Attualità
VIDEO A 360° GRADI: All'interno del Fosso di Durano, la piccola (e nascosta) meraviglia naturale di Smerillo

Informazione.tv ha iniziato il 2017 cercando di rinnovarsi, non solo a livello stilistico, ma anche tecnologicamente, per produrre contenuti sempre più innovativi e in grado di coinvolgere maggiormente i lettori. E' per questo che è nata una serie di video a 360 gradi per portare chi ci segue, con i propri occhi, dentro le più belle meraviglie del territorio fermano, dai Monti Sibillini fino al Mar Adriatico. Oggi, Alfredo Cortellucci, il curatore della serie, ci porta a Smerillo, per mostrarci il Fosso di Durano, attraverso un video a 360° con testi incorporati. 

VIDEO A 360° GRADI: All'interno del Fosso di Durano, la piccola (e nascosta) meraviglia naturale di Smerillo

Il Fosso di Durano è un luogo magico, sconosciuto ai più, che si trova al confine tra Montefalcone Appennino e Smerillo. Qui il tempo sembra essersi fermato, visto che la conformazione del fosso risalta le varie stratificazioni rocciose, mostrando sedimenti che risalgono anche a milioni di anni fa. 

Come sostiene Cortellucci, il fotografo che ha realizzato il video a 360 gradi: "Sembra di stare fuori dall'Italia, dentro questa piccola gola, che richiama molto la struttura dei grandy canyon americani, dove le radici degli alberi si mischiano con gli stessi rami." 

Il Fosso di Durano, un luogo prevalentemente frequentato dagli smerillesi e non dai turisti, che spesso ignorano l'esistenza di tale luogo, ospita alcuni fossili del Pliocene perfettamente conservati lungo le sue pareti, mentre una fauna e flora rigogliosa popolano l'intero habitat, grazie al microclima creato da questo piccolo canyon marchigiano. 

Cortellucci, molto affezzionato a questo luogo fin da quando era piccolo, descrive il fiume che attraversa il fosso: "Arrivi all'interno e, fra le pareti di questa gola, trovi questo fiumiciattolo che, con l'arrivo della primavera, ospita un quantitativo industriale di rane per la cova dei girini. Peccato sia molto difficile da raggiungere e da anni non ci venga più nessuno. La strada è tutta rotta."

 

ATTENZIONE: PER VISUALIZZARE CORRETTAMENTE IL VIDEO, USATE  GOOGLE CHROME O FIREFOX COME BROWSERS:

 

 

Negli ultimi anni, il Fosso di Durano è caduto un po' nel dimenticatoio e non vengono più fatti i dovuti lavori di manutenzione e ripulitura annuale, che un tempo venivano svolti con regolarità dal Comune di Smerillo e, spesso, dagli stessi cittadini. 

Tuttavia, il fosso non è stato dimenticato ed è fra le priorità del comune, che spera di poterlo presto riportare alla bellezza di un tempo. Purtroppo, finora, non è stato possibile a causa di esigenze sopraggiunte, più gravi, che hanno fatto slittare l'intervento, in particolare il sisma dello scorso anno, che ha messo in difficoltà il piccolo paese. 

Proprio per aiutare Smerillo a risorgere, è nata su Facebook una pagina intitolata "Io Adotto Smerillo", creata da Simonetta Paradisi. La pagina, il cui hashtag è #Iostoconipiùpiccoli, è una piccola vetrina che permetterà a chiunque voglia di fare donazioni al Comune di Smerillo, tramite bonifico bancario su un Iban comunale, e adottare un bene di Smerillo, fra cui le sue opere d'arte o palazzi.

Persino il Fosso di Durano potrà essere adottato.  

Come dichiarato da Paradisi: "La pagina, insieme ad altri progetti, serve a rilanciare il borgo di Smerillo e farci conoscere nuovamente in giro. La natura è il nostro patrimonio, fatto di paesaggi, colori, odori, e può essere lo strumento per poter uscire dalla crisi che stiamo vivendo oggi, con più di 60 persone che ancora vivono fuori casa a causa del sisma. Stiamo cercando di far diventare la nostra piccolezza, un punto di forza."

Sicuramente un intento che sarà più facile da portare avanti, grazie a una perla nascosta come il Fosso di Durano, che veniva descritto da Neldo Bruni, nel suo libro del 1988 intitolato "Magica Avventura. Ragazzi di IV Elementare", in questa maniera

- Che bello!...Che bello!...- esclamano i bambini guardando l’acqua che scorre nel suo letto di roccia rosata. Il ruscello è largo sì e no un metro. I bambini si divertono a saltare in mezzo all’acqua della profondità di soli pochi centimetri.

- Smettetela!... Non vedete gli schizzi che fate?... Vi bagnate tutti!

- Si maestro, però dove stanno le cascate e i laghetti?

- Aspettate, aspettate, e soprattutto attenti a dove mettete i piedi, perché qui ci vuole il passaporto: lo avete portato?

- No!... Perché?... Mica ce lo avevi detto! A che ci serve?

- Il ruscello che vedete, segna il confine tra Montefalcone e Smerillo, infatti tutta la zona oltre la sponda sinistra appartiene al Comune di Smerillo, e quella oltre la sponda destra, al Comune di Montefalcone.

- Non lo sapevamo!... Tu non ce lo avevi detto!

- Ebbene, questo significa che potete camminare ora con un piede a Montefalcone e ora con un piede a Smerillo, e perciò passare continuamente il confine, capite perché ci vuole il passaporto?

La spiegazione suscita risate divertite. Tutti corrono nell’acqua saltando un po’ a destra e un po’ a sinistra.

- Ora sto a Montefalcone! - Io sto a Smerillo! - Sto a Montefalcone!

Il maestro ride anche lui, e intanto apre il suo borsello, ne tira fuori la pianta topografica della zona e l’altimetro

 

Photocredit: Alfredo Cortelucci e la pagina Facebook "Il Vecchio Tasso"

 

 

 

 

 

 

Letture:4794
Data pubblicazione : 13/03/2017 07:12
Scritto da : Alfredo Cortellucci (Video), Iacopo Luzi (Testo)
Commenti dei lettori
0 commenti presenti
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications