Attualità
“Arretramento dello Stato ingiustificato e pericoloso”. Assemblea sindacale oggi in Prefettura. Cesetti: “Aderisco alla mobilitazione”. IL TESTO INTEGRALE E LE FOTO

Assemblea sindacale questa mattina in Prefettura a Fermo per affrontare il rischio, quanto mai concreto, della chiusura del presidio dello Stato nel territorio fermano. Oltre ai vertici sindacali della CISL hanno partecipato altri rappresentanti del territorio e delle istituzioni tra cui i sindaci di Fermo, Paolo Calcinaro, e di Porto San Giorgio Nicola Loira. Il Segretario regionale della CISL con delega alle amministrazioni centralizzate Francesco Todaro ha sottolineato: “La paventata chiusura delle 23 Prefetture tra le quali quella di Fermo, è un'operazione tesa solamente a mascherare i veri problemi della Pubblica Amministrazione che necessita invece di una vera riorganizzazione”.

“Arretramento dello Stato ingiustificato e pericoloso”. Assemblea sindacale oggi in Prefettura. Cesetti: “Aderisco alla mobilitazione”. IL TESTO INTEGRALE E  LE FOTO

Todaro che ha spiegato come: “I risparmi dovrebbero essere conseguiti dalla lotta alla corruzione e dal taglio dei costi della politica e non con la soppressione di Enti che garantiscono servizi pubblici, gratuiti a tutti i cittadini. L'arretramento dello Stato sul territorio di Fermo è ingiustificato e pericoloso. Il fermano ha bisogno di più presenza dello Stato e di più sicurezza e non di tagli lineari che colpiscono Fermo ed il suo territorio rispetto al resto delle Marche”.

Segretario Todaro che aggiunge: “Ogni volta che il Governo ha bisogno di distogliere i cittadini da situazioni scomode per la sua credibilità, si scaglia contro i dipendenti pubblici facendoli passare da fannulloni. Se Brunetta avesse fatto tutto quello che sta facendo Renzi sarebbe scoppiata la rivoluzione. Il Sindacato unitariamente farà muro per combattere lo smantellamento di servizi che porterà meno servizi per i cittadini e costi maggiori alla collettività”.

Assente, vista la concomitanza con la seduta del consiglio regionale, l'assessore Fabrizio Cesetti che però ha inviato una lettera in cui di chiara l'adesione alla mobilitazione dei sindacati: “In quanto ritengo sbagliato ed intempestivo lo schema di D.P.R. Che prevede la cancellazione di 23 Prefetture e nella Regione Marche, incomprensibilmente, della sola Prefettura di Fermo. Con l'ipotizzato provvedimento si ha l'impressione di un arretramento dello Stato dai territori e che le Province interessate vengano lasciate a loro stesse ed abbandonate proprio in un momento particolare come quello attuale che vede, da una parte, l'aumento della criminalità organizzata e , dall'altra, la gestione straordinaria dei flussi migratori alla quale si può far pfronte grazie all'opera di coordinamento delle Prefetture ed alla straordinaria solidarietà di cui è capace il nostro Paese”.

 

 

LEGGI LA LETTERA INTEGRALE INVIATA DALL'ASSESSORE REGIONALE AL BILANCIO FABRIZIO CESETTI

Letture:2471
Data pubblicazione : 22/09/2015 16:20
Scritto da : Paolo Paoletti
Commenti dei lettori
1 commenti presenti
  • mario

    22-09-2015 21:02 - #1
    I sindaci delle città ricadenti nelle 23 prefetture a rischio soppressione, dovrebbero per protesta abbandonare la gestione dei migranti, anzi , sarebbe opportuno organizzarsi tutti insieme, portare le migliaia di migranti che gestiscono al Viminale, e proporre al ministro Alfano di farsene carico.
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications