Attualità
BOTTA E RISPOSTA. "La Victoria Basket è stata sfrattata", denuncia Viozzi. "Avevate un debito da 18mila euro" ribatte Calcinaro

"La Victoria Basket, storica ed unica società di Basket della città, fino a due anni fa, a partire dalla stagione agonistica oramai ai nastri di partenza, è stata sfrattata dalla Palestra Coni. Questa la triste realtà, che però, nasconde un retroscena a dir poco imbarazzante".

BOTTA E RISPOSTA.

Questo quanto dichiarato dal presidente della società Ennio Viozzi. "Circa due anni fa in Viale Ciccolungo, guarda caso nello stesso stabile dove è presente lo studio dell’avvocato Calcinaro, oggi sindaco di Fermo, nasceva una nuova società sportiva di pallacanestro. A questa società il sindaco, appena eletto, assegnava l'utilizzo di tutte le ore nella palestra Coni dove per decenni la storica Victoria Basket Fermo svolgeva la propria attività, dal minibasket al settore giovanile fino alla prima squadra con notevoli danni sia di immagine che economici. Pensavamo che tale decisione bastasse. Ci sbagliavamo. Con una semplice quanto fredda comunicazione da parte del Comune ci è stato fatto sapere che la palestra Coni non potevamo più utilizzarla nemmeno per gli allenamenti e la partita della squadra che partecipa al campionato di Serie D regionale, a tutto vantaggio della Società nata in Viale Ciccolungo. Ci sono state assegnate alcune ore presso la palestra di Via Leti, ma come se non bastasse, altre ore sono state concesse a una società di Calcetto di Porto San Giorgio (cosa non prevista dal regolamento comunale ), creandoci ulteriori difficoltà. Cosi stanno le cose - precisa ancora Viozzi in una nota - e se ci siamo decisi di portarle allo scoperto è perchè i cittadini fermani devono sapere che non è stata nostra volontà spostare tutta l'attività sportiva presso la palestra di via Leti e che, comunque, in futuro, senza sotterfugi, alla luce del sole, cercheremo con trasparenza e dignità di tornare da dove siamo stati “sfrattati” con gravi danni per i ragazzi e le famiglie di Fermo, che vogliono continuare a far parte della Victoria Basket che da decenni, lo ripetiamo con forza, rappresenta dignitosamente Fermo nello sport della pallacanestro. Molti nostri ragazzi ci domandano, perché tutto questo? Altro non possiamo fare che rispondere così: credevamo che un sindaco una volta eletto fosse il sindaco di tutti, purtroppo a Fermo non è così."

 

A poche ore di distanza, non si fa attendere la risposta del sindaco di Fermo Calcinaro. “Innanzitutto, mettiamo subito una cosa in chiaro che già può far capire molte cose, vista l’assidua presenza sui giornali per polemiche in vari settori da parte di questo personaggio: da anni il presidente della Victoria Basket è il signor Ennio Viozzi. Ma poi veniamo a raccontare tutta la storia pregressa a questo presunto “sfratto” (che poi significa fare il campionato alla palestra di via Leti in luogo del Coni). Purtroppo Viozzi non racconta che con delibera di Giunta Comunale n. 294 del 2014 (IN ALLEGATO), addirittura la passata Amministrazione (e non questa) si trovò a decidere sulla scabrosa situazione riguardante i rapporti tra Comune e Victoria Basket: sì, perché Viozzi non dice che la Victoria Basket al 2014 si trovava in una situazione di morosità per circa 18.000 € nei confronti del Comune. Insomma, la Victoria per anni faceva sport, faceva basket, ma non pagava le palestre comunali come invece fanno correttamente tutte le altre società fermane. Fare sport e non pagare le palestre, diciamo che questa era la linea di conduzione della Victoria del presidente Viozzi per anni, con tanto di mancato rispetto anche di una tentata rateizzazione proposta negli anni precedenti. Insomma, altro che sfratto, il rischio è stato quello di vedere cancellato il basket a Fermo.
Per far sopravvivere il basket fermano, alcuni appassionati hanno fondato nel 2014 una società nuova e diversa dalla Victoria Basket debitrice. La neonata Fermo Basket, per poter cominciare a fare attività, soprattutto giovanile, cosa ha dovuto fare? Proprio con quella delibera la stessa si è accollata l’intero debito di 18.000 € che aveva accumulato la Victoria del presidente Viozzi, con un pagamento di 60 rate di 300 €. Il Comune di Fermo, stante questo atto di responsabilità, affidò quindi spazi e palestre, già da allora, alla nuova Società. Quindi, per essere più chiari, c’è una società – quella del presidente Viozzi - che ha accumulato un debito di 18mila euro non pagando per anni le palestre e ce n’è una nuova, in regola con i pagamenti e che, anzi, si è accollata il debito della Victoria: a chi assegna il Comune, sin dal 2014, le palestre? In caso di sovrapposizione delle richieste (visto che solo da quest’anno la Fermo basket avrà anche una prima squadra oltre al settore giovanile) è chiaro che la precedenza va alla seconda. Questo ad onore di tutte quelle società che fanno sport pagando annualmente i propri spazi palestra e non accumulando debiti per 18.000 € come fatto nel recentissimo passato dalla Victoria del Presidente Ennio Viozzi. Anzi, addirittura quest’anno abbiamo trovato una squadra, di calcetto e del territorio, disposta anche ad investire per il recupero della nuova palestra dell’area Cops: tale impegno quindi renderà fruibili nuovi spazi a tutte le altre società sportive fermane con precedenza. Si metta pure l’anima in pace su questo il presidente Viozzi: a quelle società che in passato non abbiano accumulato un debito così alto per non aver pagato le palestre comunali, daremo sempre la precedenza rispetto a chi faceva sport senza pagare i propri sforzi. Quello che mi meraviglia, ma non più di tanto, è perché, con il comunicato di ieri, non si è raccontata anche questa parte della storia”.

Letture:4415
Data pubblicazione : 06/09/2016 10:49
Scritto da : Redazione
Commenti dei lettori
12 commenti presenti
  • una sportiva fermana

    07-09-2016 21:37 - #12
    La domanda sorge spontanea: "Quale amministrazione ha permesso che il Signor Viozzi accumulasse un simile debito?"
  • PennaBianca

    07-09-2016 20:43 - #11
    Ho visto nascere la Victoria Basket da quel sant'uomo di don Celso. Ma vi siete chiesti come mai il sindaco non ha risposto alla replica del presidente Viozzi? Sarà mica che gli vanno fatto tana e che abbia voluto favorire l'amico degli amici degli amici a danno della storia del basket cittadino? Riflettete gente. Riflettete
  • Antonio

    07-09-2016 19:02 - #10
    Caro sindaco lo scorso hanno hai fatto donare dalla solgas (stranamente subito dopo le elezioni)..6.000,00 euro alla società di calcio Tirassegno 95, non si sa a che titolo e per quale motivo, potresti venire incontro al basket..non credi??....
  • Marco

    07-09-2016 16:36 - #9
    Con tutto quel debito io non avrei concesso più nessuna palestra alla Victoria basket. Prima paga il debito poi potrà richiedere spazi!
  • edoardo

    07-09-2016 14:48 - #8
    Sono un genitore di un ragazzo che frequenta i corsi di minibasket, voglio fare i miei complimenti a tutta la Società del BASKET FERMO, per il grande lavoro che svolgono con i nostri figli, e per l'alto profilo umano e morale dimostarto in questa vicenda, che altri si sognano. Voglio ringraziare il Sindaco Brambatti prima e Calcinaro poi, per aver fatto rispettare x una volta le regole vigenti, senza se e senza ma. Non so chi può aver scritto che il basket è poco utile e sacrificabile, ma evidentemente non conosce la grande famiglia del BASKET FERMO.
  • Marco

    07-09-2016 13:31 - #7
    Con tutto quel debito io non avrei concesso più nessuna palestra alla Victoria basket. Prima paga il debito poi potrà richiedere spazi!
  • il sindaco col basket non prende i voti della curva duomo..

    06-09-2016 17:55 - #6
    non è fonte di voti come il calcio nel cui stadio locale questo sindaco ha preso tanti voti. il basket è sacrificabile perchè poco utile.
  • Paolo Pasqualini

    06-09-2016 17:26 - #5
    Complimenti Sindaco è ora che si faccia chiarezza su questo personaggio che ha ancora in mano le sorti di molti ragazzi amanti di questo sport fantastico
  • mario

    06-09-2016 16:09 - #4
    perche' ha stancato ennio ? qui manca il contraddittorio,cioe' quello che lui direbbe in risposta a calcinaro,quindi e' tutto da prendere con le molle...
  • un fermano

    06-09-2016 13:09 - #3
    Viozzi hai stancato... ..
  • Andrea Cipriano

    06-09-2016 12:53 - #2
    ahahahahahahahahah bravo Sindaco..le bugie hanno le gambe corte..a chi volesse raccontare fandonie, raccomando di verificare che le stesse non siano smentite da documenti PUBBLICI
  • saverio

    06-09-2016 12:34 - #1
    Carissimo Viozzi, a forza di tirare la corda ... alla fine si è rotta !
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications