Attualità
Fermo. "Restyling" per la Loggetta di Palazzo dei Priori e per la statua di Papa Sisto V
In questi giorni il Personale del Comune di Fermo e della Fermo Asite (specializzato nella pulizia e nel decoro cittadini) ha provveduto alla pulizia della loggetta del Palazzo dei Priori e della statua che raffigura Papa Sisto V con specifici prodotti igienizzanti.
Fermo.
Dopo l’operazione di pulizia effettuata anche in quota, le incisioni delle lapidi in marmo e la stessa veste in bronzo della statua del Papa sono tornate al loro splendore.
La pulizia effettuata, che rientra nelle attività messe in campo dal Settore Politiche Ambientali del Comune di Fermo per il decoro della città, ha riguardato appunto Palazzo dei Priori, uno dei simboli della città, la cui prossima riapertura rappresenterà uno dei segni di rinascita dopo gli avvenimenti legati ai passati eventi sismici.
Letture:1322
Data pubblicazione : 05/07/2018 15:22
Scritto da : Redazione
Commenti dei lettori
5 commenti presenti
  • adriana

    06-07-2018 22:29 - #5
    Signor Franco, purtroppo vedo che lei non riesce ad argomentare , preferisce il soliloquio, con effetto "bicchiere di troppo ".Ma almeno stavolta non ha urlato! Bravo! Mi saluti le pecore! Scherzo, non sia così permaloso! Sorrida alla vita, il liceo classico è sicuro, magari bisognoso di cure, come tutti gli edifici, nuovi o storici che siano, ma è sicuro, nessun tecnico al mondo ha detto il contrario! Certo che la burocrate della provincia ha difensori di calibro...
  • Ghino di Stacco

    06-07-2018 17:01 - #4
    L'architetto o l'ingegner Adriana ha sempre la soluzione in tasca. Per lei è deplorevole commentare cose diverse dai suoi pensieri, è deplorevole dire che prima la vita poi la bellezza, è deplorevole pensarla in modo diverso da chi sostiene che il Liceo Classico è il luogo più sicuro del mondo ed è colpa della presidente della dott.ssa Canigola se non è stata eletta da nessuno ma quello che è più sconcertante è l’atteggiamento di Adriana che chi non la pensa come lei il ritorno in campagna. Solo Salvini ha questo approccio così drastico e poco propenso al dialogo, ma la posso capire ! Adriana manca di argomentazioni serie per la sua tesi, (chi ha detto che il Liceo è strutturalmte idoneo? Lei in base a calcoli matematici e verifica statiche?). Se permette ci fidiamo di chi la materia la studia da anni piuttosto da una persona narcisista convinta delle Sue ragioni ! In merito alla Canigola, presidente della Provincia le comunico che la presidente è stata eletta sulla base di una legge voluta dal sig. Del Rio, confermata da Renzi e dal lungimirante partito del PD che prevedeva l'abolizione delle provincie e come forma transitoria la cancellazione del voto popolare per la nomina dei consiglieri provinciali. Certo, vista la sua solerzia, non le sarà sfuggito che il referendum sulla riforma costituzionale ha vinto il no è tutto è rimasto in capo alle sconclusionate norme messe in campo dal lungimirante PD. PD che oggi fa finta di non saperne nulla ! Infine, mi spiace per lei, che si da l'aria di cittadina con la puzzetta sotto il naso, per suggerirle un po più di attenzione per chi vive in campagna. Visto che molti hanno fatto questa scelta proprio per non avere più a che fare con i così detti cittadini che parlano di civiltà, di cultura e di bellezza e poi non riescono neppure a far un minimo di raccolta differenziata e che magari lasciano i sacchetti lungo le scarpate. Adriana le posso dare un suggerimento del tutto gratuito occorre più ascolto, disponibilità al dialogo, capire le ragioni degli altri e soprattutto rispetto. Sul Liceo Classico si possono avere opinioni diverse e tutte rispettabili ma poi occorre che qualcuno prenda la decisione finale e quel qualcuno giusta o sbagliata la decisione la deve fare propria senza ripensamenti piaccia o non piaccia ad Adriana o a quanti la pensano diversamente da Adriana, questa è la democrazia. !!!!
  • per signor Franco

    06-07-2018 10:19 - #3
    Le rispondo qui, dato che non si riesce a rispondere direttamente dove ha urlato ( saprà che scrivere tutto in maiuscolo on-line equivale ad urlare e non è facile parlare con una persona che urla). Quello che ha scritto dell'attuale edificio storico del classico è semplicemente falso e se ci fossero criticità, come credo ci siano nel 100% delle case di tutti , nulla che non si possa sistemare, vorrei vedere se si dovessero ricostruire tutte le scuole che hanno un po' di umidità ( che poi, chi l'ha detto ? ) o che hanno finestre alte ! In altre scuole si muore di caldo a maggio , giugno e settembre, non per disagi del genere si mette in scacco un'amministrazione. Mentre ci sono scuole in città e in provincia messe mille volte peggio del classico, che è bellissimo e storico e solidissimo e in regola in tutto e per tutto. Ci vorrebbe un po' di serietà, amore per la scuola e per la nostra città e per la comunità, senza tutto questo sperpero di soldi pubblici e diffusione di bruttezza in giro. Signor Franco, si calmi, ci rifletta, non urli più, anche se pare che sbraitare e impaurire le istituzioni sia efficace di questi tempi di egoismi e particolarismi. Adriana.
  • chicco

    06-07-2018 10:03 - #2
    Un atto semplice e diligente, di rispetto verso la città di Fermo e i fermani, complimenti.
  • adriana

    05-07-2018 15:32 - #1
    Un bel segno di rinascita di Fermo sarebbe lasciare alle loro paure gli avvoltoi che prefigurano una Fermo che sta per crollare da un momento all'altro, con l'appoggio , interessato ?, dell'insulsa Provincia ( guarda caso, con a capo burocrate non eletta e non di Fermo e figuri di simile, ridicola, caratura intellettuale e politica) e dell' ignavia del sindaco. Ahivoglia, sindaco, restaurare i sisti quinti, quando passa l'immagine di una Fermo pericolosa per gli studenti, a fronte di un edificio solidissimo e tenuto benissimo come quello storico del classico. E se questi uccellacci anonimi del malaugurio, autentici sciacalli delle disgrazie, li rimandassimo in campagna, a casa propria ?
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications