Attualità
Porto Sant'Elpidio: tre anni di opere pubbliche a piccoli passi. Intervista all'Assessore Peppino Buono

E' stato presentato il Piano Triennale per le Opere Pubbliche. A spiegare in questa intervista quali saranno i punti centrali degli interventi che interesseranno diverse zone di Porto Sant'Elpidio è l'assessore della giunta Franchellucci Peppino Buono. “L'idea di fondo – spiega - è quella di operare a stralci. Le difficoltà che l'economia sta vivendo non ci permettono di ipotizzare piani d'intervento milionari come poteva avvenire in passato, ma di agire passo per passo, in modo da rendere le opere previste più concretizzabili. Abbiamo implementato l'organico a disposizione dell'Assessorato ai Lavori Pubblici inserendo persone disoccupate che operano tramite i voucher con un doppio intento: offrire lavoro a chi attualmente non ne ha e portare avanti dove possibile i lavori con le risorse a nostra disposizione senza ricorrere ad appalti esterni, ottenendo un notevole risparmio per le casse comunali”

Porto Sant'Elpidio: tre anni di opere pubbliche a piccoli passi. Intervista all'Assessore Peppino Buono

Chiediamo all'assessore alcuni esempi
Penso agli interventi di pulizia e manutenzione effettuati nei tre fossi che attraversano la nostra città (fosso del Palo, fosso dell'Albero ed il fosso Fonteserpe), il ripristino della fontana sul lungomare Faleria e gli interventi di manutenzione al Palazzetto dello Sport. Il nostro operaio aggiunto per la consulenza del verde pubblico ha provveduto alla riqualificazione del parco della Corva, e si adopererà per sistemare la visibilità alla rotatoria in via Fratte, per la cura delle rose del nostro lungomare e del parco retrostante a Villa Baruchello, con l'intento di ricrearne i percorsi pedonali esistenti. A questi aggiungo l'importante lavoro svolto nel lungomare Centro per la nuova illuminazione, consistente nella rimozione dei pali vecchi che sta terminando in questi giorni, a loro volta sostituiti dai nuovi pali che permettono di illuminare sia la passeggiata che l'area verde adiacente ad essa. Un intervento molto apprezzato sia dagli operatori locali che dai turisti.
Continuiamo con l'illuminazione pubblica?
E' stata realizzata l'illuminazione della bretella che collega la Statale al casello autostradale, fino alla rotonda della zona industriale Sud, un intervento necessario per chi accede alla nostra città. La strada intrapresa è quella dell'efficientamento. Abbiamo deciso di impegnare l'avanzo di bilancio del 2013, pari a circa 270.000€, per dar corso al primo stralcio per modificare l'illuminazione pubblica in tutti i quartieri, istallando lampade a led che porteranno un risparmio di energia elettrica per la pubblica illuminazione che verrà utilizzato appunto per portare a termine in tutta la città l'intero lavoro, plasmato in 4 anni. A regime l’amministrazione comunale risparmierà oltre 400.000,00 € annui.
Altri interventi previsti?
Inizieremo a breve intervenendo sull'illuminazione di via Pescolla e nella parte finale di via Mazzini, nella zona del bowling. Una nuova illuminazione è prevista anche per il parco giochi nel lungomare di via Faleria, nel quale verrà realizzato anche un marciapiede per favorirne la fruizione da parte dei cittadini.
E’ l'unico intervento previsto per i parchi giochi?
No. Con l'affacciarsi della primavera interverremo anche nel parco giochi di via Trieste, nel lungomare Centro, con una nuova pavimentazione in gomma a sostituzione di quella attuale, danneggiata dal tempo e dall'utilizzo.
Lavori sono stati fatti e sono previsti anche al cimitero?
Sì, per eliminare le infiltrazioni presenti in più punti delle coperture abbiamo utilizzato circa 160.000€ per il rifacimento delle coperture dell’ampliamento ed abbiamo realizzando, inoltre, due tettoie nella parte esterna per migliorare il deflusso dell'acqua. Sono stati fatti interventi anche nella restante parte del cimitero: un esempio per tutti è il ripristino dei due monumenti che versavano in condizioni di degrado. Completati anche i percorsi nella parte nuova per i quali saranno previsti i nuovi blocchi a partire dal 2016.
L'amministrazione ha anche richiesto la gestione dei sottopassi ferroviari.
Esattamente. Abbiamo incontrato le Ferrovie dello Stato per chiedere l'affidamento dei sottopassi, con l'intento di ritinteggiarli, illuminarli e metterli in sicurezza nella parte di camminamento. Molti di questi passaggi, come quelli in via Roma, via Curtatone e via Mameli, ed a Nord nel quartiere Fonte di Mare sono molto utilizzati dai cittadini per l'attraversamento a Ovest e a Est della città, perciò abbiamo deciso di prendere la situazione in mano per dare una risposta a chi lamenta la mancata pulizia e la scarsa manutenzione.
E poi le strade.
A questo proposito sono previsti lavori per il ripristino del manto stradale con l'asfalto a nastro nelle zone più deteriorate: Via Trentino, via Ungheria, via Fonteserpe, via Pesaro e via Pescolla, per citarne alcune. Ho deciso di intervenire con i ripristini dei cassonetti con i nostri operai per poi far eseguire gli asfalti a caldo con ditta esterna. Nel capitolo strade, figura anche via Elpidiense. Un via molto importante per la nostra città, in quanto punto d'accesso al Centro per chi viene da ovest. L'opera sarà divisa anch'essa in due stralci, per un importo complessivo di 600.000€, partendo dalla sistemazione della parte finale all'incrocio con la Statale.
Novità importanti sono previste anche per la viabilità a Fonte di Mare?
Esatto, il quartiere Fonte di Mare è sviluppato, dal punto di vista viario, in maniera parziale. I residenti ci chiedono un intervento di collegamento stradale che realizzeremo, prima in direzione est-ovest e successivamente in direzione nord-sud.
A Marina Picena, invece?
Per quanto riguarda Marina Picena abbiamo già preso accordi con la Tennacola per chiedere una collaborazione nel rifacimento della rete idrica, in modo da portare a termine il secondo stralcio dei lavori per il rinnovo dei marciapiedi, anche questo inserito nel programma triennale delle opere pubbliche e diviso in due stralci.
E' di questi giorni invece la notizia del ricongiungimento di via Francia.
Il progetto è stato approvato in giunta ed a breve inizieranno i lavori. La realizzazione del tratto stradale è un risultato importante, in quanto è l'ultimo passo di un lavoro iniziato lo scorso anno tramite la pulizia del tratto retrostante la nuova chiesa di Marina Picena e la successiva illuminazione, necessaria per eliminare aree di traffici illeciti che avvenivano in passato.
Chiudiamo con la Faleriense.
E' nostra intenzione, su richiesta di molti concittadini, l'apertura di una strada attualmente non carrabile che colleghi via Marina a Piazza Fratelli Cervi, di fronte alla Chiesa Sacro Cuore di Gesù. Sempre alla Faleriense, è intenzione di questa amministrazione realizzare una “piazza a mare”, arredando il tratto di via Ferrara all'incrocio con il lungomare Faleria. Un intervento importante per rivitalizzare la zona ed incentivare il passeggio fino alla parte finale del lungomare stesso.
Andando al Centro, un'altra opera molto sentita: Piazza Garibaldi.
Quest'amministrazione ha fatto di Piazza Garibaldi, insieme alla difesa della costa, la priorità per quanto riguarda le opere pubbliche, pertanto siamo felici di affermare che finalmente quest'anno possono iniziare i lavori. La differenza con il passato c’è poiché questa amministrazione decide di fare Piazza Garibaldi non con le risorse eventualmente provenienti dalle alienazioni, ma direttamente accendendo dei mutui rendendo concreta la Piazza Centrale della Città di Porto Sant’Elpidio. Le risorse stanziate nel 2014, pari a circa 120.000 €, ci permettono di cominciare a maggio 2015 con lo spostamento della cabina dell'energia elettrica in via Piave, per il quale sono già avvenuti i sopralluoghi con le Ferrovie dello Stato e l'Enel, al fine di realizzare la strada dietro l'ex Gigli che ci permetterà di chiudere al traffico all'interno della piazza. Questo passo propedeutico è il primo del cronoprogramma triennale per la realizzazione dell'intera opera, che prevede la riqualificazione di via Cesare Battisti e di via Principe Umberto, l'intubamento del fosso dell'Albero, il rifacimento del mercato coperto e l'ultimo intervento nella parte centrale della Piazza. E’ stato conservato nella piano triennale delle opere pubbliche la realizzazione del sottopasso che riteniamo sia un opera altrettanto prioritaria.
Capitolo importante: la scuola.
L'operazione “Scuole Belle” del governo Renzi ci ha permesso di accelerare gli interventi di tinteggiatura interna delle aule che già quest’Amministrazione aveva deciso di eseguire.
Abbiamo difatti ritinteggiato tutte le nostre scuole, sono proseguiti gli interventi realizzando la nuova pavimentazione per la rampa dei disabili alla scuola Collodi, l’adeguamento delle altezze delle ringhiere, e la pavimentazione del piazzale antistante la scuola Pennesi oltre che la messa in sicurezza dei cornicioni alla scuola Galilei. Proseguiremo quest'anno con la sostituzione dei lucernari alla scuola Martiri, la realizzazione di una recinzione a Sud della scuola Rodari in via Pesaro e l'impermeabilizzazione della palestra della scuola Galilei. Tutti interventi che reputiamo necessari per favorire e migliorare il modo di vivere la scuola dei nostri bambini.
Arriviamo alla conclusione: altre novità previste?
Cito le più importanti: entro quest'anno verrà emesso il bando per dare in gestione la piscina comunale, la quale necessita di lavori di manutenzione dell'impianto che verranno eseguiti dai nuovi gestori. Abbiamo intenzione di riqualificare alcune aree parcheggio che oggi sono in uno stato non compiuto e che possono rilevarsi utili per tutta la cittadinanza. Altro aspetto importante è la viabilità ed in particolare l'incontro che ho tenuto io ed il Sindaco Franchellucci con il Sindaco di Civitanova Corvatta, che ha portato a muovere passi concreti nella realizzazione del ponte sul Chienti ad estdella statale portato nei Consigli Comunali di Porto Sant’Elpidio e di Civitanova Marche con una delibera di indirizzo, inserita in una delibera di indirizzo di più ampio studio viario, e rappresenta il primo passo per la realizzazione del ponte sul fiume Chienti che dia continuità al nostro lungomare Europa e si configuri come una valida alternativa di collegamento tra le due città limitrofe.

Letture:4602
Data pubblicazione : 28/01/2015 16:19
Scritto da : Redazione
Commenti dei lettori
2 commenti presenti
  • Antonio

    01-02-2015 12:11 - #2
    È davvero poca cosa! Ma del resto chi è che di aspettava di più da questa amministrazione? Io no!
  • Perplesso

    28-01-2015 17:00 - #1
    Certo è che le opere pubbliche di Porto Sant'Elpidio rispetto a quelle fatte a Fermo gli ultimi anni sono veramente ben poca cosa. Però la stampa ha fatto finta di non accorgersene...ed elogia il petriniano Franchellucci. Chissà perché?
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications