Attualità
Io scelgo Fermo accusa Torresi. Sarebbe il "mandante" dell'eliminazione del carico/scarico di Corso Marconi

Nuovo attacco di Io scelgo Fermo alla maggioranza. Questa volta nel mirino finisce l'area di carico e scarico di Corso Marconi e via Cavour, che sarebbe stata recentemente eliminata a danno delle attività commerciali della zona.

Io scelgo Fermo accusa Torresi. Sarebbe il

"Un gruppo di commercianti di Corso Marconi - Via Cavour, alcuni dei quali paradossalmente elettori di questa maggioranza, si è rivolto ai nostri Consiglieri per avere contezza di una questione che sta incidendo negativamente sulle loro attività commerciali che in quella zona della città, a ridosso del centro, stanno vivendo una situazione già di per sé difficile che ha portato alla chiusura di più negozi". Inizia così la nota stampa a firma di Io Scelgo Fermo.
"E questo nonostante i toni trionfalistici di questa maggioranza, alla quale mancano capacità e visione d’insieme della città con le sue varie problematiche che affliggono i diversi quartieri, alcuni dei quali totalmente abbandonati, quanto i diversi settori sociali e produttivi.
Si scambia l’organizzazione di un evento in Piazza con l’attività politica-amministrativa, che è cosa ben diversa soprattutto perché riguarda una città che vorrebbe essere anche capoluogo di una provincia.
Quello che hanno documentato i malcapitati commercianti, oltre a mettere a nudo la totale inidoneità di alcuni amministratori, fa emergere un atteggiamento grottesco di intollerabile arroganza, che peraltro mette a repentaglio lo stesso ente che potrà essere chiamato a rispondere in solido dei danni sinora arrecati.
Da diversi anni esisteva un posteggio di carico/scarico in Corso Marconi che consentiva alle varie attività commerciali di avere uno spazio di manovra logistica, spazio che peraltro consentiva di decongestionare ingorghi dovuti alle operazioni di scarico dei diversi fornitori.
Con l’avvento di questa maggioranza, il posteggio è stato eliminato senza alcuna preventiva interlocuzione con le parti interessate. Un’eliminazione per mano diretta dell’assessore Torresi, il quale, a dire dei commercianti, guidando personalmente una squadra di operai armati di pennelli, avrebbe sovrinteso alle operazioni di installazione della nuova segnaletica orizzontale, eliminando il posteggio riservato al carico/scarico.
Nonostante la formale richiesta di ripristino del posteggio, i commercianti, per mesi, sono stati umiliati da questa Amministrazione. Non solo non hanno mai ricevuto una doverosa risposta alla loro formale richiesta, ma non sono mai riusciti a farsi ricevere dal sindaco o dall’assessore. Li ha poi ricevuti, negli ultimi giorni, il solo Calcinaro, guarda caso dopo che era arrivata la richiesta di chiarimenti da parte del Consigliere Zacheo. Troppo tardi, anche perché ora bisognerà capire quanti permessi di sosta sono stati rilasciati in quella zona e a chi.
E così, dopo il nostro intervento, si scopre che per l’eliminazione del posteggio non vi era alcuna ordinanza da parte dell’Amministrazione. Nessuna valutazione, nessuna istruttoria, tutto abusivo!
Un gesto di imperio e arroganza che viola la legge, arrecando un danno ingiusto ai commercianti ed anche allo stesso ente comunale che potrebbe vedersi ora recapitata una serie di richieste di risarcimento e una valanga di ricorsi e richieste di rimborso da parte di automobilisti che in quella zona sono incorsi in contravvenzioni al Codice della Strada, che, in mancanza di ordinanza, sono nulle e irregolari.
Alcuni dei commercianti, all’evidenza dei fatti, hanno già dato mandato al loro legale per adire le vie legali. Si spera che il sindaco Calcinaro sappia ora intervenire per ripristinare le condizioni di legalità, facendo immediatamente ripristinare la prevista area di carico/scarico. nel contempo rimuovendo definitivamente un assessore (Torresi) che, dopo la vicenda dell’area camper, continua a creare situazioni di intollerabile imbarazzo che danneggiano la città. Occorre far comprendere a questa giunta che esiste una legge che governa le attività amministrative e la separazione delle funzioni. Per la segnaletica deve provvedere, come peraltro sempre ottimamente fatto, il dirigente comunale, non certo l’assessore di turno.
Ma si spera anche che lo stesso Calcinaro e l’assessore Trasatti provvedano finalmente, dopo le fatue promesse elettorali, a predisporre una politica di funzionamento ed efficacia dell’amministrazione onde consentire ai cittadini di avere risposta nei termini previsti e non a piacimento del solo politico di turno.
Ci si domanda quanto ancora l’assessore Torresi, con i suoi pennelli per la segnaletica, riuscirà a colorare di rosso-imbarazzo questa maggioranza".

Letture:2979
Data pubblicazione : 06/10/2016 17:14
Scritto da : Redazione
Commenti dei lettori
4 commenti presenti
  • saverio

    07-10-2016 16:28 - #4
    per quello che mi risulta, sono stati gli stessi commercianti a chiedere all'amministrazione di togliere i posti carico e scarico. Questo per dare la possibilità ai clienti di trovare parcheggio. Comunque a me sembra un'assurdità che un assessore, sentite alcune richieste, fatte le dovute valutazioni, non possa prendere una decisione come questa. Allora se ognuno pretende che si operi sempre e solo per i propri comodi ed interessi a cosa servono le amministrazioni, la giunta, gli assessori e anche i consiglieri ? E' meglio che vadano tutti a casa !
  • ottoz

    07-10-2016 16:18 - #3
    sapete perche' i vigili non fanno le multe nel carico e scarico di fronte la farmacia cisbani sempre e dico sempre pieno di auto? perche' sono tutti clienti del bar di fronte che farebbe un macello........ma sapete una cosa il proprietario del bar e' uno di quelli che vorrebbe il carico e scarico in corso Marconi...........che c'entra con la sua attivita'......perche' non si preoccupa di lasciare liberi gli spazi destinati al carico e scarico davanti a lui ? l ' assessore o chi per lui ha fatto benissimo a toglierli e lasciare iol posto ai clienti o a noi residenti
  • guglielmo marconi

    07-10-2016 10:02 - #2
    Stefano, la zona carico/scarico serviva a qualche residente in zona per parcheggiare l'auto, se non era sulle strisce pedonali, come hai rilevato, in passato era il negozio alimentari ad utilizzarlo ma è chiuso da cira due anni. Comunque meglio il parcheggio, ma se pulissero le cacche dei piccioni lungo la strada sarebbe anche cosa gradita, perchè mia figlia ieri c'è scivolata sopra e l'ho ripresa al volo.
  • stefano

    07-10-2016 09:35 - #1
    lungo corso Marconi non è rimasta quasi nessuna attività commerciale, forse 2 ?, chiuso l'alimentari da oltre un anno, a chi serve la zona di carico e scarico? anche perchè, poco oltre vi è quella vicino alla chiesa di Sant'Agostino, ma è sempre piena di auto, perchè i vigili non le multano? mi sembra che si voglia polemizzare sul nulla e vorrei sapere quali sarebbero i commercianti che si sono lamentati, quelli che hanno abbassato la serranda?
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications