Attualità
Porto San Giorgio. Croce Azzurra. Belleggia risponde a Marinangeli: “Gradirei che il soccorso, da sempre apolitico, non venga strumentalizzato. Basta far passare notizie inesatte”

“Leggendo l’articolo-denuncia del consigliere Marco Marinangeli mi sorprendo e sono molto dispiaciuto – ha spiegato Gilberto Belleggia, presidente della Croce Azzurra di Porto San Giorgio. Si tratta di parole pericolose perché sembra che la cittadinanza sia sprovvista di soccorso se non c’è la Potes. Vorrei precisare e rassicurare i sangiorgesi, come è doveroso che sia, spiegando come funziona il soccorso.”

Porto San Giorgio. Croce Azzurra. Belleggia risponde a Marinangeli: “Gradirei che il soccorso, da sempre apolitico, non venga strumentalizzato. Basta far passare notizie inesatte”

“Il primo soccorso a Porto San Giorgio è garantito dalla Croce Azzurra che, grazie al suo gruppo di volontari e non, garantisce l’intervento 24 ore su 24 e 365 giorni l’anno, accompagnata quando possibile e nei casi più estremi dall’automedica. L’automedica ricopre un territorio molto vasto. Nello specifico nel diurno ne abbiamo tre: Montegiorgio, Sant’Elpidio a Mare e Fermo/Porto San Giorgio; nel notturno due: Montegiorgio e Porto San Giorgio.” Ha continuato il Presidente.

“L’informazione di Marinangeli risulta quindi distorta. Durante il tavolo di sicurezza tra Protezione Civile, Capitaneria di Porto e Asur siamo stati informati del fatto che si stava stilando una statistica. Se gli interventi sulla costa non avessero superato il 50%, per una questione logistica l’automedica sarebbe rimasta al Pronto Soccorso di Fermo come da protocollo, confermando la presenza della doppia ambulanza sulla costa sangiorgese per il periodo estivo, dall’ultima settimana di giugno alla prima di settembre” ha continuato Belleggia.

“La preoccupazione – non usa giri di parole il Presidente – dovrebbe essere quella di non perdere la Croce Azzurra, fermo restando che l’automedica solo nelle ore diurne è a Fermo, mentre nelle ore notturne (19 circa di sera alle 9 di mattina) è a Porto San Giorgio. Creare allarmismo nei cittadini è una cosa che non accetto più e gradirei che il soccorso, da sempre apolitico, non venga strumentalizzato. Basta fare polemica sul soccorso facendo passare inoltre notizie inesatte alla cittadinanza.”

“In conclusione invito tutti i cittadini sabato 16, dalle ore 17 in poi, alla giornata di Porte Aperte in Croce Azzurra, per visitare la sede e far capire come funziona il soccorso. Nell’occasione verrà inaugurato anche il nuovo mezzo di soccorso di categoria A, che si va ad aggiungere alle altre due ambulanze della stessa categoria che abbiamo in dotazione.” Ha continuato.

“La Croce Azzurra non è un gioco ma una associazione seria che si impegna nel soccorso anche in mancanza dell’automedica, che non sempre può essere disponibile. Ciò che deve essere chiaro è che Porto San Giorgio non può rischiare di perdere la sua pubblica assistenza e invito per questo i politici a scoprire davvero la nostra realtà, perché se non c’è volontariato non c’è soccorso.” Ha concluso Belleggia.

Letture:3128
Data pubblicazione : 08/06/2018 13:14
Scritto da : Alessandra Bastarè
Commenti dei lettori
1 commenti presenti
  • Simone

    09-06-2018 15:26 - #1
    Grande.Gilberto vai cosi
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications