Attualità
Monsampietro Morico in ricordo della Grande Guerra. Il Sindaco:"Non vanifichiamo il sacrificio dei nostri caduti!"

Nella sala consiliare del Comune di Monsampietro Morico, il Sindaco Romina Gualtieri e la giunta hanno ricordato, insieme alle insegnanti e agli allievi della scuola dell'infanzia e primaria "Giovanni Palo II" di Monsampietro Morico e Belmonte Piceno, il 24 maggio 1915, ingresso dell'Italia nella "Grande Guerra".

 

Monsampietro Morico in ricordo della Grande Guerra. Il Sindaco:

All'Iniziativa, interamente dedicata ai giovani ragazzi come vero capitale umano da cui ripartire, hanno partecipato, il Comandante della Stazione dei Carabinieri di Montottone, i consiglieri comunali, la cittadinanza. I ragazzi hanno recitato poesie e brani che hanno consentito di riflettere sul fatto che ogni guerra porta sofferenza, distruzione e morte. "I caduti ci chiedono di agire con le armi della politica e del negoziato perché in ogni parte del mondo si affermi la pace. Si tratta del modo più alto per onorare, autenticamente commossi, tanto sangue versato da decine di milioni di militari ed un numero indefinito di civili, senza dimenticare i feriti ed i mutilati" ( tratto dal discorso del Presidente della Repubblica del 24 maggio). 

-"Questo credo debba costituire la stella polare dell'agire quotidiano di ciascun cittadino e soprattutto guida dell'operato di ogni donna e uomo appartenente alle Istituzioni."- commenta il Sindaco Romina Gultieri -"Il ricordo di quei giorni di coraggio a difesa dei nostri confini sulla linea del Piave, che portò alla resa degli austriaci, necessariamente ci conduce a sublimare quel moto identitario di amore profondo per la nostra Nazione, riflettendo sul fatto che, se oggi viviamo in una terra libera, è grazie al sacrificio dei tanti giovani che hanno donato la vita per noi e che combatterono a difesa dei nostri confini. Allora noi non possiamo e non dobbiamo vanificare tanto sacrificio impresso in modo indelebile nella memoria nazionale il cui contributo ha fatto maturare negli italiani la coscienza di appartenenza alla Patria comune, riaffermando la cultura del rispetto, della legalità, della difesa dei valori di solidarietà e della famiglia, impegnandoci nella difesa di ciò che ci unisce, più che di ciò che divide."-. 

A conclusione dell'incontro e della riflessione, la deposizione della corona di alloro ai due monumenti ai caduti, di entrambi i conflitti mondiali, di Monsampietro e S.Elpidio Morico. 

Letture:3033
Data pubblicazione : 28/05/2015 08:03
Scritto da : redazione
Commenti dei lettori
0 commenti presenti
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications