Attualità
Fermo. Presentato il piano di spiaggia: "Mantenere la vocazione naturalistica delle nostre aree". In attesa dell'ok dalla Regione

Il Sindaco di Fermo Paolo Calcinaro ha illustrato il piano di spiaggia firmato questa mattina con la delibera di Giunta per l’adeguamento al piano di gestione integrata delle spiagge costiere, fermo ormai dal 2003.

Fermo. Presentato il piano di spiaggia:

“Credo che sia un atto importante per il nostro territorio – ha spiegato il primo cittadino. Per l’avvio dei lavori il piano dovrà prima passare in Regione per l’approvazione e poi di nuovo all’Amministrazione. Rispetto a tanti altri settori più antropizzati della nostra Regione, il piano non va a stravolgere l’assetto della costa, va anzi a rispettare quella che è la caratteristica delle nostre spiagge, siamo infatti partiti dalla volontà di mantenere le caratteristiche naturali dei nostri insediamenti.”

“Il nostro è un lungomare dove chi passeggia può vedere il mare e, fateci caso, in zone limitrofe non è così scontato – ha continuato Calcinaro. Abbiamo pensato a una serie migliorativa di servizi in linea con le esigenze di chi frequenta la spiaggia e ascoltando più interlocutori. Lo studio del piano è partito da più di un anno e mezzo e recandoci direttamente nei quartieri Nord e Sud della costa abbiamo ascoltando ogni tipo di esigenza, abbiamo indetto riunioni con le associazioni ambientaliste, con gli ordini professionali e con gli esercenti. C’è stata moltissima partecipazione ed è stato questo il carattere fondante: le esigenze sono venute direttamente dalla gente e dalla quotidianità di chi l’area la vive e credo che questo sia un metodo di lavoro importante. Il lavoro era molto serrato all’inizio ma poi a causa del sisma la tabella di marcia è un po’ slitatta.”

 

23432268_10215147551668232_1802968769_o

 

Il Sindaco entra poi nel dettaglio: “Abbiamo liberato dalle sei alle otto concessioni, che in precedenza erano bloccate per morosità o a causa dalla prossimità con l’area del fratino, un’area quest’ultima che verrà conservata e alla quale aggiungeremo anche una ulteriore effettiva collocazione. Rimane infatti una delle nostre linee il rispetto di queste oasi naturalistiche, che verranno integrate con la partecipazione delle concessioni vicine, permettendo all’intera zona di avere un suo respiro.”

Calcinaro prosegue: “Il piano è volto a incrementare l’offerta turistica della nostra costa. Nello specifico una delle nuove concessioni si andrà a configurare come  spazio idoneo e allestito per chi è possessore di un cane (oltre alle spiagge libere già presenti). Inoltre le concessioni esistenti potranno usufruire della possibilità di installare delle piscine nelle dimensioni massime di dieci metri per otto e con un parziale interramento fino a un massimo di mezzo metro. Ci saranno delle aree per il rimessaggio libero dei natanti da diporto, non sottoposte a concessioni private, ma dove i singoli potranno lasciare le proprio imbarcazioni. Un ulteriore servizio all’interno delle spiagge libere, che rimarrà votato alla gratuità che le contraddistingue, sarà quello di poter predisporre, nel massimo di due file perpendicolari alla fronte del mare, degli ombrelloni per i propri utenti. Verrà definita anche la spiaggia per disabili, ci sarà infatti una implementazione delle passerelle, come dei bagni e anche delle docce, nelle spiagge libere rispetto a quelle introdotte quest’anno. Infine verrà ridefinito anche un’area per la pratica del kitesurfing, in linea con la volontà di dare il giusto spazio a tutte le attività che già si svolgono e fare in modo di svilupparne tutte le potenzialità.”

Il Sindaco Calcinaro, auspica di poter rendere fruibili i progetti del piano di spiaggia dal 2019, un piano che è l’emblema di “un passo di civiltà molto importante per il nostro Comune e una futura possibilità per un buon turismo. Un altro piccolo e grande tassello, doveroso per la nostra costa che dice no alla cementificazione ma punta invece a valorizzare il litorale stesso.”

 

23379569_10215147551468227_994618959_o

 

C’è il piano regionale, oltre alla legge nazionale, di cui si attendono ora le modifiche delle concessioni demaniale e alle quale bisognerà successivamente adeguarsi.

L’Assessore con delega all’Urbanistica Francesco Nunzi ha parlato anche di una novità sulla quale si sta lavorando: “Stiamo pensando anche alla possibilità di far fare il bagno ai cani e valuteremo l’idea insieme agli enti preposti.”

Marina Marcantoni, dell'’Ufficio Tecnico Comunale, ha spiegato: “L’amministrazione non si limita alla redazione del piano, ma sta attuando delle relazioni sinergiche perché alcuni tratti della costa danneggiati dall’erosione hanno bisogno di opere di difesa che consentiranno nel tempo l’allungamento di queste spiagge che, da inutilizzabili che sono ora, potrebbero diventare fruibili. Questo è un discorso che interessa soprattutto Marina Palmense, oltre che Casabianca di Fermo e Lido Tre Archi, anche se nella zona ci sono dei vincoli naturalistici importanti. A Marina Palmense è stato avviato anche l’iter per riqualificare dal punto di vista paesaggistico e naturale l’ex area di volo.”

Quali sono i tempi dunque dell’attuazione del piano di spiaggia?

La Regione entro 90 giorni da quando verrà trasmesso il piano deve esprimere un parere di conformità tramite una conferenza di servizi alla quale dovranno partecipare tutti gli enti coinvolti. In seguito al parere della Regione sarà poi necessario il riconoscimento definitivo della Giunta.

 

Letture:2359
Data pubblicazione : 07/11/2017 13:20
Scritto da : Alessandra Bastarè
Commenti dei lettori
0 commenti presenti
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications