Attualità
Fermo e il Mercatino del Giovedì, un legame che vince sul tempo
Fermo e il Mercatino del Giovedì, un legame che vince sul tempo

Oltre 200 gli espositori che affolleranno con moltissimi visitatori il centro storico della città, tutti i giovedì di luglio e agosto e il primo di settembre: tra le novità i concerti d'organo del Conservatorio

I numeri non sono tutto, certo, ma quelli del Mercatino del Giovedì di Fermo, meritano una menzione speciale. Perché 34 edizioni e 204 espositori, di cui 35 nuovi, su oltre 4 mila metri quadrati di stand, dislocati tra piazza del Popolo, corso Cefalonia, piazzale Azzolino e Strada Nuova (meglio nota allo stradario come via Veneto), raccontano già di per sé la storia di un successo.

A pensarci bene, del resto, è solo buono e giusto che l'invenzione voluta nel lontanissimo 1983 dal Comitato organizzatore, di cui sono oggi, rispettivamente, presidente e direttore Daniela Del Bigio e Bibi Iacopini, e membri permanenti Antonio Zappalà, Rocco Orsini, Piergiorgio Giusti e Giocondo Rongoni, sia ancora il più atteso appuntamento dell'estate fermana.

Dopo di loro, sono infatti arrivati molti "mercatini e mercatoni", come scrive Daniela Del Bigio nel suo saluto ufficiale, non tutti in contesti appropriati e soprattutto privi della "forte identità" che ha il Mercatino del Giovedì, ancora una volta nella formula estesa anche al primo giovedì di settembre.

Neanche la crisi, sottolinea sempre la presidente Del Bigio, ha incrinato la volontà di offrire, oltre ai numeri, contenuti nuovi e originali, in particolare due davvero rilevanti, nati dalla collaborazione con la biblioteca civica "Romolo Spezioli" e con il Conservatorio "Pergolesi" di Fermo.

Nella "Romolo Spezioli" arriva dunque la mostra "Abiti di carta", un viaggio a ritroso nella moda, dall'Evo antico all'Ottocento, raccontato attraverso le pagine di varie pregevoli pubblicazioni (stampe e libri) visibili nel Gabinetto delle Stampe e dei disegni dal 7 luglio al 4 settembre. Una visita alla mostra che potrà, come sempre, essere aggiunta al già consolidato appuntamento di "Biblioteca con vista", tutti i giovedì dalle 21 alle 24.

Dal salto visivo nel passato di una delle eccellenze manifatturiere dell'Italia, a quello acustico nella musica d'organo offerta nei cinque concerti previsti dal 28 luglio al 25 agosto, alle 21.30, animati dal Conservatorio nella Chiesa del Carmine su corso Cefalonia. Una prima assoluta da non perdere.

Il Mercatino, però, strizza l'occhiolino anche ai più giovani, con lo "Sketchcrawl", ossia la pittura di strada, aperta a ogni tecnica pittorica  con un maestro guida pomeridiano e serale. Ai giovanissimi si rivolge, poi, il mercatino dei bambini sulla passeggiata della Strada Nuova.

La kermesse permette, poi, anche di valorizzare angoli meno noti ai passanti distratti, come Santa Monica a "Piazzetta", e il cortile di palazzo Azzolino, palcoscenico en plein air per le opere realizzate dall'associazione ex allievi dell'istituto Preziotti.

L'affetto e l'amicizia che lega il comitato organizzatore si riverbera anche nell'attenzione verso il mondo del volontariato, presente con propri stand con otto diverse organizzazioni. Il tocco internazionale è dato invece dal mercatino etnico (cinque gli espositori: una intelligente mossa "anti-abusivi", sottolinea Bibi Iacopini). Da tutta Italia, infine, ma anche da Inghilterra e Scozia, gli espositori che hanno scelto di trascorrere i loro giovedì estivi e/o vacanze nel Fermano.

In tutto, sono oltre 200, dicevamo. Numeri che parlano da sé, come quelli delle oltre 4 mila persone che hanno visitato i musei la passata edizione, più gli oltre ottomila che, almeno per una sera o forse più d'una, hanno voluto ammirare la magnifica vista su piazza del Popolo, dal romantico loggiato della biblioteca.

In chiusura un'informazione di servizio per chi viene da fuori: la compagnia di trasporto pubblico locale Steat mette a disposizione proprie navette gratuite dall'area parcheggi della città sotto il centro storico e dai campeggi di Marina Palmense, il tutto dalle 17.50 alle 24.

Letture:1699
Data pubblicazione : 04/07/2016 16:58
Scritto da : Alessandra Cicalini
Commenti dei lettori
0 commenti presenti
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications