Attualità
Estate in archivio col segno positivo per i bagnini della costa. Le "divise rosse" ricevute ieri in Prefettura

Il 2 settembre ha segnato la fine ufficiale della stagione estiva e con essa la conclusione del servizio di salvataggio a mare nei principali comuni costieri del nostro litorale (Fermo, Porto San Giorgio, Porto Sant'Elpidio e Pedaso), un servizio offerto dalla Capitaneria di Porto e da Confcommercio Marche Centrali attraverso la Cooperativa Delta.

Estate in archivio col segno positivo per i bagnini della costa. Le

Un team giovanissimo (ragazzi di età compresa tra i 16 e i 20 anni) e affiatato, che anche quest'estate ha garantito la sicurezza e l'incolumità dei bagnanti sulle nostre spiagge e che ieri pomeriggio è stato ricevuto dal Prefetto Maria Luisa D'Alessandro, alla presenza anche del Tenente di Vascello della Capitaneria di Porto di Porto San Giorgio, Ciro Petrunelli, della responsabile di Confcommercio Marche Centrali Maria Teresa Scriboni e degli amministratori dei singoli Comuni.


Serietà, attenzione, compostezza, rigore: queste le principali qualità unanimamente riconosciute ai ragazzi nello svolgimento di un compito che tutti hanno definito di “altissima responsabilità”: “Avete dimostrato di essere dei professionisti – li applaude Petrunelli – lavorando bene anche dal punto di vista della prevenzione, come vi avevo espressamente chiesto a giugno, e intervenendo ogni volta con efficacia ed efficienza”. Interventi che non sempre sono stati “di routine”: Petrunelli, ad esempio, ha ricordato il salvataggio delle tre persone a bordo di un'imbarcazione da diporto affondata a fine luglio a Porto San Giorgio a circa 600 metri dalla riva.


Quello del bagnino è “un lavoro spesso sottovalutato perché è il mare stesso ad essere preso troppo facilmente sotto gamba” - sottolineano i ragazzi. In realtà, dietro a quella che è stata definita come una “struttura di sicurezza eccellente e di altissimo livello”, composta, oltre che dai bagnini di salvataggio, anche dai responsabili di zona e da quelli della Cooperativa Delta (Luca Buttafoco e Cristiano Gasparretti), c'è un grandissimo ed invisibile lavoro dietro le quinte: “La divisa rossa al mare è solo la punta dell'iceberg” – sintetizza efficacemente la Scriboni.
“I ragazzi hanno dato grandissima disponibilità sia partecipando al corso preliminare per l'uso del defibrillatore – aggiunge a questo proposito il sindaco di Porto San Giorgio Nicola Loira – sia offrendosi al gruppo comunale di Protezione Civile per svolgere il servizio con l'imbarcazione Picchio Mare 1 che va in mare aperto insieme alla Capitaneria di Porto”.
“Il vostro compito richiede attenzione costante perché la salvezza delle persone è qualcosa che si gioca in pochissimi minuti – sottolinea il Prefetto D'Alessandro rivolgendosi ai bagnini e dando loro appuntamento al 2019 -. Voi ragazzi che offrite il vostro tempo sotto il sole siete un vero modello di come ci si comporta e il vostro è un esempio che porterò anche nelle sedi competenti a Roma”.

 

AutoritA__Prefettura

Letture:1334
Data pubblicazione : 06/09/2018 09:43
Scritto da : Andrea Pedonesi
Commenti dei lettori
0 commenti presenti
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications