina è stata installata quando il Sindaco era Di Ruscio e l'ass.re all'ambiente Rastelli (oggi simpatizzante Comitato); " Falso....L'antenna di S. Caterina è stata installata, alla chetichella, da un'operatore telefonico su un'immobile privato, in un periodo dove gli operatori telefonici facevano razzia il più possibile e molte volte anche all'insaputa delle amministrazioni comunali, (in base all'incostituzionale Decreto Gasparri) di siti privati dove installare i loro apparati. Per far fronte a questo, il Comune di Fermo (2007), approva un piano antenne, (poi modificato nel 2010 assessore Romagnoli) con delle destinazioni alternative alla famosa antenna di Via Mario, che questa amministrazione non ha mai preso in considerazione. Perchè? Questi atti sono pubblicati on line....come io mi sono interessato a vederli ed a informarmi, tutti possono farlo. "2) Chi protesta in zona S.Andrea vuole che l'antenna rimanga in via Mario, chi protesta in via Mario vuole che l'antenna venga trasferita in S. Andrea" Falso...Chi protesta in zona S.Andrea vuole che l'antenna rimanga fuori dai centri abitati e chi protesta in via Mario, tranne una piccolissima parte, vuole che l'antenna rimanga fuori dai centri abitati. E' fondamentale, fare critiche costruttive: Noi cittadini, non siamo stupidi...se siete stati alla manifestazione “passeggiata della salute”, vene sarete sicuramente accorti, altrimenti riguardate le foto sopra! Infine il punto 3, non merita risposta. Bellissima manifestazione, (da anni non si vedeva una cosa del genere a Fermo) coinvolgente, colorata dalla presenza di molte famiglie e bambini ed a tratti, anche spiritosa. Come comune cittadino, sarei stato felice di trovare anche qualche amministratore in carica...ma nulla. In compenso, ho visto presente e parlare con tutti, l'ex (purtroppo) assessore Rastelli, disponibile come sempre.
  • Armandino. L

    29-09-2014 15:37 - #7
    Per favore basta con questa dietrologia da quattro soldi... Le antenne erano state istallate da Di Ruscio e Rastelli.... che vuol dire questo che chi succede a chi ha sbagliato, in precedenza, deve continuare a sbagliare..??? Ma dove vivete e che dite quando scrivete...almeno un po di serietà e realismo sononecessari. Di Ruscio ha fatto gravi e imperdonabili errori, su questo non c'è dubbio... ed è stato mandato a casa...però chi è stato votato (la Brambatti e C.) per cercare di porre rimedio agli errori non ha fatto di certo meglio, anzi ha peggiorato la situazione perché non solo non ha saputo porre rimedio agli errori me ne ha aggiunti molti altri,il più grave..??? L'immobilismo che condiziona la vita di questa città. Basta con le difese ad oltranza, di parte e di bandiera che non risolvono il problema quello che è sbagliato è sbagliato punto, altrimenti ci ritroviamo a dover giustificare tutto e tutti. Questa inerzia, questa ipocrisia non sono più tollerabili. Bene ha fatto il comitato ad organizzare la manifestazione, male hanno fatto gli amministratori dopo quattro anni a non prendere iniziative....lo scarica barile è finito da un pezzo ci vogliono soluzioni rapide e condivise e non imposte. In altre realtà, le antenne sono state combattute adeguatamente e con metodi leciti e non sono state realizzate a Fermo invece no...perché è successo questo....???? Evidentemente ci sono responsabilità indubbiamente politiche ma anche tecniche su queste scelte.
  • W la Salute, abbasso le porchette

    29-09-2014 15:10 - #6
    1) Per fortuna il Sindaco Brambatti è persona di comprovata serietà e non andrà dietro sterili polemiche, ma alla Salute dei cittadini. 2) Chi protesta in zona S.Andrea, sembra non voler antenne sopra o vicine alle case; anzi, vuole fortemente che sia RIMOSSA l'antenna di Via Mario. 3) Questa è una questione di VITA; se le case si deprezzassero ciò sarebbe dovuto ai danni mortali delle emissioni elettromagnetiche; nessuno (tranne si scivoli nella terribile malattia psichiatrica) mercanteggia la propria salute e TANTOMENO quella dei propri figli, con NULLA. Purtroppo questa è una questione torbida, dentro la quale sguazzano le peggiori manovre; per fortuna a FERMO c'è un Sindaco onesto. E tanti Consiglieri Comunali competenti.
  • daniele

    29-09-2014 12:24 - #5
    Molti di quelli che manifestavano avevano votato la Brambatti e il PD alle passate elezioni e ora si sono resi conto di chi hanno messo in comune. Mi astengo nel riportare i loro commenti, ma è possibili immaginarli.
  • verità dimenticate

    29-09-2014 11:21 - #4
    1) L'antenna di S. Caterina è stata installata quando il Sindaco era Di Ruscio e l'ass.re all'ambiente Rastelli (oggi simpatizzante Comitato). 2) Chi protesta in zona S.Andrea vuole che l'antenna rimanga in via Mario, chi protesta in via Mario vuole che l'antenna venga trasferita in S. Andrea. 3) Poichè, probabilmente, anche i membri del Comitato dormono col cellulare sul comodino (e magari anche i loro figli di 8-10 anni), non è escluso che la ragione principale delle proteste sia la paura per il deprezzamento per gli immobili. Amen
  • Pienamente ragione

    29-09-2014 09:31 - #3
    Fuori le antenne dai centri abitati, ma questo obbiettivo non è di questa amministrazione vero sindaco Brambatti? Un motivo di più per dimetterti.
  • fede

    29-09-2014 00:07 - #2
    bella iniziativa ,complimenti al comitato per la difesa della salute .Finalmente qualcuno si muove ,dovrebbero fare cosi tutti gli altri quartieri
  • W la Salute, Abbasso le porchette

    28-09-2014 13:49 - #1
    Il Piano antenne predisposto dal Prof. TURCO non aveva "trovato" nessuna localizzazione-antenne a SANTA CATERINA. 1) L'amministrazione Comunale perché ha integrato il piano antenne, modificando lo Studio di TURCO? 2) Chi dell'amministrazione? Quale assessore? Tutta la Giunta all'unanimità? 3) La priorità qual è? La Salute dei cittadini oppure fare cassa con l'istallazione delle antenne? Complimenti a questi abitanti di Santa Caterina. Il diritto e le esigenze della comunicazioni sono assolutamente importanti; la il diritto alla SALUTE viene prima di ogni altra questione: Assessori e Consiglieri si spera siano dalla parte dei cittadini trovando soluzioni SALUBRI. Antenne SOPRA o IN MEZZO alle case, in zone densamente popolate (soprattutto da bambini), sarebbe una scelta CONTRO LA SALUTE, CONTRO LA VITA.
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications