Attualità
Riordino. La Provincia di Fermo bacchetta la Regione e si dichiara vicina ai dipendenti: “Per servizi efficienti ai cittadini”

La Provincia di Fermo dichiara di condividere pienamente il comunicato stampa della RSU ed invita i cittadini: “ a mobilitarsi per indurre il Parlamento, il Governo e la stessa Regione ad adottare i necessari provvedimenti, anche modificando i recenti e dissennati atti legislativi che irresponsabilmente prevedono insostenibili prelievi forzosi nei confronti delle Province.”

Riordino. La Provincia di Fermo bacchetta la Regione e si dichiara vicina ai dipendenti: “Per servizi efficienti ai cittadini”

Nella nota ufficiale diffusa oggi dalla Provincia di Fermo si legge: “La revisione di detti provvedimenti si rende necessaria per evitare alle Province quello che è stato definito più volte un "dissesto indotto da leggi dello Stato" con conseguente ed imminente paralisi di tutti i servizi erogati alla Comunità e gravi ripercussioni per gli stessi dipendenti delle Province. Si chiede ai parlamentari eletti nelle Marche di essere coerenti e conseguenti con gli impegni assunti pubblicamente nei confronti dei dipendenti di tutte le province marchigiane”.

Non manca un attacco aperto verso le regione:”La Provincia di Fermo evidenzia la gravità del comportamento del Consiglio Regionale delle Marche che in occasione della recente approvazione della variazione di bilancio non ha ritenuto di dover accogliere le proposte emendative avanzate, anche dalla Conferenza delle Autonomie Locali, per almeno contribuire al cofinanziamento delle funzioni non fondamentali a tutt'oggi esercitate dalle Province per conto della Regione Marche, con ciò contraddicendo tra l'altro una mozione approvata dal Consiglio stesso. L’Upi Marche ha deciso di inoltrare al Presidente della Sezione regionale della Corte dei Conti delle Marche una richiesta di incontro per affrontare la drammatica situazione in cui versano tutte le Province marchigiane che, in mancanza degli auspicati rimedi, saranno costrette a dichiarare "il dissesto indotto da una legge dello Stato" non potendo neanche presentare un piano di riequilibrio che presupporrebbe una loro responsabilità gestionale invece del tutto insussistente. Inoltre, tutte le Province italiane impugneranno il decreto ministeriale che le obbliga al riversamento delle somme allo Stato secondo quanto previsto dalla Legge n. 190/2014.

Letture:1630
Data pubblicazione : 14/04/2015 16:34
Scritto da : Redazione
Commenti dei lettori
0 commenti presenti
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications