Attualità
Multe sulla Mezzina. Segnaletica poco chiara, il Giudice di Pace accoglie un altro ricorso

Continuano le pronunce del Giudice di Pace di Fermo, l'avvocato Giuseppe Fedeli, sui ricorsi contro le multe sulla Mezzina.

Multe sulla Mezzina. Segnaletica poco chiara, il Giudice di Pace accoglie un altro ricorso

A difendere molti dei cittadini sanzionati l'avvocato Andrea Agostini: dei 35 ricorrenti assistiti dall'ex sindaco di Porto San Giorgio, quattro si erano già visti dare ragione dal Giudice di Pace lo scorso 15 febbraio con sentenza successivamente impugnata dalla Provincia di Fermo.

 

Oggi è arrivato il quinto pronunciamento sui casi dei clienti di Agostini e anche in quest'occasione il Giudice di Pace ha accolto il ricorso. Al centro della sentenza scritta dall'avvocato Fedeli il profilo della mancanza di chiarezza della segnaletica stradale: ""Il codice della strada stabilisce che le postazioni di controllo elettronico della velocità (quindi: tutor, autovelx e telelaser) devono essere preventivamente segnalate e con cartelli ben visibili o dispositivi di segnalazione luminosi [...] - si legge -. Argomento in oggetto è l'adeguatezza e l'idoneietà della cartellonistica stradale che presegnala l'apparecchiatura di controllo elettronico della velocità media. Posto che la differenza tra autovelox e tutor consiste nel fatto che il primo è uno strumento di misurazione puntuale, vale a dire in un unico punto viario, mentre il secondo esegue la misurazione non in un unico punto ma in due frangenti diversi [...], nello "switch" da tutor a autovelox si è mantenuto il medesimo segnale stradale di "controllo elettronico velocità" cancellando la parola successiva "media", così imbrattando il cartello stradale di vernice".

 

La sentenza rivela poi in via accessoria comesia l'ordinanza di segnaletica che il contratto con la Provincia di Ascoli siano successivi ai fatti contestati: "Quantunque il nuovo sistema di controllo sia divenuto operativo il 10 agosto 2017, l'ordinanza di installazione della segnaletica stradale è satta pubblicata dalla Provincia solo il 27 novembre scorso e addirittura soltanto il 18 gennaio del c.a. è intervenuto il decreto del Presidente della Provincia ad aggiornare la convenzione con la provincia di Ascoli Piceno, che consente lo svolgimento del nuovo sistema di controllo della velocità istantanea appaltato ad una ditta privata".

Ecco quindi che le tre infrazioni contro cui si è appellato il ricorrente difeso da Agostini, essendo state commesse in un periodo compreso tra il 29 ottobre e il 4 novembre dell'anno scorso, sarebbero precedenti all'ordinanza di installazione della segnaletica e ancora di più all'emanazione del decreto che aggiorna la convenzione con la Provincia di Ascoli Piceno.

Letture:1409
Data pubblicazione : 28/03/2018 19:03
Scritto da : Redazione
Commenti dei lettori
0 commenti presenti
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications