Attualità
Area Vasta 4. Esternalizzazioni: congelato lo stato di agitazione. Donati: "Tavolo di confronto entro 15 giorni altrimenti nuove iniziative"

Si è tenuta nel pomeriggio di ieri presso la Prefettura di Fermo, la procedura di raffreddamento relativa allo stato di agitazione di tutto il personale del comparto Area Vasta 4 di Fermo, dovuto alla vertenza con le Organizzazioni Sindacali generata dall'esternalizzazione del servizio delle Cure Intermedie nel periodo estivo presso il presidio sanitario dedicato alle post-acuzie di Sant'Elpidio a Mare.

Area Vasta 4. Esternalizzazioni: congelato lo stato di agitazione. Donati:

Le Organizzazioni Sindacali hanno rappresentato al Tavolo di mediazione, convocato dal Prefetto D'Alessandro per il "Tentativo di conciliazione" come previsto dall'art. 2, comma 2 della Legge 146/1990, come l'inizio del periodo del personale infermieristico e degli operatori socio-sanitari nell'Area VAsta 4, più volte posta all'attenzione della Direzione della stessa Area Vasta.

I Sindacati hanno infatti ribadito il timore che l'esternalizzazione del servizio in quesione sia solo l'inizio di possibili ulteriori esternalizzazioni di altri servizi, oltre a paventare il rischio che l'esternalizzazione a Sant'Elpidio a Mare non sia contingentata al periodo previsto dal 1 giugno al 30 settembre.

Il Direttore dell'Area Vasta, il dottor Livini, ha ribadito che non si poteva non adempiere agli obblighi di legge relativi alle ferie dei dipendenti e l'unica alternativa alla chiusura di quel presidio nel periodo estivo o di altro reparto ospedaliero è stata, appunto, di esternalizzare come è stato fatto e, comunque, provvisoriamente per il periodo estivo, senza quindi recare pregiudizi all'utenza che vedrà garantito il servizio.

All'incontro ha partecipato il Sindaco di Sant'Elpidio a Mare, Alessio Terrenzi, che ha sottolineato l'importanza che il territorio sia unito nell'affrontare la questione delle risorse del personale in servizio all'Area Vasta 4 e, partendo dalla questione che sta interessando il Presidio sanitario nel suo Comune, ritiene indispensabile un interessamento dell'Assemblea dei Sindaci, affinché si faccia promotore con la Regione di un confronto aperto e leale sul tema generale delle risorse umane in ambito sanitario nella provincia fermana. Al riguardo ha rappresentato di aver inviato una lettera al Presidente della Regione, al Direttore Generale ASUR e al Sindaco Calcinaro quale Presidente dell'Assemblea dei Sindaci.

L'incontro, svoltosi in un clima cordiale, se pur dialettico nella rappresentazione delle proprie rispettive istanze, si è concluso in termini molto positivi a seguito della proposta avanzata dal Prefetto Maria Luisa D'Alessandro alle parti ai fini del tentativo di conciliazione ai sensi di legge:
Sospensione dello stato di agitazione per un periodo sufficiente a permettere un interessamento della Direzione Generale ASUR e dell'Assessorato di riferimento, anche a cura del Direttore dell'Area Vasta 4, finalizzato a un incontro tra le parti per affrontare la quesione, possibilmente alla presenza di una delegazione dell'Assemblea dei Sindaci, offrendo anche la sede della Prefettura quale luogo della riunione, qualora di dovesse svolgere sul territorio provinciale e non direttamente ad Ancona.

Le Organizzazioni Sindacali hanno concordato all'unanimità sulla proposta dichiarandosi disponibili alla sospensione dello stato di agitazione fino al 17 giugno 2018.
Il direttore di Area Vasta ha accolto la proposta del Prefetto, che eprmetterà, in tal modo, di continuare quel dialogo costruttivo e leale che già si è impostato con i rappresentanti dei lavoratori.

"Se entro 15 giorni non si aprirà il tavolo di confronto, ripartirà lo stato di agitazione con nuove iniziative." ha dichiarato Giuseppe Donati, Segretario Regionale CISL FP Marche.

Letture:747
Data pubblicazione : 01/06/2018 09:30
Scritto da : Redazione
Commenti dei lettori
0 commenti presenti
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications