Attualità
Favorire l'inserimento dei migranti nel mondo del lavoro, la Regione Marche capofila del progetto Migrant.net: aderiscono anche i Comuni di Fermo e Porto San Giorgio

Si chiama Migrant.net e favorisce l'inserimento dei migranti nel mondo del lavoro, potenziando i servizi dei Centri per l'impiego. E' il progetto che vede la Regione Marche capofila con l'assegnazione di 866 mila euro dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali (iscritti con variazione al bilancio di previsione 2018-2020) per la sua realizzazione.

Favorire l'inserimento dei migranti nel mondo del lavoro, la Regione Marche capofila del progetto Migrant.net: aderiscono anche i Comuni di Fermo e Porto San Giorgio

Un progetto che agevola l'accesso al mercato del lavoro dei migranti aumentando al contempo la capacità dei servizi regionali di intercettare i cittadini di Paesi terzi, vulnerabili o in condizione di disagio occupazionale, tramite l'erogazione di una gamma differenziata di politiche e servizi di informazione, orientamento al lavoro e valorizzazione delle competenze acquisite anche durante il percorso migratorio, attraverso l'attivazione di servizi individuali personalizzati e finalizzati all'integrazione e alla promozione dell'occupazione.


Le azioni sono orientate a migliorare la conoscenza e l'accesso ai servizi al lavoro presenti sul territorio attraverso il coinvolgimento attivo dei Centri per l'Impiego, anche mediante la semplificazione delle informazioni e la costruzione di percorsi, condivisi tra operatori e destinatari, per definire il sistema ottimale per il singolo soggetto, e i diritti, doveri e responsabilità dei diversi attori in gioco. Il lavoro sarà in sinergia tra servizi in modo da favorire la complementarietà con le politiche e le azioni promosse nell'ambito dei POR FSE.


Oltre al coinvolgimento attivo dei Centri per l'Impiego, la proposta progettuale ha sviluppato un partenariato con enti locali, enti pubblici, titolari di progetti SPRAR nei propri territori, attraverso una manifestazione di interesse a cui hanno aderito i 9 partner coinvolti (Enti capofila di SPRAR): i Comuni di Pesaro, Ancona, Macerata, Recanati, Porto Recanati, Fermo, Montedinove, Porto San Giorgio e l'ASP Ambito 9 di Jesi.
La rete poi vede coinvolti anche altri 30 soggetti aderenti marchigiani tra associazioni di categoria, atenei, cooperative sociali e ATS.

Letture:1593
Data pubblicazione : 03/09/2018 15:26
Scritto da : Redazione
Commenti dei lettori
17 commenti presenti
  • Paolo

    06-09-2018 16:48 - #17
    E non parlemo de lli' panzo' de li vescovi!!! Co' tutto l' oro che porta addosso. A c ha l appartamenti de 4/500 metri quadri x ognuno!!! Li migranti se li dovria pia' loro!!! Predica la' povertà po' vive su le reggie...non parlemo de quilli che abusa de li frichi....unu ne scopre 10 non se sa....e la domenica tutti a San Pietro!!! C era un papa vonu ma è duratu poco...quillu prima de Giovanni xxlll.appena ha cominciato a di che la chiesa deve esse povera a l ha fattu siccu.quillu sci che potea iutalli li migranti!!!!!
  • Lucio

    06-09-2018 13:50 - #16
    Certo che era chiaro! Ma delle malefatte della chiesa e del Vaticano che sono due cose separate seppur unite meglio non parlarne!!!! Oppure si ma non basterebbe una vita!!!!! Iniziando dalle crociate passando x lo sterminio degli indios in America Latina perché non cattolici...dal rogo di Galileo Galilei che diceva che la terra era rotonda e la chiesa diceva che dopo le colonne d'Ercole c era uno strapiombo fino ad arrivare al Papa polacco che ha distrutto l equilibrio socio economico dell' Europa...ha contribuito alla sparizione della Orlandi...eccecc vogliamo parlare di marcinkus e del banco ambrosiano?????? Ahivoia!!!!!! Poi x i migranti.....se li porti a casa....con la scabbia!!!!
  • Flora

    05-09-2018 20:19 - #15
    Faccio presente ai vari bondonno don Vinicio e sprar vari che gli immigrati della nave diciotti alcuni sono fuggì e hanno la scabbia!!!!!! Dopo diamogli il lavoro e le case!!!! Sono sicura che già sono a tre archi.....
  • ATTENZIONE

    05-09-2018 19:40 - #14
    Era una citazione dal papa polacco «Se mi sbaglio mi corrigerete». Pensavo che era chiaro... COMUNQUE I MIGRANTI SONO NOSTRI FRATELLI SFRUTTATI COME NOI
  • Lucio

    05-09-2018 13:55 - #13
    Già che scrivi corriggetimi è tutto un programma...
  • ATTENZIONE i migranti sono come noi

    05-09-2018 05:13 - #12
    Signori e signore, state sbagliando! non indignatevi! tranquilli i migranti non ci guadagnano nulla, e dico NULLA, né in termini di soldi né in termini di lavoro. Questo bando, ci scommetto l'osso del collo e pure l'osso sacro, è tipo garanzia giovani, ma senza che il migrante percepisce compenso... tirocinio non retribuito... Ci guadagnano sempre gli Italici, quelli che fanno i corsi, che devono essere pagati, e le aziende che hanno manodopera gratis... INDIGNATEVI SE AI MIGRANTI VIENE DATA L'ILLUSIONE DI UN LAVORO, CHE REALISTICAMENTE NON SI REALIZZERA' MAI! I nostri fratelli migranti sono come i tanti giovani che ha partecipato a garanzia giovani, solo che non credo che prenderanno neanche i quattro soldi che davano ai nostri ragazzi. PS se sbaglio, e ai migranti viene dato un lavoro retribuito da aziende italiche dopo un corso di formazione in cui gli Italici non ci guadagnano nulla CORRIGIETEMI (ma tanto non mi sbaglio). Chi fa comunicati senza spiegare tutto e bene rischia di scatenare una guerra tra poveri (e i migranti che possono partecipare, sono solo quelli che hanno una tutela riconosciuta dallo Stato italico, quelli a cui è stato detto sì, tu puoi stare in Italia perché sei rifugiato o per permesso umanitario).
  • Paolo

    04-09-2018 19:27 - #11
    Oh joe ecco tocca a spera' co' Salvini!!!! Sennò tra poco quissi ce caccia.gia' in molte città s commanna loro po' noiatri semo un populu de cojoni!!! Tutti a scrie su lu computer quissi invece ce sse magna in tutti li sensi.
  • Sergio

    04-09-2018 18:52 - #10
    I miei zii negli anni del dopoguerra con le valigie di cartone sono emigrati in Belgio!!! Nessun diritto nessun reddito nessuna casa nessun sprar niente!!! Hanno sempre lavorato...malvisti dalla popolazione.. eppure anche loro fuggivano dalla fame...la colpa è della sinistra...i 68ini hanno rovinato l Italia... insieme alla DC...poi loro i 68ini hanno avuto tutti le cattedre e i posti statali!!!! Quelli di Fermo poi non ne parliamo!!! Parlano bene ma col cavolo che li vogliono a casa loro!!!!
  • joe

    04-09-2018 16:47 - #9
    è incredibile come si possa fare una politica del genere indipendentemente dal partito di cui si fa parte. E' qualcosa di assurdo che italiani restino a casa. A me girano le balls che nessuno dei miei figli (e non navighiamo nell'oro) non sia mai rientrato nelle graduatorie per gli asili nido perché superati sempre da famiglie di immigrati. Ma tutti noi italiani paghiamo le tasse per questo? Salvini al prossimo giro governerà da solo.
  • Lucio

    04-09-2018 16:20 - #8
    Una seria amministrazione non avrebbe aderito!!! Fermo e il fermano con un tasso di disoccupazione pazzesca invece di tutelare il nostri concittadini che fa'??? Aderisce al bando x inserire nel mondo del lavoro sta cozzaglia!!!! Questi non pagano i ticket...viaggiano sulla trasfer gratis...le mense scolastiche cucinano x loro....non hanno condanne....sto subendo un affronto e sono superincazzato!!!!!! Calcinaro la pacchia sta finendo.....ti sei bruciato!!!!
  • ffrancesco

    04-09-2018 14:59 - #7
    I comuni aderenti sono tutti pro. I marchigiani li hanno votati. ora tenetevili Alle prossime votazioni essi stessi saranno migranti.
  • Flora

    04-09-2018 13:05 - #6
    Gli italiani....discriminati in patria!!!! Venite a vedere a tre archi dove abito...cacano e orinano x strada...dormono sotto i portici dei palazzi... spaccio...risse....si denudano....uno schifo...
  • Paolo

    04-09-2018 12:30 - #5
    Staco a vede' Italia 1.... Un migrante ha rapinato e violentato una vecchia!!!!!! Esso chi ha fatto veni' li sprar e lu PD.... è successo a castelvolturno!!!!! Bondonno do stai.....demoje lavoru!!!!
  • Lucio

    04-09-2018 09:12 - #4
    Buongiorno...sono il figlio di Lucio... magari mi avessero chiamato x cogliere l uva!!!! Sono stato sfruttato e dico bene sfruttato con garanzia giovani!!!! Sfruttato perché scaduti i 6 mesi i nostri vermi di imprenditori non ti assumono in quanto loro con garanzia giovani hanno mano d opera gratis!!!! Poi loro BMW... Audi.... vacanza eccecc.tutto questo grazie al PD la CGIL ecc.il loro interesse benché stupratori cannibali spacciatori e la tutela del migrante!!!! Una vergogna!!!!!!!
  • matteo

    03-09-2018 21:40 - #3
    La regione marche capofila per estinguere la popolazione indigena.....capofila per TSO (trattamento sanitario obbligatorio) ai bambini, lavoro solo per gli ospiti non indigeni(dopo un anno di disoccupazione nemmeno una chiamata anche per andare a cogliere l'uva).....in italia spacciano e rubano ma vengono rilasciati perchè lo fanno per necessità, stuprano e girano come mamma li ha fatti ma rilasciati perchè sono abituati a fare così......non pagano i mezzi di trasporto ma nessuno glie lo contesta.....ma allora ho pensato...cavolo sono razzista io che pretendo regole uguali per tutti oppure chi ci governa che invece li tratta come minorati, selvaggi e bisognosi? scappiamo via prima che la libia ci invada
  • Paolo

    03-09-2018 19:49 - #2
    Dopo li terremotati sta su le roulotte....oggi conviene a esse un migrante!!!!!!
  • Lucio

    03-09-2018 19:15 - #1
    Bravi!!!! Mio figlio è 4 anni che sta segnato al centro x l impiego!!!! Nessuno mai si è degnato di chiamarlo x un lavoro!!!! Maiiiiiii!!!!!!!! È una vergogna che si pensi ai migranti....tutto x loro!!!! Bastaaaaaa.....x cortesia pubblicate sul sito....la gente deve sapere!!!! Vergogna!!!!
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications