Attualità
Comitato per l'Ordine e la Sicurezza Pubblica: il Prefetto di Lullo sottoscrive la Task Force Sicurezza

Si è tenuto nel pomeriggio di ieri, 17 novembre, il Comitato per l'Ordine e la Sicurezza Pubblica.
Il Comitato è stato preceduto dalla firma del Prefetto Mara Di Lullo di "Operazione Strade Sicure - Task Force Sicurezza", Documento d'impianto che prevede, anche sul territorio della Provincia di Fermo, il concorso dell'Esercito Italiano alle attività di vigilanza armata, osservazione e controllo delle località colpite dai sisma.

Comitato per l'Ordine e la Sicurezza Pubblica: il Prefetto di Lullo sottoscrive la Task Force Sicurezza

Il Documento, controfirmato dal Comandante della Task Force Sicurezza, Colonnello dell'Esercito Fabrizio Pianese, è stato approvato dal Prefetto al fine di consentire ai Militari dell'Esercito di concorrere con le Forze dell'Ordine al presidio del territorio maggiormente calamitato.

In sede di Comitato, si è, pertanto, effettuata una puntuale pianificazione della distribuzione delle nuove risorse in campo, che per questa Provincia saranno distribuite su due zone, corrispondenti, la prima ai territori di Amandola e Montefortino, la seconda ai territori di Santa Vittoria in Matenano, Monsampietro Morico e Falerone.

L'implementazione di un'aliquota di personale dell'Esercito, presente h24 con turni in quinta, nel numero complessivo di 35 Militari (che opereranno in concorso con Polizia di Stato, Arma dei Carabinieri, Guardia di Finanza e Corpo Forestale dello Stato), oltre a consentire una vigilanza dinamica armata più capillare nelle aree interessate, permetterà di mantenere costante l'attività di controllo ordinario delle Forze di Polizia su tutto il resto del territorio provinciale.

Altro punto trattato, in parte connesso al primo tema, è stata la pianificazione della vigilanza ai seggi in occasione del prossimo Referendum del 4 dicembre.

A causa del terremoto diverse Amministrazioni locali hanno dovuto procedere al trasferimento di alcuni seggi in altre sedi provvisorie adibite a tale scopo per le elezioni (avviando apposite procedure amministrative che hanno interessato anche le Commissioni elettorali circondariali prefettizie ai fizi alla necessaria approvazione).

Aspetto di significativa rilevanza affrontato in merito al Referendum, è stato, poi, quello dettato dalle contenute nel Decreto Legge n.205 dell'11 novembre 2016, relativamente alle modalità di ammissione al voto per gli elettori residenti colpiti dal sisma, temporaneamente alloggiati in Comuni diversi da quelli di residenza, assicurando ogni necessario supporto agli uffici elettorali comunali per garantire il regolare svolgimento del procedimento elettorale e favorire la più ampia partecipazione alle consultazioni referendarie. Si è, pertanto, analizzata la possibilità dell'istituzione di sezioni aggiuntive presso i seggi di quei Comuni sui cui territori sono accolte le persone terremotate, provenienti anche da fuori Provincia, le quali avranno diritto, su richiesta, di votare nei Comuni dove prestano attualmente dimora.

Infine, il Prefetto ha accolto la richiesta avanzata dal Comune di Porto San Giorgio in merito ad un'implementazione delle Forze dell'Ordine su quel territorio comunale in occasione della "Fiera d'Autunno" che si terrà domenica 20 novembre, per la quale il Questore ha provveduto ad emanare apposita ordinanza per la pianificazione dei servizi interforze di ordine e sicurezza pubblica.

Il Comitato per l'Ordine e la Sicurezza Pubblica ha, però, rinnovato l'invito, già avanzato più volte ai Sindaci e ribadito anche nella seduta di ieri, di valorizzare sempre più, compatibilmente con le esigenze di bilancio, il tema sicurezza nei propri contesti locali, anche attraverso una implementazione dei rispettivi Corpi di Polizia locale, adibiti, per legge, alla sicurezza urbana e al contrasto all'abusivismo commerciale.

Letture:1748
Data pubblicazione : 18/11/2016 18:03
Scritto da : Redazione
Commenti dei lettori
0 commenti presenti
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications