Attualità
Regione Marche. Il Garante dei Diritti Nobili a Lido Tre Archi: "Significativo impegno per integrare e riqualificare"

Nuova tappa per il percorso conoscitivo promosso dal Garante dei diritti, Andrea Nobili, con l'obiettivo di delineare un quadro di riferimento dettagliato sull'adolescenza a rischio nelle Marche. Incontro con amministratori e rappresentanti di scuole e di associazioni che operano nel sociale.

Regione Marche. Il Garante dei Diritti Nobili a Lido Tre Archi:

Prosegue il percorso conoscitivo promosso dal Garante dei diritti, Andrea Nobili, con l'obiettivo di delineare un quadro di riferimento dettagliato sull'adolescenza a rischio nelle Marche. Prese in esame l'attività di alcune Comunità di accoglienza  e  realtà particolarmente disagiate che insistono sul territorio regionale. Questa volta a finire sotto i riflettori è il complesso residenziali "Lido Tre Archi" di Fermo, realizzato a cavallo degli anni '70 e '80 e che oggi presenta numerose problematicità.

All'incontro, ospitato presso il centro sociale "Salvadori" che si trova all'interno dello stesso complesso, hanno partecipato il sindaco Paolo Calcinaro,  il coordinatore dell'Ambito territoriale Alessandro Ranieri, amministratori, rappresentanti di enti ed associazioni e dell'istituto scolastico comprensivo "Fracassetti – Capodarco".

Al centro dell'attenzione le progettualità sviluppate nell'ultimo anno, a partire da quella per la riqualificazione urbana e socio – culturale, ammessa a finanziamento nell'ambito del bando nazionale sulle periferie, che prevede interventi in ordine a infrastrutture, accrescimento della sicurezza e potenziamento dei servizi.

In base ai dati forniti dal Comune, i residenti a Lido Tre Archi – San Tommaso risultano attualmente oltre 2.000 residenti, appartenenti a 43 etnie diverse.

"Esprimiamo apprezzamento – sottolinea il Garante -  per l'impegno dell'amministrazione comunale finalizzato alla riqualificazione dell'area ed all'integrazione dei più giovani, ricordando che l'80% degli studenti dell'istituto scolastico locale è di origine straniera".

Per le prossime settimane sono previsti ulteriori incontri in ambito regionale per definire nel suo complesso la situazione dell'adolescenza  a rischio.

Letture:717
Data pubblicazione : 12/06/2018 15:23
Scritto da : Redazione
Commenti dei lettori
1 commenti presenti
  • Flora

    12-06-2018 18:00 - #1
    Vengo al dunque!! Io ci vivo a tre archi! Basta con gli slogan elettorali..andate a leggere cronache fermane dove c'è un bel servizio sulla monnezza abbandonata a cielo aperto!!!! C erano dei ragazzi in gamba che stazionavano lavorando senza un contratto e nonostante tutto il problema era risolto!!!! Basta poco x tre archi x risolvere il problema degli abbandoni. asite deve assumere e non sfruttare!!!!
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications