Attualità
#marcainbus fa il pieno di presenze, 717 turisti per gli itinerari dalla costa all'entroterra: grande successo per l'iniziativa estiva di Marca Fermana

A giugno, in occasione della conferenza stampa di presentazione, c'era molta curiosità attorno a #marcainbus, il progetto organizzato da Marca Fermana con lo scopo di portare i tanti turisti del nostro litorale dal mare alla montagna.

#marcainbus fa il pieno di presenze, 717 turisti per gli itinerari dalla costa all'entroterra: grande successo per l'iniziativa estiva di Marca Fermana

Tanti i partner che hanno appoggiato l'associazione presieduta da Stefano Pompozzi: dalla Regione Marche alla Steat, da Confartigianato ad Aiab Marche, dalla Cassa di Risparmio di Fermo all'Associazione Villaggi. Se la curiosità era tanta, altrettante, però, erano le preoccupazioni: “Quando abbiamo messo in campo quest'iniziativa eravamo timorosi e scettici perché in passato qualche esperienza di questo tipo aveva faticato e zoppicato – rivela lo stesso Pompozzi -. Non è facile spostare i turisti dalla costa alle aree interne. In realtà, però, dopo un paio di date quest'iniziativa ci è esplosa tra le mani, tant'è che abbiamo avuto la necessità di sostituire la navetta da 30 posti che avevamo previsto con una da 50 o in alcuni casi addirittura da 60”.

 

I numeri testimoniano il successo dell'iniziativa, che si è articolati in 18 itinerari (tutti i martedì e i giovedì di luglio e agosto) toccando tutti i Comuni della nostra Provincia inseriti nel cratere sismico: sono stati 717 i visitatori complessivi, ovvero poco meno di 40 a viaggio, con un picco di 68 nella tappa del 23 agosto, quella che ha portato i turisti a Monteleone, Monsampietro Morico e Monte Giberto. Visitatori quasi esclusivamente italiani (il 95,28% del totale contro il 4,72% di stranieri), ma provenienti da altre 11 regioni oltre alle Marche (un italiano su quattro, in particolare, veniva dalla Lombardia): quasi il 40% dei turisti ad aver compilato il questionario sottoposto alla fine di ogni viaggio ha inoltre dichiarato di non aver mai visitato la Provincia di Fermo in passato, mentre l'87% ripeterebbe l'esperienza.

 

Se i numeri testimoniano il successo dell'iniziativa, non raccontano però fino in fondo il grado di soddisfazione dei turisti: “Quelle giornate rappresentavano un'immersione totale: si partiva intorno alle 13:30 e si rientrava verso intorno alle 20 o alle 21 – racconta Sara Giorgi, presidente Federagit Ascoli-Fermo, una delle tre guide abilitate e qualificate che hanno accompagnato i visitatori narrando le bellezze del nostro patrimonio culturale (il 96,22% degli utenti ha espresso gradimento massimo per la loro presenza, ndr) -. Alla fine la nostra diventava una grande famiglia e al termine del viaggio la gente chiedeva spesso se c'era ancora posto per uno degli itinerari successivi: l'espressione più ricorrente da parte loro è stata quella di aver scoperto un territorio che non immaginavano, il riscontro quindi è stato immediato”.

 

Sulla stessa lunghezza d'onda la testimonianza di Daniele Gatti, direttore dell'Holiday di Porto Sant'Elpidio e membro dell'associazione Villaggi Marche: “I risultati sono andati oltre le aspettative, non solo numeriche: tanti sono stati i turisti che, tornati nelle nostre strutture, ci hanno raccontato di aver visto delle bellezze che non avevano mai scoperto anche se magari da anni venivano in vacanza nel Fermano – le sue parole -. Nelle nostre strutture c'è un bacino di utenza importante, quindi la scelta vincente per la promozione dell'entroterra è stata proprio quella di venirli a prendere di persona, pubblicizzando tutti insieme quest'iniziativa anche all'interno dei campeggi”.

Una sinergia importante, quella tra Marca Fermana e Associazione Villaggi, che si è però allargata anche ad altre associazioni, ad esempio Aiab Marche e Confartigianato che insieme hanno organizzato un momento di degustazione delle eccellenze enogastronomiche del territorio alla fine di ogni itinerario, promuovendo anche laboratori per i più piccoli.

 

Un'iniziativa che ha riscosso quindi grande successo e che secondo tutti gli attori protagonisti dovrà andare avanti e conoscere una seconda edizione il prossimo anno: una richiesta, raccontano, che arriva in prima persona da chi vi ha partecipato. Da questo punto di vista la Regione Marche, nelle persone dell'assessore al bilancio Fabrizio Cesetti e del consigliere Francesco Giacinti, ha già dato una propria disponibilità di massima a fare qualcosa anche in futuro: “Le risorse che abbiamo destinato a Marca Fermana sono state ben utilizzate per le finalità che volevamo: la promozione e il rilancio dei nostri territori interni – raccontano -. Che i turisti del litorale, una volta tornati a casa, possano dire di aver visto oltre al mare anche i Sibillini, le colline, le pinacoteche e i tesori delle aree interne, rappresenta una grande opportunità per tutto il territorio. Noi non siamo l'assessore o il consigliere del Fermano, ma di tutto il territorio regionale, nei confronti del quale abbiamo una responsabilità istituzionale importante: crediamo però di aver riequilibrato quello che era un oggettivo svantaggio di questa parte del territorio che in passato era stata un po' lasciata indietro”.

Letture:1440
Data pubblicazione : 26/09/2018 13:05
Scritto da : Andrea Pedonesi
Commenti dei lettori
0 commenti presenti
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications