Attualità
Ceriscioli sul nuovo commissario: "Finalmente un marchigiano!". Riunione del comitato per la ricostruzione, tre punti condivisi con i sindaci sulla gestione dei Cas

"Almeno una cosa di quelle che avevamo chiesto è stata recepita: che il commissario fosse un marchigiano perché permane la sensazione che a livello nazionale non sia ancora stato ben compreso ciò che il sisma ha causato nelle Marche. Quante situazioni, quanti Comuni e quanto territorio siano coinvolti in un passaggio dove ci si gioca un pezzo importante di futuro".

Ceriscioli sul nuovo commissario:

"Inviteremo subito il nuovo commissario all'assemblea con i sindaci perché abbiamo bisogno di ritrovare un raccordo con il Governo. Sono passati mesi dall'insediamento e dalla richiesta di un incontro e non c'è mai stata questa opportunità, lasciando molti temi nell'incertezza. Dalle cose più banali, come la conferma dei dipendenti che lavorano nelle strutture, alle risorse per attività che oggi non sono finanziate, al recupero dei fondi per il Piano delle opere che hanno finanziato l'emergenza e ai fondi per l'emergenza stessa e agli strumenti collegati. Sono domande che faremo al Commissario in modo che possa riprendere con noi il percorso. A lui i migliori auguri di buon lavoro. Colgo l'occasione per ringraziare anche il commissario Paola De Micheli per il grande lavoro svolto e per essersi dimostrata sempre vicina al nostro territorio e alla nostra gente".

 

Questo il commento del presidente della Regione Marche Luca Ceriscioli in relazione alla nomina da parte del Governo a Commissario straordinario del geologo Piero Farabollini. Uno delle prime questioni da affrontare insieme sarà l'ordinanza del Dipartimento di Protezione Civile "Ulteriori interventi urgenti di protezione civile conseguenti agli eventi sismici a partire dal 24 agosto 2016" in materia di contributo di autonoma sistemazione e modalità di verifica di sussistenza dei requisiti. Il provvedimento era all'ordine del giorno ieri nella seduta plenaria del Comitato Istituzionale per le attività della ricostruzione post sisma riunito ad Ancona.

 

"E' da luglio che la nuova ordinanza riguardante gli interventi post-sisma è in circolazione, ma non credo che nella sua formulazione troverà un esito positivo – ha detto Ceriscioli - . Noi non abbiamo mai dato l'intesa proprio per questo motivo: non convinceva il territorio. Abbiamo una comunità preoccupata che fatica a guardare avanti e con la quale non vogliamo rompere il patto di fiducia. Con i sindaci abbiamo condiviso una linea di indirizzo seria: verifica dei titoli degli aventi diritto al contributo di autonoma sistemazione, solleciti alla presentazione dei progetti per chi ha la classificazione B (danni lievi) con mantenimento del contributo Cas finché la famiglia non entra in casa, progressiva sostituzione degli alloggi in hotel (996 cittadini) con contributo Cas. Fatti salvi questi principi possiamo arrivare ad un testo condiviso da proporre al capo della Protezione Civile Borrelli".

I tre punti sono stati approvati dai sindaci dell'area del cratere e verranno sottoposti all'attenzione del nuovo commissario straordinario appena verrà nelle Marche.

Letture:873
Data pubblicazione : 05/10/2018 15:10
Scritto da : Redazione
Commenti dei lettori
1 commenti presenti
  • Fra Bernardo

    06-10-2018 14:10 - #1
    Ceriscioli vallo a dire ai tuoi compagni del PD che hanno nominato commissari politici (Errani e De Micheli) che hanno dimostrato e saputo fare grandi disastri sulla ricostruzione. Tutti a dare addosso alla Lega e 5Stelle ma questi fanno i fatti con persone serie al posto giusto. Stanno facendo politiche di sinistra che il PD si sognava solo di pensarle tutti intenti a salvaguardare le poltrone della Boschi, di Renzi end Family e tante altre inutili iniziative che ci sono costate miliardi di euro senza produrre nulla.... Avanti così compagni dei 5 Stelle il popolo è con voi. Alle prossime elezioni facciamo bingo, speriamo che il PD continui su questa strada, di inutili idioti...!!! Forza Italia è rimasta un ricovero per giovani anziani... Avanti Lega !!!
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications