Attualità
Furto a Montepacini. Maurilio dell'Emporio Sollini scrive a Informazione.tv e annuncia: “Pronti a collaborare”. Le motivazioni di un imprenditore dal cuore grande

Una notizia di cronaca ieri ha mosso le coscienze di molte persone. Il furto alla Fattoria Sociale Montepacini a Fermo ha lasciato basita un’intera comunità e immediata è arrivata la condanna da parte del primo cittadino di Fermo Paolo Calcinaro e dell’Assessore ai Servizi Sociali Mirco Giampieri.

Furto a Montepacini. Maurilio dell'Emporio Sollini scrive a Informazione.tv e annuncia: “Pronti a collaborare”.  Le motivazioni di un imprenditore dal cuore grande

Chi ha compiuto questo gesto si senta con la coscienza non a posto. Condanno fortemente questo grave atto di sfregio ed insulso non tanto per il valore economico di quanto rubato ma per l’azione in sé e per il luogo in cui è stato perpetrato, luogo preposto come noto ad un ruolo sociale di primaria importanza. Sono vicino ai ragazzi del Centro ed alle loro famiglie per quanto accaduto ma, come loro insegnano, questo fatto non ci scoraggerà, anzi faremo di tutto come sempre per sostenere il Centro e le sue attività perché crediamo fortemente nelle sue finalità”. Queste sono state le parole del Sindaco Calcinaro a cui hanno fatto seguito quelle dell’Assessore Giampieri: “Un episodio deprecabile e grave, compiuto da chi non ha alcuna sensibilità nei confronti degli scopi e degli obiettivi portati avanti in questo Centro apprezzato unanimemente per la progettualità con cui è nato e con cui viene condotto, ovvero la riabilitazione attraverso le attività agricole”.

La notizia del grave fatto di cronaca, pubblicata su Informazione.tv, è stata letta da molti di voi e qualcuno ha lasciato un commento significativo: “Veramente inaudito. Noi dell’Emporio verde Sollini pronti per collaborare”. La firma è quella di un imprenditore fermano, Maurilio Sollini, titolare dell’Emporio Verde Sollini.

Radio Fermo Uno ha deciso quindi di contattare Sollini che, intervenuto questa mattina in diretta, intervistato da Mery Pieragostini, ha spiegato: “Siamo già fornitori di quella comunità e vorremmo mettere a disposizione altro materiale, perché questo è un evento che muove le coscienze. I ladri hanno rubato tutto, ma oltre al danno materiale, hanno arrecato un danno incalcolabile alle persone che ogni giorno trovano nel ritorno alla terra una ragione di vita.”

All’interno della Fattoria Sociale di Montepacini, una realtà che attraverso il lavoro della terra dà vita a 16 giovani e adulti disabili dello CSER, sono state rubate attrezzature, carriole, olio e persino animali.

“Il furto in se è già un atto barbaro nei confronti di tutti e in questo caso è ancora di più da condannare – ha continuato Sollini. Conosco molto bene questa realtà e questi attori, un gruppo che affronta le difficoltà della vita con coraggio e con passione. Il furto è un atto che demoralizza ma bisogna prendete il coraggio a due mani e andare avanti.”

“Già con il mio carissimo amico Marco Valentini, rappresentante di prodotti biologici, ci siamo messi all’opera per creare una rete di solidarietà e sostenere il progetto della Fattoria Sociale di Montepacini anche in questo difficile momento. Valentini ha già messo a disposizione mille chili di prodotti gratuitamente.” Ha continuato Sollini.

Da parte nostra, come Emporio Verde Sollini, siamo disposti a collaborare sia dal punto di vista personale ma anche con i prodotti da mettere a disposizione. Quello che è successo ieri è stato un atto che mi ha indignato particolarmente e che mi ha fatto dire io collaboro e io ci sono. Spero che da un gesto così brutto e cattivo possa nascere un momento di solidarietà e umano molto importante. Mi auguro che il mio esempio sia da spunto: l’Emporio Verde Sollini è disposto a fare la sua parte, girando articoli a prezzo di costo e omaggiando la Fattoria Sociale Montepacini. Cercherà inoltre di contattare Marchetti per fare in modo che si crei una rete di solidarietà.”

Letture:3899
Data pubblicazione : 01/03/2018 12:26
Scritto da : Alessandra Bastarè
Commenti dei lettori
0 commenti presenti
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications