Attualità
Fermo e Porto San Giorgio. Plauso di CGIL e CISL: "Positivo il lavoro delle due Amministrazioni per sulla gestione associata di alcuni servizi"

Abbiamo letto la recente intervista al sindaco Loira sull'alleanza con Fermo sui servizi comunali e l'incauta domanda del giornalista: “ e i sindacati? Che dicono?” Da anni il Sindacato confederale spinge per le gestioni associate! Da anni chiede che il riordino e la riorganizzazione delle istituzioni, anche locali, devono realizzarsi per perseguire gli obiettivi di migliorare i servizi ai cittadini, perseguire la qualità e la valorizzazione delle professionalità del lavoro, aumentare l'efficienza della Pubblica Amministrazione e il grado di partecipazione democratica dei cittadini.

Fermo e Porto San Giorgio. Plauso di CGIL e CISL:

La programmazione condivisa, la gestione associata dei servizi e le fusioni dei Comuni sono parte delle proposte che da anni stiamo avanzando, prevedendo modifiche istituzionali per ridisegnare nuovi assetti locali, al fine di superare la ormai insostenibile frammentazione che caratterizza il territorio marchigiano.

Già nel novembre 2013 è stato sottoscritto tra CGIL CISL e UIL, Categorie del Pubblico Impiego, Ministero degli affari regionali e autonomie locali, Ministero della Pubblica Amministrazione e Semplificazione, la Conferenza delle Regioni e delle Province autonome, l’Anci un protocollo d’intesa che prevede la predisposizione a vari livelli di tavoli per articolare un governo partecipato di confronto sul riordino istituzionale.

Tant'è che nei numerosi accordi realizzati sui bilanci preventivi con i comuni c'è la previsione delle gestioni associate.
Per Fermo e Porto San Giorgio non bisognava attendere il varo della nuova legislazione sugli enti locali per capire che i due comuni hanno sempre avuto bisogno di una strategia unitaria nella programmazione urbanistica, nella gestione di diversi servizi per migliorare la qualità della vita dei propri cittadini.

Fanno dunque bene le Amministrazioni di Fermo e Porto San Giorgio ad avviare un processo di cogestione, vista l'attiguità geografica e le compromissioni/affinità delle direttrici di sviluppo che, per noi, deve essere socialmente ed ambientalmente sostenibile.
Di fronte alle scelte del governo di minimizzare la presenza e l'influenza degli enti statuali nel territorio, questa iniziativa invece - come quelle di altri comuni della provincia - ammesso che porti risultati concreti, si oppone all'inesorabile destino di marginalità che le politiche locali avranno nell'influenzare le condizioni di vita dei cittadini. Rientrano in ciò anche i processi di esternalizzazione e l'azzeramento della partecipazione in aziende strategiche che potrebbero consegnarci Enti completamente privatizzati e, quindi, impermeabilizzati alla partecipazione democratica.

Non solo perché in questi anni abbiamo rivendicato ciò che oggi pare si avvii a realizzazione, il sindacato confederale va coinvolto anche in nome della partecipazione dei lavoratori a queste importanti scelte ed in nome della ricerca di un consenso di fondo e maggioritario senza il quale tutte le innovazioni sono destinate a compiere un breve cammino.

 

Letture:2213
Data pubblicazione : 08/01/2016 13:50
Scritto da : Maurizio Di Cosmo e Alfonso Cifani, CISL CGIL Provinciali Fermo
Commenti dei lettori
1 commenti presenti
  • Fabio Petrini

    08-01-2016 16:16 - #1
    La collaborazione tra Comuni per la gestione dei servizi pubblici è una delle poche strade, in questo periodo di forte crisi economica, per salvaguardare i livelli di assistenza sociale, soprattutto a favore dei più deboli.
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications