Attualità
Fermo, piano antenne: in autunno assemblea pubblica, poi l'approvazione in consiglio comunale

Come noto, il Comune di Fermo ha terminato l’elaborazione tecnica del Piano e del Regolamento comunali delle antenne. Conformemente alla legge regionale n. 12 del 2017 si procederà all’adozione di un nuovo regolamento volto ad assicurare il corretto insediamento urbanistico e territoriale degli impianti di radiocomunicazione.

Fermo, piano antenne: in autunno assemblea pubblica, poi l'approvazione in consiglio comunale

Allo scopo di poter presentare il piano ed il regolamento nel corso di un’assemblea pubblica in autunno e poi di giungere all'approvazione in Consiglio Comunale, l’Amministrazione Comunale – Assessorato all’Ambiente ha promosso in questi mesi incontri informativi e conoscitivi con gli Enti preposti e con le associazioni ambientaliste, portando il tema all’oggetto della sessione dei lavori della Commissione Consiliare di competenza e recentemente ad una Conferenza dei Servizi.

Letture:1212
Data pubblicazione : 24/08/2018 14:56
Scritto da : Redazione
Commenti dei lettori
2 commenti presenti
  • l'osservatore fermano

    26-08-2018 08:44 - #2
    Il progetto per il nuovo piano antenne, richiesto al consulente esterno, é stato consegnato all'Amministrazione a febbraio 2017. Nei primi mesi di quest'anno c'é stato un incontro con una associazione di Santa Caterina nella quale si é anche affrontato il tema della rimozione di quella già esistente e contestatissima, con emissioni non controllate ( la centralina posizionata all'interno del plesso scolastico é stata rimossa da circa due anni e non conosciamo da anni le eventuali rilevazioni da parte dell'Ente preposto ARPAM) e con scadenza del contratto con il gestore, nel 2018. La nostra Amministrazione aveva addirittura promesso di installare su alcuni pali "strategici" dell'lluminazione pubblica a led dei rilevatori di emissioni elettromagnetiche ( l'abbiamo letto tempo fa sul QN) allo scopo, lodevole, di tranquillizzare i cittadini e renderli comunque consapevoli del rischio alto/basso che sia; non se ne é più parlato. Perché invitare agli incontri solo le Associazioni e non i comuni cittadini che non sono o non vogliono associarsi e quindi non rappresentati? Le eventuali emissioni pericolose raggiungono anche loro. Comunque la prima mossa dovrebbe essere quella di "rimuovere" l'antenna a Sant'Andrea per offrire ai cittadini un segnale forte di coerenza e sensibilità nei loro confronti , prima degli incontri programmati, in caso contrario passeranno ancora anni per la realizzazione del nuovo progetto. Gli abitanti del posto si sono ribellati,organizzandosi in un Comitato, sin dalla sua inaspettata installazione e sono almeno 8 anni che si vocifera della sua rimozione. I contenuti integrali del nuovo progetto dovrebbero essere resi pubblici a mezzo stampa affinché tutti i partecipanti agli incontri possano dire la loro su fatti e non supposizioni; l'effetto NIMBY (non nel mio giardino) è tangibile, pertanto solo con i numeri e la chiarezza definitiva dei progetti su localizzazione,sicurezza e controlli , l'Amministrazione potrà realizzare quanto ha in mente. Sicuramente molti resteranno scontenti , ma c'è un solo modo per l'insuccesso : volere accontentare tutti. Il Gattopardo insegna : parlare di tutto per lasciare tutto come prima; ecco , noi abbiamo proprio la sensazione e il timore che nulla cambierà dopo tanti anni di solo parlare. Il nostro auspicio é quello di esserci sbagliati.
  • l'osservatore fermano

    25-08-2018 08:50 - #1
    Il progetto per il nuovo piano antenne richiesto al consulente esterno é stato consegnato all'amministrazione a febbraio 2017. Abbiamo sentito di un incontro con una associazione a Santa Caterina nella quale si é anche affrontata la rimozione di quella già esistente e contestatissima, con emissioni non controllate (la centralina posizionata all'interno della elementare é stata rimossa da circa due anni e non conosciamo le eventuali rilevazioni da parte dell'Ente preposto ARPAM (?)) e con scadenza del contratto nel 2018 ; la nostra amministrazione aveva addirittura promesso di installare sui alcuni pali "strategici" dell'illuminazione a led dei rilevatori di emissioni elettromagnetiche (l'abbiamo letto tempo fa sul QN) allo scopo di tranquillizzare i cittadini e renderli consapevoli del rischio alto / basso che sia. Un pensiero viene in mente : perché non rendere pubblici gli incontri per fare partecipare oltre alle associazioni anche i cittadini che non sono o non vogliono associarsi e quindi non rappresentati? Le eventuali emissioni pericolose raggiungono anche loro. Comunque la prima mossa dovrebbe essere quella di "rimuovere" l'antenna a Sant'Andrea, visto che il contratto é scaduto / scadrà a breve, anche per offrire un segnale forte ai Cittadini di coerenza e rispetto per i loro problemi,prima degli incontri programmati. Gli abitanti del posto si sono opposti sin dalla sua inaspettata installazione e sono almeno 8 anni che si vocifera di una sua rimozione. I contenuti del nuovo progetto dovrebbero essere resi pubblici a mezzo stampa affinché tutti i partecipanti agli incontri possano dire la loro su fatti e non supposizioni ; l'effetto NIMBY (non nel mio giardino) è tangibile, pertanto solo con i numeri e la chiarezza dei progetti su localizzazione-sicurezza-controlli, l'amministrazione potrà realizzare quanto ha in mente. Sicuramente molti rimarranno scontenti ma c'é un solo modo per l'insuccesso sicuro: volere accontentare tutti . Il Gattopardo insegna : parlare di tutto per lasciare tutto come prima; noi abbiamo proprio il timore che nulla cambi.
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications