Attualità
Ricostruzione post-sisma: approvati gli elenchi degli edifici pubblici da migliorare per il ripristino del loro uso pubblico entro fine 2018 e rimosse gran parte delle macerie. GUARDA LE FOTO

Come versa la situazione sul fronte ricostruzione e rimozione delle macerie? In alcuni paesi la situazione è fortunatamente positiva. Nel territorio fermano ad Amandola e Montefortino sono state approvate le migliorie sismiche su alcuni edifici pubblici, vedremo quali, e in uno dei paesi più drammaticamente colpiti dal terremoto del 2016, Castelsantangelo sul Nera, al centro del cratere, è stata liberata la strada principale che porta al paese, quella che passa per le porte nocrine.

Ricostruzione post-sisma: approvati gli elenchi degli edifici pubblici da migliorare per il ripristino del loro uso pubblico entro fine 2018 e rimosse gran parte delle macerie. GUARDA LE FOTO

Approvati gli elenchi degli edifici di proprietà pubblica, classificati non agibili, da ripristinare con interventi di miglioramento sismico entro il 31 dicembre 2018 per essere destinati ad uso abitativo.

Con due decreti, il primo del 7 luglio scorso e il secondo di ieri, firmati dal presidente della Regione e vicecommissario per la ricostruzione post sisma 2016, Luca Ceriscioli, entra nel vivo la riparazione degli immobili del patrimonio edilizio per il fabbisogno abitativo.

Ammonta a 33 milioni 282 mila euro circa la somma complessiva destinata ai 64 interventi per il ripristino e riqualificazione dei 362 alloggi, individuati nei due elenchi, che si trovano nei Comuni del cratere del territorio marchigiano interessato dagli eventi sismici.

Amandola: Ex Scuola Cese, Edificio in Via Indipendenza n.3, Edificio in via Indipendenza n. 23, Edificio in Via Ciabboni, Casa dell’Alpino in località Garulla.


Montefortino: Località Piedivalle, Immobile in centro storico limitrofo al Palazzo Comunale

 

Rimozione delle macerie

La quasi totalità delle macerie pubbliche è stata rimossa. Un obiettivo primario, quello di liberare strade pubbliche e piazze, per permettere il raggiungimento di tutte le frazioni e le case soprattutto nei comuni più colpiti dal sisma.


"In totale – spiega L'assessore Angelo Sciapichetti - le macerie rimosse ad oggi sono più di 150 mila tonnellate. L'operazione di rimozione di tutte le macerie pubbliche permette di dare a tutti la possibilità di raggiungere le proprie abitazioni, a meno delle frazioni più colpite come Pescara del Tronto ad Arquata".


Inoltre sono avviate già da tempo inoltre la rimozione delle macerie private, soprattutto per le abitazioni che sono in adiacenza alle strade. Infatti ogni volta che si iniziano le operazioni di rimozione si procede con l'avviso ai cittadini che possono scegliere di essere presenti durante i lavori di carico così da poter reperire già in loco alcuni oggetti personali. Oggetti recuperati anche durante le fasi di selezione e cernita nei siti di deposito temporaneo di Monteprandone e Tolentino.


Le operazioni di rimozione inoltre avranno un'accelerazione a seguito di una nota della protezione civile nazionale dello scorso 7 settembre, in merito alle demolizioni degli edifici parzialmente crollati. Documento che considera la demolizione non più un procedimento a parte ma un'operazione connessa alla rimozione delle macerie, evitando così il percorso ordinario previsto con le ordinanze dei sindaci.

Di seguito riportiamo le foto dei lavori di rimozione macerie a Castelsantangelo sul Nera, che ha permesso lo sgombero della strada di accesso alle porte nocrine.

 

dopo_l_intervento2_(1)

 

dopo_l_intervento3_(1) 

 

dopo_l_intervento_(2)

 

 

Commenti dei lettori
0 commenti presenti
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications