Attualità
Assistenti di sala in Pronto Soccorso e referenti religiosi in ospedale per ogni confessione: presentati i due nuovi progetti dell'Asur Marche - Area Vasta 4

Questa mattina, presso la sede dell'Asur Marche - Area Vasta n.4, sono stati presentati in conferenza stampa due nuovi progetti: gli assistenti di sala in Pronto Soccorso e la presenza di referenti religiosi per garantire la libertà di culto anche in ospedale.

Assistenti di sala in Pronto Soccorso e referenti religiosi in ospedale per ogni confessione: presentati i due nuovi progetti dell'Asur Marche - Area Vasta 4

La prima iniziativa non ha alcun onere economico per l'Area Vasta e tutti i partecipanti sono provvisti di copertura assicurativa.
Il progetto nasce dalla collaborazione tra l'ASUR - Area Vasta 4 ed i centri di Accoglienza Profughi, la cui sinergia, per necessità differenti, si può trasformare in risorsa per entrambi.
Il Pronto Soccorso ha sempre ritenuto utile poter fornire servizi aggiuntivi di accoglienza e umanizzazione
agli utenti che giungono, o sono presenti, in sala di attesa.
I Centri di Accoglienza Profughi, invece, possono assicurare una buona qualità di vita dei propri ospiti intervenendo sulla loro integrazione nel tessuto sociale.
Alcuni ospiti del centro di accoglienza con una discreta conoscenza della lingua italiana e dotati di buone capacità relazionali saranno quindi presenti nella sala di attesa del Pronto Soccorso con le seguenti funzioni:

-accoglienza dei pazienti che arrivano in Pronto Soccorso con indicazioni della posizione per la
registrazione in triage;
-attenzione ad evitare che gli utenti utilizzino il corridoio disabilitato al transito, indicando invece il corretto percorso da seguire;
-assistenza alle persone presenti in sala di attesa per possibili esigenze quali l'indicazione e l'uso di distributori di viveri/bevande ecc…
-accompagnamento dei parenti nelle sale di attesa post–visita dei pazienti, se richiesto dall’infermiere
del triage;
-accompagnamento degli utenti deambulanti verso servizi interni per visite e/o accertamenti;
-fungere da mediatori linguistici.

Tutti i partecipanti al progetto, che non prevede alcuna attività sanitaria, sono stati addestrati per sei ore nei tre giorni precedenti l'avvio.
Le persone coinvolte nel progetto saranno identificabili tramite un cartellino di riconoscimento con fotografia, casacca azzurra e la scritta “Assistente di sala”.

 

Il secondo progetto nasce invece dalla convinzione che l'ospedale sia il luogo privilegiato di incontro tra persone appartenenti a diverse culture e tradizioni religiose. L'ospedale diventa allora un crocevia importante dell'umanità, un punto d'incontro delle diverse biografie personali, culturali, geografiche e religiose. E' quindi in questo contesto, in cui l'uomo vive il mistero della sua vulnerabilità e mortalità, che diventa importante il rapporto con il divino e la spiritualità e il conforto di un rappresentante della propria fede.

Per rispondere a questa esigenza l'Asur ha predisposto la redazione e diffusione di un albo di referenti (interlocutori) religiosi, individuati dalle comunità di appartenenza e accreditati dalla Direzione dell'Ospedale di Fermo. Tale albo sarà a disposizione di tutti i reparti. Il referente religioso potrà essere chiamato direttamente dal paziente o dal reparto a qualsiasi ora del giorno e della notte.

I rappresentanti religiosi saranno inoltre a disposizione del personale infermieristico per tutte quelle informazioni di carattere religioso inerenti il contesto sanitario-assistenziale (prescrizioni alimentari, riti per la preparazione e la gestione della salma ecc.)

Letture:1232
Data pubblicazione : 13/03/2017 15:39
Scritto da : Redazione
Commenti dei lettori
0 commenti presenti
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications