Attualità
Diffama il padre di Calcinaro. La gaffe di alcuni candidati che hanno condiviso il post. La giornalista Sandra Amurri smaschera il profilo falso: foto prese da un sito a luci rosse

Migliaia di visualizzazioni, quasi cento commenti, candidati delle liste antagoniste che hanno condiviso il 'pensiero' della fantomatica utente sul proprio profilo Facebook. A destare così tanto scalpore sono state una serie di 'considerazioni' pubblicate nel gruppo Facebook 'Fermo Fotosegnalazioni' da parte di una fantomatica utente di Milano.

Diffama il padre di Calcinaro. La gaffe di alcuni candidati che hanno condiviso il post. La giornalista Sandra Amurri smaschera il profilo falso: foto prese da un sito a luci rosse

Nei vari commenti vengono fatte considerazioni politiche e poi, la sedicente donna, pubblica una notizia falsa sul padre di Calcinaro con l'intento di screditare il figlio Paolo, candidato Sindaco. Scoppia il polverone ed alcuni candidati antagonisti condividono sul proprio profilo quanto scritto dall'utente. La sorpresa è però un'altra. La giornalista Sandra Amurri ha voluto vederci chiaro. Questa mattina la rivelazione e la gaffe di coloro che hanno condiviso il post: le foto della donna in questione sono le stesse di un sito hard (il cui link è visibile all'interno del gruppo Facebook) forse, inserite, anche all'insaputa della diretta interessata. Calcinaro al riguardo ha spiegato:”Ieri si è toccato il fondo, questo clima ha portato a coinvolgere, sul social di Facebook anche la figura di un mio genitore, con invenzioni e falsità indicibili. E questo fatto è di una gravità estrema. Potrei rispondere o fare considerazioni sprezzanti anche verso chi ha in qualche modo condiviso quelle frasi ma forse cadrei proprio in quella trappola o in quella fine strategia elaborata. Quindi a fronte di questo mi limito a chiedere, o forse semplicemente a sperare, un abbassamento dei toni o perlomeno di lasciarli ancorati alla critica politica basata su fatti e non su invenzioni o illazioni”. Intanto la polemica si allarga, soprattutto verso coloro che hanno condiviso un post creato da un utente probabilmente falso e contenente un messaggio diffamatorio nei confronti di un familiare di Calcinaro. Una vicenda che potrebbe avere risvolti legali soprattutto se le foto della donna in questione fossero state utilizzate in modo improprio per la creazione della pagina Facebook.

Letture:4986
Data pubblicazione : 08/06/2015 13:40
Scritto da : Redazione
Commenti dei lettori
0 commenti presenti
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications