Attualità
La Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori (LILT) trova casa anche nel Fermano: "Sensibilizzare è cultura, prevenire è vivere"

Da oggi anche nella provincia di Fermo sarà presente la LILT, un'importante associazione che ha come obiettivo quello di costruire attorno al malato oncologico una rete di solidarietà, sicurezza e di informazione.

La Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori (LILT) trova casa anche nel Fermano:

L'annuncio è arrivato questa mattina in conferenza stampa nella sala Corinaldesi del Comune di Fermo, alla presenza dell'Amministrazione Comunale, dell'Area vasta 4 e dei responsabili regionali della LILT.  

Grazie all'impegno del Dott. Renato Bisonni, oncologo dell'ospedale "Murri" di Fermo, che si è preso carico di costituire il consiglio di amministrazione della neo sezione della LILT, si andrà "a colmare una lacuna, poiché mancava un punto di riferimento importante per la sensibilizzazione e la prevenzione"- ha commentato la Dott. ssa Francesca Leoni, che coadiuverà il Dott. Bisonni in questa prima fase.

"Il Dott. Bisonni è riuscito a mettere insieme tutti gli organismi importanti, permettendo il raggiungimento di un obiettivo che si era tentato invano di ottenere anche in passato - ha dichiarato la Presidente regionale LILT Rosa Brunori Ciriaco - "Ringrazio quindi i rappresentanti della sanità presenti e gli attuali amministratori del comune di Fermo che hanno dimostrato grande disponibilità."

"Una piena collaborazione - ha rimarcato a tal proposito Bisonni -  con l'impegno degli Assessori Mirco Giampieri e Alessandro Ciarrocchi, che mi hanno sostenuto lavorando per raggiungere questo risultato."

La LILT nel fermano rappresenta quindi "un ulteriore passo significativo in ambito sanitario" come ha commentato il Sindaco Paolo Calcinaro, perché "Fare prevenzione è fare cultura" come ha aggiunto l'Assessore Mirco Giampieri.

L'Associazione trova così finalmente una sede a Fermo, in via del Bastione all'interno della Casa delle Associazioni.  "Una collocazione strategica, che potrà permettere una collaborazione tra le altre realtà lì riunite" - come ha affermato l'Assessore Ciarrocchi e che costituisce un messaggio importante che si vuole divulgare, come ha evidenziato anche Licio Livini, direttore dell'Area Vasta 4: "Si tratta di mettere in rete le attività che le istituzioni pubbliche garantiscono, unite con quelle delle associazioni di volontariato, per poter parlare e operare nella pluralità per il benessere della collettività, con azioni concrete ed importanti. Quando il pubblico non riesce a garantire determinati servizi, ben vengano queste associazioni." anche Vincenzo Rea, direttore del distretto,  ha rimarcato l'importanza di sostenere la LILT dato "il 5% destinato alla prevenzione che purtroppo col tempo si sta drammaticamente riducendo."

La Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori è la più antica associazione esistente in Italia. Nata nel 1922, il suo impegno, come ha dichiarato la Presidente regionale Brunori Ciriaco, "è nella lotta contro i tumori e si dispiega principalmente su tre fronti: "La prevenzione primaria, vale a dire gli stili e le abitudini di vita, quella secondaria, di promozione per una cultura della diagnosi precoce e la terza, l'attenzione verso il malato e la sua famiglia, per una piena riabilitazione e  reinserimento sociale. Si articola in 106 Unioni Regionali delle sezioni Provinciali, nelle Marche ad oggi con la Provincia di Fermo, siamo presenti con 5 presidi."

"In concreto, costituiremo delle campagne culturali di  sensibilizzazione per la popolazione e per  i giovani studenti delle classi superiori. - conclude Bisonni, spiegando le finalità della LILT sul territorio -  andando a lavorare in sinergia con le associazioni oncologiche che già operano nel territorio in maniera ottimale."

Commenti dei lettori
0 commenti presenti
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications