Attualità
Minaccia sui lotti di Casabianca. Gli avvocati di Paolo Rossi e del dirigente Rongoni: “Zacheo fornisca con urgenza tutti i dettagli. No ad esternazioni vaghe e allusive”. LEGGI IL DOCUMENTO

“Il candidato Sindaco Pasquale Zacheo – spiegano i due avvocati Francesco De Minicis e Savino Piattoni - direttamente e attraverso il proprio comitato elettorale - ha pubblicamente diffuso la notizia che ‘uno dei personaggi coinvolti nella vicenda giudiziaria dei quattro lotti di Casabianca’ lo avrebbe minacciato con un messaggio telefonico. Le persone coinvolte, come indagate, nella suddetta vicenda giudiziaria, investigativamente creata dall'allora Capitano Zacheo, sono sette, due delle quali, l'ex assessore all'urbanistica avv. Paolo Rossi e il dirigente comunale arch. Gianluca Rongoni sono da noi sottoscritti difese”. Da qui la richiesta dei legali di rivelare pubblicamente i dettagli della vicenda in modo urgente.

Minaccia sui lotti di Casabianca. Gli avvocati di Paolo Rossi e del dirigente Rongoni: “Zacheo fornisca con urgenza  tutti i dettagli. No ad esternazioni vaghe e allusive”. LEGGI IL DOCUMENTO

“E', allora, interesse e diritto dei nostri assistiti – scrivono De Minicis e Piattoni - ma, crediamo, anche degli altri indagati e di tutta la comunità fermana - che l'aspirante Sindaco Zacheo esca subito dalle sue generiche e fumose allusioni, dicendo, altrettanto pubblicamente: quale degli indagati gli avrebbe inviato il messaggio telefonico; quando tale messagio gli sarebbe pervenuto; il tenore della comunicazione. Ovviamente, non sta né in cielo né in terra che l'avv. Rossi o l'arch. Rongoni abbiano inviato messaggi telefonici al Capitano Zacheo e, tanto meno, che l'abbiano minacciato. I cittadini devono sapere che questi due galantuomini si sono finora pazientemente difesi, nella naturale sede giudiziaria, da un'accusa priva di qualsiasi fondamento e si sono, sin troppo correttamente, astenuti dal reagire all'indegna gogna mediatica cui sono stati sin dall'inizio sottoposti. Così come è bene, a questo punto, informare che il primo e unico giudice, che si è sinora dovuto occupare della questione, nel rigettare una richiesta di intercettazioni telefoniche, ha qualificato l'accusa a carico di Rossi e Rongoni ‘ipotesi intrinsecamente inverosimile’. Avevamo ritenuto di tacere anche quando, con quell'infelicissima espressione “io so”, il candidato Zacheo aveva annunciato di voler tenere per sé l'assessorato all'urbanistica che fu di Paolo Rossi e la cui struttura tecnica è ancora diretta da Gianluca Rongoni”.

Avvocati De Minicis e Piattoni che aggiungono: “Ma era già qui evidente l'allusione a un suo proposito di “pulizia” rispetto a chissà quali malefatte commesse in quegli uffici da Rossi e Rongoni; non a caso candidati di diversi schieramenti avevano denunciato l'indebito utilizzo delle sue indagini per crearsi consenso elettorale. Non possiamo, però, accettare che quest'ultima esternazione sul messaggio telefonico rimanga vaga e allusiva e, quindi, finisca per diventare, per i nostri due patrocinati, l'ennesima manciata di fango. Invitiamo, pertanto, l'aspirante Sindaco Zacheo a fornire, con ogni urgenza e con la stessa rilevanza della sua precedente dichiarazione, i chiarimenti da noi richiesti: riservandoci, in difetto, tutte le consentite azioni a tutela dell'onorabilità dell'avv. Paolo Rossi e dell'arch. Gianluca Rongoni”.

 

LEGGI LA RICHIESTA INTEGRALE INVIATA DAGLI AVVOCATI DE MINICIS E PIATTONI

Letture:4371
Data pubblicazione : 24/05/2015 16:19
Scritto da : Paolo Paoletti
Commenti dei lettori
9 commenti presenti
  • OBITER

    25-05-2015 15:36 - #9
    Veramente inquietante il desiderio di bloccare il candidato sindaco Maggiore Zacheo! Avvocati difensori che si inseriscono nella dialettica politica contro chi per anni a Fermo è stato il riferimento della giustizia e legalità, scusate ma quali proccupazioni si agitano dietro queste dichiarazioni? Quali interessi si celano dietro le esternazioni mediatiche? (.)
  • Marco

    25-05-2015 14:17 - #8
    Fabio,(.) sulla vicenda di via Respighi i sigilli li ha messi la procura non gli indagati. Sarebbe interessante capire perché non si vuol ammettere questo.
  • Emanuele

    25-05-2015 12:54 - #7
    Zacheo ha detto che un indagato gli ha inviato il messaggio. Ebbene, la richiesta di conoscere il nome è più che legittima. (.) Rossi e Rongoni, visto che non hanno spedito loro quel messaggio, a loro dire, pretendono che sia fatto il nome. E' inquietante leggere cose del tipo "questi che vogliono". Ma evidentemente Fermo è questa.
  • Clemente

    25-05-2015 12:27 - #6
    Davvero incredibile. Avvocati di indagati che chiedono conto a Zacheo. Ma dove vivono questi?? Pensino a fare il loro lavoro e a difendere i loro assistiti innanzi alle Autorità preposte. Se fanno gli avvocati allora dovrebbero sapere che se c'è una denuncia c'è anche il segreto delle indagini. Interventi così, che poco si spiegano in verità, dimostrano che c'è una coda di paglia che sta prendendo fuoco. Tanto ardore e calore per un reato che potrebbe essere da giudice di pace!!! E poi, parlino con i loro assistiti e chiedano se hanno inviato qualche sms che magari avrebbero fatto meglio ad evitare di inviare. Se ciò non è avvenuto, che vogliono dal candidato sindaco? ...bah... l'ordine di appartenenza dei legali che dice? Ci sono profili da vagliare? Comunque io sono stato prolisso, in realtà bastava l'osservazione di Mendicante.
  • il profeta

    25-05-2015 12:25 - #5
    A questo punto la politica centra poco , qua ci sono delle accuse pesanti e io credo che sia sacrosanto diritto delle persone che da zacheo sono state accusate sapere e far sapere a tutti , chi minaccia e tenta di screditare gente che fino a prova contraria è innocenti .Fuori i nomi una volta per tutti Maggiore non giochiamo a nascondarella.
  • Simone

    25-05-2015 09:19 - #4
    Io voglio credere a Zacheo perchè non la si può inventare una cosa così, ma i due avvocati che parlano per Rossi e Rongoni che c'entrano, Zacheo non ha fatto i nomi, quindi che vogliono? Mi sembra un intervento improprio e incomprensibile, perchè s'inseriscono in una polemica che è politica. Il fatto è se la conduzione dell'urbanistica con l'amministrazione Brambatti sia stata buona o no, a prescindere dai lotti di Casabianca, e per il sottoscritto è stata negativa, fortemente negativa, questo lo si può affermare o no?????????????
  • mendicante

    24-05-2015 23:19 - #3
    Mo' questi che vogliono, (.)Fanno gli avvocati o i politici? Perché scrivono articoli alla stampa?
  • Marco

    24-05-2015 17:30 - #2
    Fatemi capire, dobbiamo temere in caso di vittoria del Carabiniere? Bagalini e Nicolai, dovrete scusarvi con tutta la cittadinanza.
  • fabio

    24-05-2015 16:42 - #1
    Questi sarebbero indagati per caso venuti dalla mon tagna del sapone, la citta' conosce perfettamente cosa hanno fatto le interecettazioni telefoniche sono state pubblicate e anche i muri sanno compreso zacheo che la vicenda di via respighi e' stata creata ad arte per mettere in difficolta' la ditta proprietaria dei lotti alberghieri e costringerla a cederli.quante spese legali sono state pagate finora dalcomune per questa ignobile vicenda e perche' chi conosce la verita' come zacheo da sindaco pnesto non dice ai cittadini la verita'.strumentalizzare le questioni come fa zqcheo, torresi, rossi li mettera' sicuramente al centro dell'attenzione ma non dire la verita' costera' loro la poltrona.
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications