Attualità
Area Vasta 4 e Pubbliche Assistenze. Incontro positivo per l'erogazione delle risorse economiche ma la burocrazia rallenta le procedure

Venerdì 29 dicembre presso il Teatrino di Via Zeppilli a Fermo, le pubbliche assistenze del Fermano hanno incontrato alcuni vertici dell'Asur di Fermo per tirare un bilancio dell'anno e osservare le previsioni per il 2018, appena arrivato.

Area Vasta 4 e Pubbliche Assistenze. Incontro positivo per l'erogazione delle risorse economiche ma la burocrazia rallenta le procedure

Le donazioni dei privati e i volontari sicuramente sono due delle colonne portanti del lavoro di assistenza che si svolge ogni giorno ma, molto spesso, non bastano per il sostentamento delle Croci Verde, Azzurra, Gialla, Arcobaleno. Anche l'Asur, coordinata insieme alla Regione Marche, svolge un ruolo fondamentale in fatto di erogazione di risorse economiche.

Come ci hanno raccontato le voci della Croce Verde di Porto Sant'Elpidio, della Croce Azzurra di Sant'Elpidio a Mare e della Croce Verde Valdaso in diretta su Radio Fermo Uno nei mesi passati, fino al 2010 ogni spesa era calcolata a chilometro, un metodo rapido ed efficace per conteggiare quanto veniva effettivamente speso. Negli anni 2010, 2011 e 2012, la Regione ha deciso di fare un calcolo approssimativo per transare il credito. Dal 2013 invece si è applicata la nuova norma, ma nessuna delle Pubbliche Assistenze delle Marche è stata ancora controllata per effettuare i conguagli e conteggiare le spese effettivamente sostenute. Dunque i fondi sono bloccati e la Regione per ora ha pagato il 90% di una cifra ipotetica che non corrisponde a quella effettivamente sostenuta in questi anni dalle Pubbliche Assistenze.

L'incontro di venerdì 29 dicembre tra i vertici Asur e le pubbliche assistenze è andato in una direzione positiva per tutti. Presenti tutte le Pubbliche Assistenze del Fermano, mentre per l'Asur hanno presenziato Giovanni Stroppa, Fabrizio Giostra, Vittorio Scialè e Francesco Paletti, per la parte normativa. Entro la settimana è previsto l'ulteriore acconto degli anni 2013 e 2014. Mentre per la chiusura degli anni che vanno dal 2013 al 2016 si dovrà attendere la fine del mese: un nuovo incontro infatti, previsto per sabato 20 gennaio, farà maggiore chiarezza sulle risorse economiche che verranno erogate alle Pubbliche Assistenze.

Uno dei nodi che sono stati affrontati riguarda la nuova delibera del 17/11/2017 n. 675 che destina all'emergenza 180 mila euro all'anno invece che 140 mila come previsto in precedenza. Un aumento positivo che però deve fare i conti con il non riconoscimento della seconda emergenza. Come spiegano le Pubbliche Assistenze "bisogna riflettere su questa legge che non prevede e non conteggia la seconda ambulanza nella nuova delibera, ambulanza che a noi costa e la quale non viene però coperta dalle risorse disponibili."

Altro nodo la centrale trasporti. Nel 2017 l'Asur aveva disdetto e nel luglio era arrivata anche la conferma di disdetta da parte delle Pubbliche Assistenze. A dicembre è arrivato il dietro front in cui si diceva che bisognava proseguire il servizio della centrale trasporti. Ricordiamo che Fermo, a differenza delle altre Province, non è dotata si una effettiva centrale trasporti, dunque anche per i semplici spostamenti, l'utente non può prenotare in modo rapido la prestazione direttamente con le Pubbliche Assistenze; bisogna infatti passare per la sede operativa di Via Zeppilli. Una sede operativa che dalle ore 16 alle ore 8 del giorno successivo e nei giorni festivi è gestita dai volontari stessi delle pubbliche assistenze che spesso non riescono a far fronte alla mole di lavoro.

Un incontro positivo e un dialogo aperto, nel quale l'Asur ha dimostrato di saper ascoltare e comprendere tutte le esigenze delle Pubbliche Assistenze del Fermano, ma che ha portato a galla la lentezza e la farraginosità della macchina burocratica italiana.

Letture:1308
Data pubblicazione : 05/01/2018 09:47
Scritto da : Alessandra Bastarè
Commenti dei lettori
0 commenti presenti
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications