Attualità
La Croce Azzurra di Porto San Giorgio smentisce e rilancia: “Altro che terremoto, siamo un gruppo unito e compatto”

Il Gruppo di Lavoro della Croce Azzurra di Porto San Giorgio smentisce il “terremoto” di cui si era parlato pochi giorni fa riguardo alle dimissioni della Presidente Marisa Trobbiani e rilancia la sfida analizzando tutte le prospettive che si apriranno nei prossimi mesi.

 

La Croce Azzurra di Porto San Giorgio smentisce e rilancia: “Altro che terremoto, siamo un gruppo unito e compatto”

“Ciò che è stato scritto pochi giorni fa su un quotidiano cartaceo non è la verità – spiega il Gruppo di lavoro della Onlus compatto e unanime. Non c’è nessun terremoto all’interno della nostra pubblica assistenza, anzi ora stiamo percorrendo un percorso stabile, che guarda al futuro.”

 

“La sala in cui ci troviamo ora (quella interna alla cucina della Croce Azzurra, ndr.) era stata donata qualche anno fa dall’Avvocato Rocchetti e a breve, alcuni imprenditori che ci hanno supportato, doneranno anche una nuova sala riunioni di circa 50 posti alla nostra Pubblica Assistenza, segno che il Consiglio che ha preso le redini dell’Associazione sta lavorando coscientemente.”

 

“La decisione del Direttivo di dimettersi è stata presa in primis per velocizzare i tempi. Normalmente il termine sarebbe decaduto ad aprile ma dato che negli ultimi sei mesi di mandato non è possibile prendere decisioni straordinarie è stato deciso di accelerare le tempistiche e non perdere ulteriore tempo nell’indecisione; probabilmente già a gennaio si potrà andare all’elezione del nuovo Consiglio.” – continuano i relatori.

 

“La nostra Associazione è in salute e ci stiamo riorganizzando sotto il profilo tecnico e strategico: necessitiamo di un consiglio imminente che sia in grado di prendere le redini di questa Pubblica Assistenza unita e compatta. Non c’è nessun rancore – sottolinea il gruppo di lavoro -, stiamo già guardando invece a nuove strategia per evitare di incappare in errori che ormai appartengono al passato. La Croce Azzurra non traballa, semplicemente dopo un periodo di difficoltà, non diverso da altre associazioni, sta riprendendo il suo cammino ancora più forte di prima.”

 

“Spiegando, in modo pratico, che il terremoto non c’è, - si sottolinea - sono state acquistate poco fa due nuove sedie scendiscale di ultima generazione, è stato ripristinato il parco auto e l’imprenditoria fermana ci aiuta a offrire nuovi servizi ai cittadini. Inoltre l’ultimo corso offerto dalla nostra Pubblica Assistenza ha fatto registrate l’aumento di nuovi 21 volontari.”

 

Dunque nuove attrezzature, nuovi mezzi e nuovi fondi che testimoniano il procedere di un gruppo unito e compatto di una delle Pubbliche Assistenze del Fermano che ogni giorni presta soccorso alla popolazione.

 

24819206_10215399772653599_1876162934_o

 

Letture:1893
Data pubblicazione : 05/12/2017 12:45
Scritto da : Alessandra Bastarè
Commenti dei lettori
0 commenti presenti
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications