Attualità
Un nuovo Scuolabus per i bambini di Belmonte Piceno: A.N.C.I Marche attiva il progetto di crowdfunding

Anche il Comune di Belmonte Piceno, oltre a quelli di Amandola e Falerone, si è affidato al progetto di crowdfunding proposto dall’A.N.C.I. Marche inserito sulla piattaforma Eppela, dove è possibile fare le donazione e per le quali ogni contribuente riceverà una ricompensa. Per il Comune di Belmonte Piceno l’obiettivo da raggiungere (realizzabile se le donazioni arrivano a coprire la metà del compenso richiesto) è l’acquisto di un nuovo Scuolabus per i bambini della Scuola d’Infanzia e Primaria.

Un nuovo Scuolabus per i bambini di Belmonte Piceno: A.N.C.I Marche attiva il progetto di crowdfunding

Lo Scuolabus di Belmonte Piceno risale al 1994 e ha già superato i 400.000 Km. Questo sarebbe già sufficiente per giustificare la sostituzione del mezzo, ma possiamo aggiungere che è troppo piccolo per il numero di alunni e, tra l’altro, ha dovuto ripetere la revisione.

Inoltre, in seguito agli eventi sismici, che hanno reso inagibile l’edificio principale della scuola, i bambini della primaria sono stati spostati in un edificio di proprietà comunale, mentre quelli della primaria stanno andando a Monsampietro Morico per proseguire l’attività didattica. Il Comune ha trovato un mezzo che sarebbe ottimale per caratteristiche e costo; è un modello del 2009 in ottime condizioni con un costo adeguato e sostenibile.

Inutile evidenziare le difficoltà economiche e sociali di un piccolo borgo che deve garantire i servizi primari tra mille problemi. Mantenere attiva la scuola significa mantenere vivo l’intero paese, cercando di evitare il lento declino che porta allo spopolamento della quotidianità e permettendo alle insegnanti di poter svolgere in pieno il programma scolastico che prevede uscite didattiche collettive.

Tutti i bambini, i loro genitori e le insegnanti sono stati coinvolti nella realizzazione del video, in cui i bambini stessi parlano del progetto e per il quale hanno disegnato la paura del terremoto, il loro vecchio scuolabus e quello che invece sognerebbero di avere. Alcune associazioni di volontariato hanno già messo le basi per organizzare degli eventi il cui ricavato andrà a favore di questa iniziativa.

 

 

Come spiegano i bambini stessi nel video, attraverso immagini e disegni: “Il nostro Paesino è un ridente borgo tra le dolci colline dell’entroterra marchigiano. Siamo 650 abitanti e tanti bambini. L’anno scorso è arrivato il terremoto, noi sotto i banchi siamo pronti a scappare. Questa era la nostra scuola prima del terremoto in cui c’eravamo noi e i nostri amici della Primaria,  dopo il terremoto siamo arrivati qui ma ci siamo solo noi dell’infanzia perché i nostri compagni sono dovuti andare in un altro paese. Tutti i bambini di Belmonte Piceno vanno a scuola con il vecchio pulmino comunale, con cui andavano anche i nostri genitori. Il nostro autista Fabrizio ha portato il nostro pulmino alla revisione e purtroppo non è stato “promosso”. Il nostro pulmino è molto vecchio. La sua capienza è di 18 bambini, noi a scuola siamo 22. Per noi è troppo piccolo e non possiamo fare uscite tutti insieme. Noi immaginiamo un pulmino così. Ne abbiamo trovato uno nuovo usato, se ci aiuterete noi saremo felici di regalarvi un nostro ricordo. I bambini devono viaggiare perché viaggiando scoprono il mondo, non si deve piangere sulla propria storia, si deve cambiare tragitto.”

Ancora una volta la solidarietà prende per mano i Comuni colpiti dai sismi del 2016. Di seguito il link per visionare il progetto: https://www.eppela.com/it/projects/17343-uno-scuolabus-per-belmonte-piceno

 

1513260091076831-eppela-1

 

1513260234491379-eppela-3

 

1513350319136633-c

Letture:715
Data pubblicazione : 11/01/2018 12:25
Scritto da : Alessandra Bastarè
Commenti dei lettori
0 commenti presenti
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications