Attualità
Da Amandola parte la mobilitazione dei cittadini: “Salviamo la Prefettura di Fermo”

A far allarmare il gruppo di cittadini amandolesi è stato l’Articolo 7, punto C, che il 14 marzo la Prima Commissione Permanente Affari Costituzionali del Senato ha approvato. “Si tratta – spiegano - della revisione organizzativa delle Prefetture, puntando alla riduzione in funzione di parametri e caratteristiche poco chiari e preoccupanti per la nostra Provincia. La razionalizzazione e la riduzione delle Prefetture si basa su criteri di estensione territoriale, numero di abitanti, presenza della città metropolitana, caratteristiche del territorio, criminalità, insediamenti produttivi, dinamiche socio-economiche”.

Da Amandola parte la mobilitazione dei cittadini: “Salviamo la Prefettura di Fermo”

“La Provincia di Fermo – secondo un gruppo di cittadini amandolesi sensibili al problema – istituita di recente, sebbene non sia la più estesa della regione, si connota come realtà economicamente rilevante con ben 22100 imprese nel territorio, con il Distretto Calzaturiero più grande d’Italia, con la presenza d’aziende leader nel ‘Made in Italy’ e con l’insistenza nella fascia costiera di centri urbani a forte vocazione turistica, con presenza di una miriade di esercizi pubblici e luoghi di intrattenimento vario, oltre all’attrattiva di una montagna dalla bellezza incomparabile con vocazione al turismo religioso ed enogastronomico”.

Comitato amandolese che spiega: “Per il considerevole rilievo economico in ambito nazionale, per la favorevole posizione geografica, l’articolata rete di vie di comunicazione (autostrada e ferroviaria), il Fermano esprime un territorio ricco, dinamico e vivace, che può risultare appetibile per insediamenti di organizzazioni criminali. In considerazione del pericolo concreto di penetrazione della criminalità organizzata mafiosa in attività economiche legali, si rende necessario, preventivamente, sviluppare una decisa azione per contrastare tale involuzione che danneggerebbe un tessuto economico-sociale fondamentalmente sano. Siffatta azione preventiva trova nella Prefettura-Ufficio Territoriale del Governo il suo essenziale ed insostituibile punto di raccordo e di sintesi di tutte le componenti del sistema sicurezza sul territorio. Già la Provincia ha subito una forte penalizzazione con il ‘no’ all’insediamento della Questura: perdere la Prefettura sarebbe devastante per tutto il territorio. Non è più possibile risparmiare sull’essenziale come la sicurezza, col conseguente aumento di incertezza nel tessuto sociale. Se ciò avvenisse, nessuno avrebbe più voglia di investire o peggio, di rimanere nel territorio. Come avvenuto ad Enna nel dicembre scorso, vorremmo iniziare dal basso, con una raccolta di firme da inviare alle più alte cariche dello Stato. Per ora si parte da Amandola per poi invitare tutti i cittadini della Provincia di Fermo a fare altrettanto. L’iniziativa ha il solo scopo di difendere il territorio, garantendone libertà, controllo, protezione e sicurezza, senza alcun fine politico o partitico. Per informazioni, condivisione e sostegno: salvaprefetturafermo@gmail.com”.

Letture:1961
Data pubblicazione : 26/04/2015 15:38
Scritto da : Redazione
Commenti dei lettori
1 commenti presenti
  • Aragorn

    27-04-2015 01:29 - #1
    molti amandolesi lavorano alla merloni di comunanza, alcuni qui nella caserma della polizia stradale, ma non sapevo ci fosse qualcuno impiegato in prefettura...comunque, avrà un nome ed un responsabile questo comitato, come tutti i comitati...perchè non comunicarlo?
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications